Quando la nave dei "ribelli siriani" affonda...

E-mail Stampa PDF

da lantidiplomatico.it

Affonda la nave dei “ribelli siriani”. E scappano via dal piano per trasformare la Siria in un’altra Libia i nostrani media mainstream (che, anzi, oggi cercano di rifarsi una verginità), tante associazioni e organizzazioni politiche fino a ieri in piazza con la bandiera a tre stelle.

Fallisce così, miseramente (un centinaio di persone) la “Manifestazione nazionale” del 7 ottobre a a Roma “Pace e libertà per il popolo siriano”. Un corteo in preparazione da marzo ma all’ultimo momento condito in salsa No Border (con l’aggiunta nel titolo di “e per tutti i popoli oppressi”) nella speranza di rimpinguarlo con un po’ di immigrati (per i quali erano stati messi a disposizione ben 11 pulman partenti da tutta Italia).

E a peggiorare le cose un video (che abbiamo trovato in Rete, che altro?) nel quale un probabile “ribelle siriano” cerca di dare lustro alla manifestazione di Roma incastonandola in una “sigletta” che dovrebbe renderlo stuzzicante per il pubblico italiano.


CONTINUA A LEGGERE