Dichiarazione della Federazione Sindacale Mondiale sulla situazione in Tunisia

E-mail Stampa PDF

wftu newlogo1da www.wftucentral.org

Traduzione di Marx21.it

La Federazione Sindacale Mondiale esprime la sua solidarietà con il popolo della Tunisia che ha protestato contro un tasso di disoccupazione altissimo e che lotta per il diritto al lavoro. Noi pensiamo fermamente che il diritto al lavoro non sia negoziabile ; noi chiamiamo i lavoratori della Tunisia a rafforzare le lotte per il lavoro a tempo pieno e per dei salari più elevati. Noi ci appelliamo ai lavoratori perché rafforzino il movimento sindacale di classe.

Denunciamo la violenza di Stato utilizzata come risposta allo slogan « Il lavoro è un diritto » espresso dal popolo tunisino, che ha portato al ferimento di numerosi manifestanti. La maggioranza del popolo tunisino, in particolare i giovani, è spinti alla disoccupazione e alla povertà, e la vita delle persone viene condizionata dagli interessi dei monopoli stranieri.


In nome dei 92 milioni di membri della Federazione Mondiale dei Sindacati, presente in 126 paesi del mondo, chiediamo la piena soddisfazione delle rivendicazioni del popolo in lotta. Esprimiamo la nostra solidarietà con i sindacati affiliati nel paese, con il movimento sindacale tunisino e con il popolo tunisino in lotta per i propri diritti e sosteniamo le sue giuste rivendicazioni.