Internazionale

Guaio grosso a Francoforte

E-mail Stampa PDF

draghi euro bandieraUn interessante articolo di Guido Salerno Aletta

da teleborsa.it

L'attacco di Trump a Draghi mette sotto accusa le politiche europee

Era una riunione come tante altre, quella di ieri l'altro aCoimbra, città portoghese famosa per la sua antica università, cui ha partecipato il Governatore della BCE Mario Draghi. Riferendosi alle prospettive della politica monetaria della BCE, Draghi non ha escluso che, se dovessero peggiorare le prospettive in ordine alla inflazione, non è da escludere una riduzione dei tassi di interessi sull'euro e una ripresa degli stimoli monetari. In ogni caso, ha aggiunto, anche la politica di bilancio degli Stati dell'Eurozona, sottintendendo quelli che hanno condizioni di pareggio o di avanzo, deve fare la sua parte. Sembrava un richiamo, neppure tanto velato, alla posizione della Germania, sempre restia ad allargare i cordoni della borsa.

Leggi tutto...

Per un mondo di pace, senza basi, installazioni e enclavi militari straniere

E-mail Stampa PDF

filospinato usaDichiarazione finale del Sesto Seminario Internazionale per la Pace e l'Abolizione delle Basi Militari Straniere, tenutosi a Guantanamo, Cuba.

da resistencia.cc

Traduzione di Mauro Gemma per Marx21.it

"Un mondo di pace è possibile"

Il Sesto Seminario Internazionale per la Pace e l'Abolizione delle Basi Militari Straniere si è svolto a Guantanamo, Cuba, dal 4 al 6 maggio 2019, con un totale di 90 partecipanti stranieri provenienti da 35 paesi, tra cui i dirigenti del Consiglio Mondiale delle Pace (CMP) e delle organizzazioni che ne fanno parte, nonché personalità, combattenti per la pace, pacifisti e amici sostenitori da Cuba, Antigua e Barbuda, Brasile, Botswana, Canada, Cile, Colombia, Congo, Dominica, Egitto, Stati Uniti, Spagna, Francia, Germania, Grecia, Guiana, Honduras, Iran, Italia, Inghilterra, Comore, Giamaica, Giappone, Nicaragua, Portogallo, Porto Rico, Palestina, Paraguay, Perù, Repubblica Democratica Saharawi, Repubblica Dominicana , Russia, Siria, Tanzania, Venezuela e Zambia.

Leggi tutto...

Il nostro “no” socialista all’Unione europea

E-mail Stampa PDF

europa rompereUn interessante intervento di Thomas Fazi

di Thomas Fazi | da sinistrainrete.info

Sarebbe un errore considerare il processo di processo di integrazione economica europea un fallimento. Dal punto di vista degli obiettivi delle classi dominanti – indebolimento delle classi lavoratrici ed esautoramento della democrazia – si è rivelato uno straordinario successo. L’Unione europea e in particolare l’architettura di Maastricht, infatti, possono essere considerate la risposta delle oligarchie europee alla crisi della democrazia – intesa come “eccesso di democrazia” – denunciata dal celebre rapporto del 1973 della Trilateral Commission.

Leggi tutto...

Chi sono gli incendiari di petroliere

E-mail Stampa PDF

petroliere in fiamme Oman 4di Manlio Dinucci

Mentre gli Stati uniti preparano una nuova escalation in Medio Oriente, accusando l’Iran di attaccare le petroliere nel Golfo di Oman, il vice-premier Matteo Salvini incontra a Washington il segretario di Stato Mike Pompeo, uno degli artefici di tale strategia, assicurandogli che «l'Italia vuole tornare a essere nel continente europeo il primo partner della più grande democrazia occidentale». Aggancia così l’Italia all’operazione lanciata da Washington.

L’«incidente del Golfo di Oman», casus belli contro l’Iran, ricalca «l’incidente del Golfo del Tonchino» del 4 agosto 1964, usato come casus belli per bombardare il Nord Vietnam, accusato di aver attaccato un cacciatorpediniere Usa (accusa risultata poi falsa).

Leggi tutto...

