Internazionale

Corbyn: “Sarà Brexit anche se vinciamo elezioni anticipate”

E-mail Stampa PDF

corbyn stradada londraitalia.com

Il leader dei Labour lo ha chiarito in un'intervista al Guardian. Anche con loro al Governo il paese uscirebbe dall'UE il 29 Marzo 2019.

Chi puntava sui Labour per fermare la Brexit all’ultimo minuto può cominciare ad abbandonare le speranze.  Anche se nei prossimi mesi ci fossero elezioni anticipate e il Labour le vincesse andando al governo, il Regno Unito uscirà dall’Unione Europea il 29 marzo 2019 come concordato.

Lo ha dichiarato Jeremy Corbyn in un’intervista al Guardian. Dovessi andare al governo, ha detto in sostanza il leader dei Labour, andrei a Bruxelles per cercare di un negoziare un accordo migliore, ma senza bloccare la Brexit o modificarne.

Leggi tutto...

Petrolio in discesa dopo il taglio dell'Opec

E-mail Stampa PDF

Oil platform P 51 BrazilAssieme all'articolo di Demostenes Floros segnaliamo questo articolo apparso su 'il sole 24 ore'

di Demostenes Florosda aboutenergy.com

English version

Dalle tensioni commerciali Usa-Cina alle sanzioni sull'Iran, quali sono le ragioni che hanno determinato la diminuzione dei prezzi del barile. Il trend petrolifero e valutario.

A novembre, il forte andamento ribassista dei prezzi del petrolio è proseguito. Nello specifico, la qualità Brent North Sea ha aperto le quotazioni a 72,75 $/b e le ha chiuse a 59,23 $/b, mentre il West Texas Intermediate ha iniziato scambiando a 63,65 $/b, per poi chiudere a 50,82 $/b.

Leggi tutto...

Sul pericolo nucleare l’Italia delle «Tre Scimmiette»

E-mail Stampa PDF

Nuclear Blastdi Manlio Dinucci

Quale reazione ha suscitato in Italia l’avvertimento del presidente russo Putin che il mondo sottovaluta il pericolo di guerra nucleare e che tale tendenza si sta accentuando? 

Significativo il commento de La Repubblica che parla di «toni molto allarmistici». Eloquente il silenzio praticamente assoluto dell’intero arco parlamentare. 

Come se l’Italia non avesse niente a che fare con la corsa agli armamenti nucleari che, ha avvertito Putin nella conferenza stampa di fine anno, potrebbe portare alla «distruzione dell’intera civiltà o forse dell’intero pianeta». Scenario non allarmistico, ma previsto dagli scienziati che studiano gli effetti delle armi nucleari. 

Leggi tutto...

Il CPC crea pace e stabilità per la crescita

E-mail Stampa PDF

Kishore Mahbubanida globaltimes.cn

Nota dell'editore:

Rivolgendosi, martedì, a un grande consesso per celebrare il 40° anniversario della riforma e dell'apertura della Cina, il presidente cinese Xi Jinping l'ha descritto come "una grande rivoluzione nella storia del popolo cinese e della nazione cinese" e ha promesso di portarla in fondo. Che ruolo ha svolto la riforma e l'apertura nello sviluppo della Cina? In che modo ha influenzato il rapporto Cina-USA negli ultimi 40 anni? Il giornalista del Global Times (GT) Yu Jincui ha parlato con Kishore Mahbubani (Mahbubani), rappresentante permanente di Singapore presso le Nazioni Unite, su questi temi a margine della terza Understanding China Conference.

Leggi tutto...

La Cina si attiene alle riforme e all'apertura

E-mail Stampa PDF

riforme 78 18da globaltimes.cn

Il Presidente cinese Xi Jinping ha tenuto martedì scorso un discorso durante incontro per celebrare il 40° anniversario della riforma e dell'apertura, affermando che "la riforma e l'apertura sono un grande risveglio del nostro partito", che la Cina porterà fino al termine. Molte delle parole di Xi sono in sintonia con il sostegno della società cinese a questa politica e alla scelta di implementarla.

La riforma e l'apertura è un grande processo di prassi. Generazioni di leader cinesi, da Deng Xiaoping, Jiang Zemin, Hu Jintao a Xi, hanno portato la Cina ad affrontare ogni tipo di sfida. Il percorso del socialismo con caratteristiche cinesi è stato stabilito passo dopo passo. La riforma e l'apertura è un grande lavoro pionieristico nella storia dell'umanità.

