Catalogna, anche se cambierà la bandiera i padroni resteranno gli stessi.

E-mail Stampa PDF

da lariscossa.com

Pubblichiamo come contributo alla discussione sulla "questione catalana"

Se la maggioranza del popolo catalano vuole l’indipendenza dalla Spagna è giusto che la abbia. Il processo di costituzione di uno stato autonomo quando la maggioranza della popolazione avrà scelto questo destino sarà storicamente inevitabile. Non ci saranno leggi e costituzioni a poter essere invocate come leggi assolute, perché la decisione popolare è per sua stessa natura potere supremo, in grado di rompere qualsiasi formalità legale. Lo Stato spagnolo dal suo canto avrà la legittimità formale di invocare i suoi provvedimenti repressivi, che noi comunisti condanniamo e condanneremo. Il popolo catalano e le sue nuove istituzioni avranno dalla loro un potere di fatto, che poi è quello con cui si fa la storia, di fronte al quale ogni legge costituita sconfitta non può che cedere il passo. Questo vale per la Catalogna, come è valso per la Crimea, o per la Cecoslovacchia, e così via.


CONTINUA A LEGGERE