Internazionale

Nessuna interferenza nelle questioni venezuelane

E-mail Stampa PDF

maduro pugnochiusoda Global Times

traduzione di Marco Pondrelli

Il presidente venezuelano Nicolas Maduro ha annunciato mercoledì scorso il taglio dei legami diplomatici con gli Stati Uniti dopo che il leader dell'opposizione Juan Guaidó si è dichiarato presidente ad interim del paese e il presidente degli Stati Uniti Donald Trump lo ha formalmente riconoscimento.

Attualmente, ci sono "due regimi" che coesistono in Venezuela, il che comporta un grave rischio di turbolenze politiche. Il rapido riconoscimento statunitense ha portatoall'imitazione delle nazioni del Gruppo Lima che hanno riconosciuto il regime di opposizione venezuelano. Tuttavia, il ministro della Difesa del paese Vladimir Padrino López ha rifiutato di riconoscere Guaidó, affermando che i militari difenderanno la costituzione e la sovranità. 

Leggi tutto...

La Provincia del Gansu in visita in Italia

E-mail Stampa PDF

gansu viadellasetadi Francesco Maringiò

Mentre alla era in corso la IX Riunione del Comitato Governativo-Cina, il Museo di d’Arte e della Scienza di Milano ospitava una delegazione del Gansu, guidata dal Ministro Kang Qing dell’Ufficio Informazioni della Provincia, ha presentato le bellezze della propria terra alla comunità business, politica e culturale italiana.

L’incontro si è svolto nella suggestiva cornice del Museo ed è stato accompagnato della mostra di pitture buddiste tipiche del Gansu.

Leggi tutto...

Deputati Usa che si oppongono al golpe in Venezuela. "Se davvero vogliamo aiutare il popolo venezuelano eliminiamo le criminali sanzioni"

E-mail Stampa PDF

ilhanomarda lantidiplomatico.it

La deputata statunitense Ilhan Omar è nata a Mogadiscio, in Somalia, nel 1981. All'età di 10 anni, a seguito dello scoppio della guerra civile in Somalia, è scappata insieme alla famiglia, rifugiandosi in un campo profughi in Kenya, in cui ha vissuto per quattro anni. Ilhan oggi è deputata del Partito democratico in Minnesota e proprio perché conosce sulla sua pelle quello che significa l'interventismo imperialista occidentale su una nazione si esprime in questo modo sul colpo di stato in corso in Venezuela. 

"Non possiamo scegliere i leader per altri paesi per conto di interessi aziendali delle multinazionali. Il potere legislativo non può prendere il potere ad un Presidente, e la Corte Suprema del Venezuela ha dichiarato incostituzionali le sue azioni."

Leggi tutto...

Le istituzioni democratiche devono respingere l'ingerenza in Venezuela

E-mail Stampa PDF

maduro manifestazione salutoDichiarazione di Socorro Gomes, Presidente del Consiglio Mondiale della Pace

da cebrapaz.org.br

Traduzione di Mauro Gemma per Marx21.it

Le forze democratiche e di pace, costantemente mobilitate a sostegno della lotta del popolo venezuelano in difesa della sua sovranità, manifestano ancora il loro forte ripudio dell'offensiva contro il governo legittimamente eletto del presidente Nicolás Maduro. Mercoledì 23 gennaio, evidenziando la sua volontà di portare l'ingerenza in Venezuela fino alle ultime conseguenze, il governo di Donald Trump ha affermato di riconoscere il leader dell'opposizione, il golpista Juan Guaidó, senza mandato popolare come presidente ad interim, nel cui ruolo è stato insediato da governi suoi alleati.

Leggi tutto...

Venezuela, Jean-Luc Mélenchon condanna il tentativo di golpe in corso e attacca Macron

E-mail Stampa PDF

melenchon ditoda lantidiplomatico.it

In Venezuela è in corso un tentativo di colpo di Stato. La denuncia forte e chiara arriva da Jean-Luc Mélenchon, leader de La France Insoumise, che denuncia come l’operazione Guaidò imbastita dall’opposizione golpista venezuelana su ordine diretto di Washington sia volta a spodestare Maduro. Un’operazione che calpesta la volontà popolare della maggioranza dei venezuelani che lo scorso maggio hanno decretato con il voto che Maduro sarà presidente della Repubblica Bolivariana del Venezuela per i prossimi 6 anni. 

Leggi tutto...

"In tutto il mondo, le persone devono mobilitarsi e combattere, con ogni mezzo, contro il fascismo e per il Venezuela!"

