Assad: "Siamo l'ultimo Paese socialista del mondo arabo. La guerra ha dimostrato che il sistema socialista è stato molto importante per la Siria"

E-mail Stampa PDF

assad intervista braccioda lantidiplomatico.it

In un intervista concessa, oggi, al quotidiano serbo, "Politika" il Presidente siriano, Bashar Al Assad, ha dichiarato che la Siria ha resistito grazie al sistema socialista e ad un forte ruolo del settore pubblico. Inoltre, ha ribadito che chiunque sia il vincitore delle prossime elezioni presidenziali USA, non porterà alcun beneficio alla Siria.

"La cosiddetta 'Coalizione Internazionale', che è in realtà nordamericana, non ha fatto nulla circa il flusso di petrolio dalla Siria alla Turchia, anche se i suoi satelliti e droni lo hanno osservato. Ma dopo l'intervento dei russi che hanno attaccato i convogli e le postazioni dell'ISIS, è diminuito", ha affermato Assad.

Il presidente siriano ha sottolineato che la Turchia, l'Arabia Saudita e Qatar sono marionette nelle mani dell'Occidente, assicurando che i terroristi combattono in Siria per conto dei  paesi occidentali e degli Stati Uniti.


CONTINUA A LEGGERE