Il secondo congresso di Syriza apre al centro

E-mail Stampa PDF

da lacittafutura.it

Tsipras riconfermato leader di una Syriza che apre alla collaborazione con la socialdemocrazia

Il secondo congresso di Syriza ha confermato Alexis Tsipras come presidente del partito a larghissima maggioranza. È stato il primo congresso dopo la firma del terzo memorandum di austerità, la scissione (o meglio, le scissioni) e le elezioni.

Dal programma di Salonicco al fronte coi socialdemocratici

Il primo pilastro della linea uscita vittoriosa al congresso è stato l’abbandono del “Programma di Salonicco”, il programma su cui Syriza aveva vinto le elezione di Febbraio 2015. Secondo Tsipras il Programma di Salonicco aveva obiettivi giusti (ribaltare l’austerità e tagliare il debito) ma non era realista perché sovrastimava gli spazi di manovra che il governo greco avrebbe avuto nelle trattative con la Troika. In questa maniera viene giustificata la mancanza di aderenza al programma una volta arrivati al governo e, infine, la firma e la gestione dei nuovi accordi di austerità.


CONTINUA A LEGGERE

e-max.it: your social media marketing partner