E-mail Stampa PDF

maduro chavez muralesdi Andre Vltchek*
da lantidiplomatico.it

Andre Vltchek: "Aleppo, che ho descritto come "la Stalingrado del Medio Oriente", ha combattuto, resistito e sconfitto nemici tremendi. Ora Caracas, la Leningrado dell’America Latina, è sotto assedio, affamata, ma determinata a combattere contro l'invasione straniera e i quadri del tesoro."

È nuovo e non è nuovo, ma è tremendamente malvagio e letale - l'ultimo tipo di colpo di stato che gli Stati Uniti hanno inventato e che ora si sta applicando contro il Venezuela.

Leggi tutto...

L'Israele dichiara una guerra aperta contro l'Iran e la Siria

E-mail Stampa PDF

israel ataca iran siriada misionverdad.com

Le forze di difesa israeliane (IDF) hanno attaccato alcuni obiettivi delle milizie iraniane di Al Quds in territorio siriano. Inoltre diverse batterie di difesa aerea siriana sono state prese di mira dai sionisti. Tutto durante la notte di domenica 20 gennaio e la mattina presto di lunedì 21 gennaio.

L'esercito israeliano ha spiegato che l'attacco è stato effettuato in risposta al lancio di un missile da parte delle forze iraniane provenienti dalla Siria con l'intenzione di attaccare le alture settentrionali del Golan, un'area sotto l'occupazione israeliana originariamente araba.

Leggi tutto...

Il fiato di Trump sul collo del Venezuela

E-mail Stampa PDF

trump madurodi Geraldina Colotti

da lantidiplomatico.it

Una prima assoluta, ieri, nella storia del Venezuela: Donald Trump ha designato il nuovo “presidente” della nazione. Al posto di Nicolas Maduro, eletto con oltre 6 milioni di voti il 20 maggio, nelle intenzioni dell'imperialismo dovrebbe stare un tale Juan Guaidó, che ieri ha “prestato giuramento” davanti a un gruppo di suoi seguaci. Un trentacinquenne di cui si conoscono più le terga che le posizioni politiche, essendo passato alla “storia” per aver mostrato il deretano alle forze armate durante le proteste con bombe escrementizie (“puputov”) organizzate dalle destre nel 2017.

Leggi tutto...

Ennesimo tentativo di "golpe" in Venezuela

E-mail Stampa PDF

venezuela bambino chavezIl PCI a fianco del compagno Maduro e della Rivoluzione “chavista”

IL PCI, in queste ore così difficili per il popolo venezuelano e per la Rivoluzione, si schiera apertamente e totalmente a fianco del legittimo Presidente Maduro e della Rivoluzione “chavista” venezuelana. Alle cento forme e pratiche “golpiste”, reazionarie e filo imperialiste che dai primi tempi della Rivoluzione si sono materializzate in Venezuela, si è aggiunta ieri, 23 gennaio, la farsesca azione del capo dell’Assemblea Nazionale ( sostenuta politicamente ed economicamente dagli USA e da essi eterodiretta) Juan Guaidò, che in Plaza Venezuela, giurando sulla Costituzione, si è autoproclamato presidente del Venezuela. L’azione golpista, concordata con Washington, ha immediatamente avuto l’enfatico sostegno di Trump, che ha riconosciuto Juan Guaidò quale nuovo presidente del Venezuela.

Leggi tutto...

Pino Cabras (M5S), Venezuela: "In Siria e Libia alla delegittimazione del vertice statale sono seguite delle guerre. No all'unilateralismo e all'avventurismo"

E-mail Stampa PDF

cabras m5s parlamentoda lantidiplomatico.it

“In Venezuela c’è una situazione difficile, aggravata negli ultimi tempi dal calo dei prezzi del petrolio, le ingerenze e le sanzioni esterne. L’ultima cosa da fare in una situazione come questa è non riconoscere il presidente democraticamente eletto, comunque frutto della storia costituzionale del paese”. Prende la parola oggi il deputato del Movimento 5 Stelle Pino Cabras sul dibattito improvvisato dalle forze politiche responsabili della distruzione di decine di stati sovrani per eseguire gli ordini di Stati Uniti e vassalli vari. Milioni sono i morti che pesano anche sulle loro coscienze. Milioni sono i profughi che pesano sulle loro coscienze ma della disperazione i vari Pd, Fratelli d'Italia, Forza Italia e derivazioni varie non ne hanno mai abbastanza.

Leggi tutto...

Pagina 7 di 298