Affrontare le sfide e rimediare alle carenze per raggiungere l'obiettivo di moderata prosperità

E-mail Stampa PDF

xijinping bandieraUn importante discorso di Xi Jinping (pubblicato sulla rivista Qiushi) sui risultati ottenuti e sulle sfide che la Cina ha di fronte

da http://en.qstheory

traduzione di Marco Pondrelli per Marx21.it

Parlando alla quarta riunione della Commissione centrale per gli affari finanziari ed economici, il segretario generale Xi Jinping ha affermato che la Cina ha già sostanzialmente raggiunto gli obiettivi per la costruzione di una società moderatamente prospera sotto tutti gli aspetti, ma ha sottolineato che, sebbene i nostri sforzi abbiano dato risultati migliori del previsto, rimangono ancora alcuni punti deboli che devono essere risolti. Dobbiamo quindi passare all'offensiva, concentrando le nostre forze e lavorando con maggiore intensità per far sì che queste carenze vengano affrontate rapidamente.  


I. Abbiamo fatto importanti progressi nell'affrontare le carenze nella spinta verso una prosperità moderata, concentrandoci sui settori e sulle sfide chiave. 

Abbiamo ottenuto un successo decisivo nella lotta contro la povertà. 

Siamo stati pionieri di nuovi metodi per la riduzione della povertà orientati allo sviluppo, abbiamo rafforzato la riduzione della povertà incentrata sull'espansione dell'occupazione, dei consumi e delle industrie locali, abbiamo aumentato la costruzione di infrastrutture nelle aree impoverite, abbiamo migliorato i meccanismi per la riduzione mirata della povertà e per un'ampia partecipazione a queste iniziative, e abbiamo compiuto sforzi vigorosi come la fornitura di assistenza qualificata. Alla fine del 2019, 7,33 milioni di famiglie povere registrate avevano ricevuto sostegno per la ristrutturazione di alloggi pericolosi, mentre 35.000 zone di reinsediamento e più di 2,6 milioni di case sono state costruite, rendendo possibile il reinsediamento di 9,47 milioni di persone povere registrate in aree inospitali. Abbiamo così portato a termine essenzialmente tutti i lavori di costruzione previsti dal 13° Piano quinquennale con un anno di anticipo rispetto ai tempi previsti. In aree profondamente impoverite come le "tre regioni" (la Regione autonoma del Tibet, le aree di etnia tibetana nelle province di Qinghai, Sichuan, Gansu e Yunnan, e le quattro prefetture di Hotan, Aksu, Kashgar e Kizilsu nel sud dello Xinjiang) e le "tre prefetture" (Prefettura autonoma di Liangshan Yi nel Sichuan, Nujiang Lisu Autonomous Prefecture in Yunnan, e Linxia Hui Autonomous Prefecture in Gansu), le iniziative per assicurare alle persone cibo e abbigliamento a sufficienza sono notevolmente migliorate, mentre i problemi più importanti nel garantire l'accesso all'istruzione obbligatoria, ai servizi medici di base e all'alloggio sicuro sono stati generalmente risolti. Nel 2019, il reddito netto pro capite delle famiglie povere registrate a livello nazionale ha raggiunto i 9.808 yuan. La popolazione rurale povera si è ridotta di 11,09 milioni di persone, il che significa che il nostro obiettivo di portare le persone al di sopra della soglia di povertà è stato completato al 97%, in 344 contee è stata eliminata la povertà, completando il 94% dell'obiettivo. Nel frattempo, il tasso di povertà è sceso allo 0,6%, e la povertà in tutte le regioni è stata in gran parte sradicata. Dall'inizio del 2020, l'epidemia di Covid-19 ha posto una seria sfida alla nostra lotta contro la povertà, ma abbiamo lavorato duramente per far progredire la riduzione della povertà in coordinamento con la prevenzione e il controllo dell'epidemia. Per essere precisi, abbiamo accelerato la ripresa o l'inizio dei lavori su progetti, compresi quelli per la costruzione di strutture nelle zone di reinsediamento, l'organizzazione di workshop per la riduzione della povertà, l'accesso all'acqua potabile e l'assistenza in caso di calamità attraverso l'occupazione. Abbiamo sfruttato al massimo i luoghi di assistenza pubblica per creare posti di lavoro, abbiamo aiutato le persone in condizioni di povertà a trovare lavoro nelle loro città o nelle zone limitrofe, abbiamo dato priorità all'assistenza ai lavoratori che lottano contro la povertà per tornare al lavoro in città o per trovare lavoro in altri luoghi e abbiamo rapidamente messo in atto misure per fornire sostegno e assistenza a coloro che sono decaduti o ricaduti nella povertà a causa dell'epidemia. 

