Internazionale

Solidarietà con Cuba - Porre fine al blocco illegale degli Stati Uniti

E-mail Stampa PDF

Cuba murales donneda https://www.akel.org.cy

Tradotto da Lorenzo Battisti 

Su iniziativa dell'AKEL, decine di partiti comunisti e operai del mondo hanno firmato una Dichiarazione congiunta di solidarietà con Cuba, poiché Cuba - nel mezzo della pandemia - sta affrontando un escalation di aggressività da parte degli Stati Uniti. Di seguito il testo della Dichiarazione congiunta e i partiti che l'hanno finora firmata:

Dichiarazione congiunta dei partiti comunisti e dei lavoratori

Leggi tutto...

La “donna” nella Libia distrutta dall’occidente

E-mail Stampa PDF

LibDonnedi Enrico Vigna

La misura dello sviluppo di una nazione è la maturità politica delle sue donne ed i loro diritti.  
(Muammar Gheddafi)

Il 4 gennaio 2011, pochi mesi prima della aggressione e distruzione della Jamahiriya 
Araba LibicaPopolare Socialista, la 16° Sessione del Consiglio per i Diritti umani delle Nazioni Unite, aveva deciso di premiarla per l’alto livello di diritti umani nel paese. Dopo il Rapporto del Gruppo di lavoro sulla Libia ( Doc. A/HRC/WG.6/9/L. 13), elogiando il paese in particolare per la sua promozione dei diritti delle donne e civili .74 giorni dopo, 1l 19 marzo,la NATO e gli USAiniziano a distruggerla!

Leggi tutto...

Il ritorno di uno "stato forte" come soluzione alla crisi economica?

E-mail Stampa PDF

francia presidenzialidi Leon Caquant

da https://www.economie

Tradotto da Lorenzo Battisti (Dip. Internazionale Pci)

Il Dipartimento Esteri continua nella sua attività di traduzione per mettere a disposizione di militanti e simpatizzanti comunisti dei testi che permettano, anche in periodo di quarantena, di continuare nel lavoro ideologico, di analisi e di “azione”. Non dobbiamo lasciare che questo periodo di chiusura forzata (per chi non deve lavorare) si trasformi in un momento di passività, perché “la controparte” è più attiva che mai. 

Leggi tutto...

Trump ordina l’«assistenza» all’Italia

E-mail Stampa PDF

conte trump dinuccidi Manlio Dinucci

da il manifesto 14 aprile 2020

Il premier Conte ha annunciato agli italiani, in diretta televisiva il 10 aprile, che l’Italia non ha firmato alcun impegno per il Mes, il fondo europeo «salva-Stati», e che il suo governo discuterà solo su «un Mes non condizionato», ossia che non imponga condizioni lesive per gli interessi nazionali e la sovranità del paese. Giusta posizione. 

Leggi tutto...

I fascisti di Kiev non rispettano neppure gli appelli al cessate il fuoco del Segretario Generale dell’ONU

E-mail Stampa PDF

donetsk indipendenzadi Mauro Gemma per Marx21.it

Come da copione, i nostri strumenti di comunicazione hanno ignorato che la richiesta avanzata da alcuni Stati all’Assemblea Generale dell’ONU di revocare le sanzioni unilaterali e illegali nei confronti dei paesi colpiti dalla pandemia di coronavirus e l’invito dello stesso Segretario Generale dell’ONU a un cessate il fuoco globale per permettere una più efficace azione di contrasto della pandemia che ha già mietuto centinaia di migliaia di vittime in tutto il pianeta, hanno incontrato la dura opposizione non solo da parte degli Stati Uniti, del Regno Unito e dell’Unione Europea nel suo insieme, ma anche di Georgia e Ucraina, questi ultimi due paesi ridotti al rango di fedeli vassalli dell’imperialismo, sempre pronti a sostenere qualsiasi decisione assunta da USA, UE e NATO.