Leggi tutto...

Riforma e apertura

E-mail Stampa PDF

xijinping microfono01Con questo contributo di Francesco Maringiò iniziamo la pubblicazione dei materiali per commemorare i 40 anni dall'inizio delle riforme in Cina

di Francesco Maringiò

Il discorso odierno pronunciato da Xi Jinping nella Grande Sala del Popolo a Pechino, per commemorare i quarant’anni dall'inizio delle riforme e aperture inaugurate nel 1978, ha avuto grande eco nel paese. Qui a Pechino è stato trasmesso un estratto nelle carrozze della metro e le bacheche di WeChat e Weibo sono state inondate da foto che mostravano come le aziende, sia pubbliche che private, hanno dedicato sessione speciali per ascoltare il discorso del Presidente. E’ stato un tema discusso anche sui blog e, per quel che ho visto, anche la stampa occidentale ha dato notizia dell’evento (in molti casi con discutibili risultati).

Leggi tutto...

Xi si impegna ad aderire alla riforma e all'apertura

E-mail Stampa PDF

xijinping conferenzadi Leng Shumei e Xing Xiaojing
da globaltimes.cn

Il discorso del presidente cinese Xi Jinping martedì alla conferenza per commemorare il 40 ° anniversario della riforma e dell'apertura della Cina ha rafforzato la fiducia del popolo cinese nel proseguimento delle riforma e dell'apertura, che Xi ha detto dovrà affrontare responsabilità più severe e sfide più impegnative.

Nel discorso Xi ha sottolineato di volere restare sulla strada del socialismo con caratteristiche cinesi e di sostenere e sviluppare il socialismo con caratteristiche cinesi, ha riferito la Xinhua News Agency.

Leggi tutto...

In Siria l'intera nazione si è mobilitata e ha vinto

E-mail Stampa PDF

siria bambini bandierada oraprosiria.blogspot.com

Pubblichiamo il bel testo/dichiarazione d'amore alla Siria, di Vltchek, per lo sguardo di appassionata speranza con cui egli percorre questa terra: nell'auspicio fiducioso che venga finalmente il bel giorno della PACE!

di Andre Vltchek 
New Eastern Outlook, 2018


Sì, ci sono macerie, in realtà distruzione totale, in alcuni quartieri di Homs, Aleppo, alla periferia di Damasco e altrove.

Leggi tutto...

Di sovranismo, di gilet gialli e di altre questioni

E-mail Stampa PDF

giletjeunes abolitionmiseredi Piergiorgio Desantis

da ilbecco.it

Il Censis, ad esempio, nel suo rapporto annuale fotografa l’Italia del 2018 dall’alto, forse troppo, ovvero dal punto di vista dove si avverte il “silenzio arrendevole delle élite”. Viene fuori un’Italia “incattivita (cosa ampiamente prevedibile) che vive “una reazione pre-politica con profonde radici sociali, che alimentano una sorta di sovranismo psichico, prima ancora che politico. Che talvolta assume i profili paranoici della caccia al capro espiatorio, quando la cattiveria – dopo e oltre il rancore – diventa la leva cinica di un presunto riscatto e si dispiega in una conflittualità latente, individualizzata, pulviscolare".

Leggi tutto...

Il fascismo, oggi

E-mail Stampa PDF

europa papaveridi Nikolai Ivanovich Royanov

Proponiamo gli stralci più significativi dell'intervento presentato al Convegno organizzato dall'ANPI (“Essere antifascisti oggi in Europa, Roma, 14-15 dicembre 2018) dal Presidente dell'Unione Russa dei Veterani, Nikolai Ivanovich Royanov, augurandoci che questi passaggi sulla natura del fascismo oggi, siano compresi in tutta la loro valenza e fatti propri anche dal movimento antifascista del nostro paese che, in alcune sue componenti, sembra sottovalutarli se non ignorarli. Che queste parole non restino inascoltate!

“Oggi, il neonazismo non è solo praticato dai successori dei nazisti, non solo dai radicalismi religiosi, ma anche dall'ingerenza unilaterale nella politica degli Stati sovrani e dal terrore liberale con il pretesto di "diritti umani"

Leggi tutto...

Pagina 4 di 294