In Lettonia vietati i simboli della liberazione dal nazismo

E-mail Stampa PDF

falcemartello toppada kpu.life

Traduzione dal russo di Mauro Gemma

Mentre il commissario lettone Dombrovskis, in piena sintonia con le élite ultraliberiste che governano l'Unione Europea e con i fanatici, cinici e irresponsabili sostenitori italiani (a cominciare dal PD e dai suoi alleati radicali e di +Europa) della fedeltà alle “regole dell'Europa”, invoca le sanzioni più severe contro l'Italia esigendo in sostanza la cancellazione delle pur timide riforme sociali approvate dall'attuale governo e minaccia uno scenario di terribile austerità paragonabile a quello della Grecia, nel suo paese, già distintosi per le intollerabili discriminazioni nei confronti della minoranza russa, si consolidano le misure di legge funzionali alla riscrittura della storia e alla riabilitazione del passato più oscuro di collaborazione con l'occupazione hitleriana. Tutto nella più totale indifferenza dell'opinione pubblica del nostro continente e con l'aperta complicità di coloro che indirizzano le scelte politiche ed economiche dell'UE. (MG)

Leggi tutto...

Il caso di Hong Kong e i tentativi di destabilizzazione

E-mail Stampa PDF

hongkong cinadi Fabio Massimo Parenti e Maria Morigi

da beppegrillo.it

15 giugno 2019

Come noto, la storia che ha portato alla fondazione della Repubblica popolare, con molti elementi di continuità risalenti alla Cina imperiale, è incardinata su due condizioni, due princìpi generali, che ispirano la tradizione politica cinese: unità e stabilità, la cui importanza permea l’intera storia cinese insieme al valore confuciano di “Armonia” continuamente ribadito dal Presidente Xi Jinping.

Leggi tutto...

C'è confusione, al gran ballo di Bruxelles

E-mail Stampa PDF

bce palazzoL'editoriale di Guido Salerno Aletta

La procedura di infrazione a carico dell’Italia per debito eccessivo, che potrebbe essere formalizzata il prossimo 9 luglio, va inquadrata nel contesto delle negoziazioni che cercano di ridefinire gli equilibri europei. E’ un gran ballo, quello che si sta svolgendo a Bruxelles, con un insolito attivismo da parte di una Commissione in disarmo. C’è davvero di tutto: dalle debuttanti ai vecchi marpioni, con fidanzamenti in vista, menage a trois, corteggiamenti camuffati. Se qualche anziana signora, come l’Italia, viene insolentita, è solo per ottenerne a buon prezzo i favori.

Leggi tutto...

La politica dei gasdotti in Europa

E-mail Stampa PDF

gasdotto roccedi Demostenes Floros | da aboutenergy.com

English version

Ogni Stato membro dovrebbe avere l'obiettivo della creazione di un sistema integrato di gasdotti europei: siamo sicuri che l'UE stia realmente perseguendo tale scopo, creando un argine ai rigurgiti nazionalistici?

Tra il 23 e il 26 maggio 2019 si sono tenute le elezioni per il rinnovo del parlamento dell’Unione Europea. Secondo la maggior parte degli analisti e dei mezzi di informazione, l’esito delle elezioni europee avrebbe confermato che le cosiddette spinte “sovraniste” non hanno sfondato (ad esclusione della sola Gran Bretagna) e che i partiti filoeuropeisti, a partire dai popolari e dai socialisti, hanno mantenuto la maggioranza in parlamento, nonostante una perdita significativa di consensi.

Leggi tutto...

Appello per la liberazione di Julian Assange

E-mail Stampa PDF

Free Assange RallyL'arresto e la detenzione di Julian Assange non ha ricevuto e non riceve copertura adeguata da parte della stampa italiana. WikiLeaks ha permesso di conoscere verità molto scomode, ovviamente taciute dal potere statunitense.

Julian Assange non è un traditore o, come qualcuno ha detto una 'spia di Putin, è un eroe che ha rischiato in prima persona per difendere e far conoscere la verità.


Per tutti questi motivi pubblichiamo l'appello per la sua liberazione.

Leggi tutto...

Kosovo Metohija. Dopo il 28 maggio, la Resistenza popolare serba all’arroganza e all’ingiustizia non arretra. Le prospettive nell’area

E-mail Stampa PDF

rosu repartispecialidi Enrico Vigna

da civg.it

Dopo gli assalti dei Reparti Speciali albanesi ROSU contro i comuni nel nord del Kosovo del 28 maggio, che ha portato all’arresto di 46 cittadini e al ferimento di alcune decine, tra cui due funzionari dell’UNMIK di cui uno russo, sia a Mitrovica nord che a Zubin Potok, la popolazione serba è scesa in piazza per riaffermare il suo diritto incancellabile a rimanere sulla propria terra e ribadire la volontà che non ci sarà “nessun passo indietro”, pronti anche a dare la vita.

Leggi tutto...

Pagina 9 di 310