In particolare, l'Ucraina, sprofondata nella spirale di una colossale crisi economica al punto di non essere più in grado di pagare il debito contratto con l’Occidente, continua a condurre la guerra contro le repubbliche popolari proclamate nel sud-est del paese (Donbass), dopo il colpo di Stato che ha portato al potere a Kiev una cricca ultra-nazionalista nostalgica del collaborazionismo con i nazisti nella guerra di aggressione all’Unione Sovietica. 

Leggi tutto...

Gran Bretagna. E se lo sciopero si becca il Covid-19?

E-mail Stampa PDF

laureati silhouettedi Andrea Genovese - Lucia Pradella

da https://contropiano.org

Analisi e prospettive di lotta dalle università britanniche in tempi di pandemia

Con 22 giorni di astensione dal lavoro (8 in autunno, e 14 tra febbraio e marzo 2020), il recente sciopero delle università (indetto dal sindacato University and College Union) ha sicuramente rappresentato la mobilitazione più significativa nella storia dell’istruzione superiore britannica. Per la prima volta, lo sciopero ha articolato una comprensiva serie di rivendicazioni relative a pensioni, retribuzioni, carichi di lavoro, precarietà e discriminazione di genere ed etnica. 74 istituzioni accademiche hanno aderito alla vertenza.

Leggi tutto...

La Nato in armi per «combattere il coronavirus»

E-mail Stampa PDF

nato dinuccidi Manlio Dinucci

da il manifesto 7 aprile 2020

I 30 ministri degli Esteri della Nato (per l’Italia Luigi Di Maio), riunitisi il 2 aprile in videoconferenza, hanno incaricato il generale  Usa Tod Wolters, Comandante Supremo Alleato in Europa, di «coordinare il necessario appoggio militare per combattere la crisi del coronavirus». 

È lo stesso generale 
che, al Senato degli Stati uniti il 25 febbraio, ha djchiarato che «le forze nucleari sostengono ogni operazione militare Usa in Europa» e che lui è «sostenitore di una flessibile politica del primo uso» delle armi nucleari, ossia dell’attacco nucleare di sorpresa .(«Alla nostra salute ci pensa il dottor Stranamore», il manifesto, 24 marzo).

Leggi tutto...

Cosa significa lo sciopero della fame?

E-mail Stampa PDF

filospinato fiorerossoriceviamo e volentieri pubblichiamo

di Sabo’nun kizi

Lo sciopero della fame non è un digiuno, non è una dieta, non è un suicidio.

Lo sciopero della fame è una forte azione di lotta politica per il raggiungimento deidiritti fondamentali negati dallo stato o da chi governa il popolo.

Gli scioperi della fame sono forme di resistenza per la vita, sono molto materiali perché implicano una resistenza portata avanti usando il proprio corpo.

Leggi tutto...

Lo spieghino: cosa ha deciso ieri l’eurogruppo?

E-mail Stampa PDF

euro feticismopubblichiamo un intervento di Thomas Fazi sulle decisioni prese dall'Eurogruppo

Letteralmente nulla. Nel senso che si è limitato a ribadire che gli unici strumenti che la UE metterà in campo per sostenere gli Stati membri sono tutti strumenti che esistono già: 

- il MES a “condizionalità limitate” (una bufala in quanto le condizioni possono essere riviste in qualunque momento dai creditori, come ho già spiegato qui: https://www.lafionda.org/…/la-truffa-del-mes-senza-condizi…/); 

- la Banca europea per gli investimenti (BEI), che aprirà delle linee di credito per le imprese, non per gli Stati, nulla che faccia la differenza nel breve; 

Leggi tutto...

Quarto giorno dell’udienza di estradizione: Il processo a Julian Assange rinviato al 18 maggio

E-mail Stampa PDF

assangericeviamo e volentieri pubblichiamo

di Enzo Pellegrin (*)

Nel momento in cui scrivo, l’ultima udienza del processo per l’estradizione di Julian Assange, la quarta sessione di udienza, si è svolta il 27 febbraio 2020.

Nell’ultima udienza la difesa di Assange ha richiesto che il proprio assistito potesse essere fatto uscire dalla gabbia di vetro per poter sedere vicino ai propri avvocati durante la celebrazione del dibattimento. 

Leggi tutto...

Pagina 5 di 323