Internazionale

"Un giorno il Brasile tornerà a integrarsi nella comunità internazionale” ha detto Lula nella lettera ai BRICS

E-mail Stampa PDF

lula pugnochiusoda lula.com.br

Traduzione di Marica Guazzora

Mercoledì , l’ex presidente Luiz Inácio Lula da Silva ha inviato una lettera ai BRICS, gruppo formato da Brasile, Russia, India e Cina. La lettera è stata consegnata dalla Presidente del PT, senatrice  Gleisi Hoffmann, al segretario generale del Congresso Nazionale Africano e organizzatore dell’incontro Ace Magashule. Nel testo Lula salva la storia dei successi del gruppo e la necessità che ha il Brasile di integrarsi nuovamente nella comunità internazionale.

Leggi tutto...

Vi spiego cosa cela lo scontro tra Stati Uniti e Huawei. Parla Sisci

E-mail Stampa PDF

MengWanzhouda formiche.net

Interessante analisi di Francesco Sisci sull'arresto in Canada della direttrice finanziaria di Huawei

L’arresto in Canada del direttore finanziario del colosso cinese Huawei Technologies, Meng Wanzhou, non una “semplice” manager ma figlia del fondatore del gruppo Ren Zhengfei, lancia un messaggio ben preciso degli Stati Uniti ai vertici politici della Repubblica Popolare.

A crederlo è il sinologo Francesco Sisci – saggista, editorialista e ricercatore della China’s People’s University – che in una conversazione con Formiche.net spiega perché l’avvenimento “cela l’esplosione di una più ampia contesa globale, commerciale ma non solo, in atto tra Washington e Pechino”.

Leggi tutto...

Il Comitato No Guerra No Nato alla Prima Conferenza Internazionale Contro le Basi Militari USA/NATO

E-mail Stampa PDF

Il comitato no guerra no nato ha partecipato dal 16 al 18 novembre alla prima conferenza contro le basi USA nel mondo tenutasi a Dublino. Un importante appuntamento che ha visto rappresentati 18 paesi., oltre ad alcune importanti figure come quella di Aleida Guevara. Un'iniziativa a cui va data continuità

Leggi tutto...

Gilet Jaune, Macron e i ritardi della sinistra

E-mail Stampa PDF

giletjaunes bandierafrancesePubblichiamo come contributo alla discussione

di Lorenzo Battisti (Marx 21)

Il movimento dei gillet gialli, che ha attraversato la Francia nell’ultimo mese ha avuto una grossa eco anche in Italia, accompagnata come sempre da disinformazione e da superficialità. Il movimento è espressione della Francia socialmente periferica. E se rischia di cadere a destra, è solo grazie ai ritardi della sinistra.

L’ecologismo di classe del presidente dei ricchi

Il movimento prende il via da una protesta contro la tassa ecologica sui diesel, volta a finanziare il passaggio ecologico verso automobili meno inquinanti. L’idea di Macron era quella di prelevare dai cittadini che utilizzano auto inquinanti (diesel in particolare) per finanziare il passaggio ad auto elettriche e ibride, con finanziamenti di 4 o 5000 euro per chi avesse acquistato una di queste automobili.

Leggi tutto...

«Il neoliberismo è stato una calamità», Lopez Obrador è il nuovo presidente del Messico

E-mail Stampa PDF

obrador messicoda lantidiplomatico.it
fonte teleSUR

Dopo aver ricevuto la fascia presidenziale nel Congresso messicano sabato, il presidente Andres Manuel Lopez Obrador (AMLO) si è rivolto alla nazione, offrendo una forte condanna della politica economica neoliberista. Ha inoltre annunciato che annullerà la controversa riforma dell'istruzione, perseguirà gli abusi del potere statale e vieterà il fracking.

Durante il suo discorso, AMLO ha criticato l'accumulo di ricchezza che "ha impoverito le persone". "Il neoliberismo è stato una calamità: ad esempio, la riforma energetica che doveva salvarci ha significato solo un calo della produzione di petrolio e l'aumento dei prezzi della benzina, del diesel e dell'elettricità".

Leggi tutto...

Verità per Regeni? Verità su Regeni

E-mail Stampa PDF

regeni striscione impalcaturadi Roberto Buffagni | da italiaeilmondo.com

Verità per Regeni?

“Verità per Regeni”? Vediamo un po’. Di verità sull’argomento ce n’è solo una briciola. Cominciamo da quella, poi passiamo alle ipotesi.

Briciola di verità

Regeni lavorava per una azienda privata di intelligence, la Oxford Analytica.[1] All’epoca dei fatti, il responsabile di Oxford Analytica è David Young, capo dell’équipe che per conto del presidente Nixon scassinò gli uffici del Partito Democratico al Watergate, facendosi beccare e innescando il processo che condusse all’impeachment e alle dimissioni dello statista repubblicano. Nel board, a fare da testimonials, ci sono John Negroponte[2], responsabile diretto dell’organizzazione degli squadroni della morte nell’America Latina anni Ottanta, e Sir Colin McColl[3], Control dell’MI6 (ora SIS) dal 1988 al 1994.

Leggi tutto...

Dietro l’attacco Usa agli smartphone cinesi

E-mail Stampa PDF

huawei telefoni retrodi Manlio Dinucci

Dopo aver imposto pesanti dazi su merci cinesi per 250 miliardi di dollari, il presidente Trump al G-20 ha accettato una «tregua» posticipando ulteriori misure, soprattutto perché l’economia Usa è colpita dalla ritorsione cinese. 

Ma oltre alle ragioni commerciali ci sono quelle strategiche. Sotto pressione del Pentagono e delle agenzie di intelligence, gli Usa hanno bandito gli smartphone e le infrastrutture di telecomunicazioni della società cinese Huawei, con l’accusa che possono essere usati per spionaggio, e premono sugli alleati perché facciano altrettanto. 

Leggi tutto...

Per strade diverse

E-mail Stampa PDF

fed bcePubblichiamo l'editoriale di Guido Salerno Aletta apparso sul numero di Milano-Finanza del 1° dicembre 2018

Fed e Bce, Usa ed Eurozona, sono sempre più distanti, quasi universi paralleli: le rispettive costituzioni monetarie, così come le loro politiche economiche, hanno sempre meno punti in comune.

Jerome H. Powell, il Governatore della Fed, parlando lo scorso 28 novembre all’Economic Club di New York, ha usato un paragone assai efficace per rappresentare gli obiettivi che devono essere perseguiti per Statuto: alla collettività americana deve assicurare “bistecche e patate”, ovvero il massimo della occupazione e la stabilità de prezzi, sulla base del mandato democratico affidatole dal Congresso.

Leggi tutto...

Introduzione al sistema politico cinese

E-mail Stampa PDF

china ngodi Fabio Massimo Parenti*

da beppegrillo.it

Chi si occupa di Cina sa bene che lo sguardo dell’Occidente sulla Repubblica popolare contemporanea è stato spesso liquidatorio, più che critico direi sprezzante, superficiale e distorto. Una sorta di sagra delle opinioni stereotipate, con giudizi di valore utilizzati costantemente per mettere in risalto quanto saremmo superiori rispetto al “modello cinese”. Senza però conoscere cosa sta accadendo in quel paese, né approfondire la sua lunga e profonda storia di civiltà.

Leggi tutto...

Pagina 5 di 294