Catalogna: ma perché sottostare al ricatto dei marpioni?

E-mail Stampa PDF

da pecorarossa.it

Fa davvero rabbrividire vedere tanti nella “sinistra antagonista” continuare ad inneggiare ad una “indipendenza della Catalogna” che rischia oggi di sfociare in un’altra Jugoslavia.

Si tratta, per lo più, di sempliciotti dalla confusa ideologia che già avevano etichettato come “guerra di Putin” la lotta per l’indipendenza delle popolazioni del Donbass (massacrate dal regime golpista di Kiev per privarli della loro lingua, cultura e, soprattutto, dei giacimenti di gas da privatizzare) e santificato la  lotta per l’indipendenza dei Curdi (anche quando questi, al soldo degli USA, imponevano la pulizia etnica in aree che curde non sono mai state). Sulla impossibilità per questi sempliciotti di ravvedersi, ragionare in termini politici e non già seguire le mode del momento, mi sono rassegnato. Qualche illusione, invece, sopravvive ancora nei riguardi dei “maitre a penser” della sinistra antagonista. Tra i quali molti marpioni.


CONTINUA A LEGGERE