Socialisti e verdi ungheresi flirtano con l'estrema destra di Jobbik. Il "rossobrunismo" che piace all’Unione Europea e a Soros

E-mail Stampa PDF

di Omar Minniti
da lantidiplomatico.it

Il centrosinistra propone al movimento di Gabor Vona un patto di desistenza contro Orban. L'antifascismo a seconda della convenienza

da Budapest

In Italia, Potere al Popolo e Liberi e Uguali hanno rifiutato di partecipare alle tribune elettorali televisive in presenza di esponenti di Casa Pound e Forza Nuova. Perfino il Pd di Renzi ha agitato lo spauracchio fascista durante la campagna elettorale. Ma il paventato ritorno delle camicie nere non sembra agitare i sonni delle sinistre europeiste ungheresi.


CONTINUA A LEGGERE