Abbiamo accelerato il ritmo per la protezione dell'ambiente e gli sforzi per il ripristino. 

Sono stati fatti solidi progressi nello sviluppo dell'eco-civiltà, l'idea che le acque cristalline e le montagne lussureggianti siano beni inestimabili ha messo radici nel cuore della gente. Abbiamo spinto più in profondità le nostre campagne e i nostri piani per la prevenzione e il controllo dell'inquinamento dell'aria, dell'acqua e del suolo, per la qualità dell'aria che continua a migliorare, i nostri sforzi di mitigazione nei principali fiumi, compresi lo Yangtze e il fiume Giallo, che mostrano risultati sempre più evidenti, ed infine i nostri sforzi contro la desertificazione sono diventati un modello per il mondo. Nel 2019 il consumo di energia per unità di PIL è sceso del 2,6%, la quota di acqua superficiale classificata come equa in qualità (Gradi I-III) ha raggiunto il 74,9%, mentre la quota di acqua di scarsa qualità nella categoria Grado V è scesa al 3,4%, la concentrazione di PM2.5 nelle città a livello di prefettura o al di sopra del livello di prefettura che non sono riuscite a soddisfare il PM2.5 è stata inferiore del 23,1% rispetto al 2015, e la domanda chimica di ossigeno e le emissioni totali dei principali inquinanti, tra cui l'azoto ammoniacale, l'anidride solforosa e gli ossidi di azoto, sono scese rispettivamente dell'11,5%, 11,9%, 22,5% e 16,3% rispetto al 2015. In tutti questi esempi, gli obiettivi stabiliti nello Schema del 13° Piano quinquennale sono stati raggiunti prima del previsto. Alla fine del 2019, la copertura forestale ha raggiunto il 22,96% e il volume crescente delle scorte ha raggiunto i 17,56 miliardi di metri cubi, pari al 25% della crescita netta dello spazio verde a livello globale. Gli ambienti di vita urbani hanno visto un ulteriore miglioramento, con il tasso di rinverdimento e il tasso di copertura verde per le aree urbane edificate a livello nazionale che hanno raggiunto rispettivamente il 37,3% e il 41,1%, e una media di 14,1 metri quadrati di spazio verde per abitante urbano. Le importazioni nazionali di rifiuti solidi sono state ridotte del 40,4%, e quasi l'87% dei corpi idrici scuri e fetidi delle città a livello di prefettura o superiore è stato ripulito. L'iniziativa per la costruzione di una bella campagna ha dato risultati sorprendenti, con oltre l'84% dei villaggi amministrativi ora coperti da sistemi di raccolta e smaltimento dei rifiuti. Lo sviluppo istituzionale in campo ambientale è stato ulteriormente affinato, con l'implementazione dei sistemi di captazione dei fiumi e dei laghi che hanno spinto più in profondità e il miglioramento delle protezioni per le foreste naturali. Inoltre, sono state avviate con successo le sperimentazioni per l'iniziativa No-Waste Cities e si è accelerata l'implementazione del sistema di autorizzazione dei rifiuti, mentre sono stati fatti costanti progressi con iniziative per il controllo della quantità totale e dell'intensità del consumo energetico, la conservazione dell'acqua a livello nazionale e la promozione di stili di vita rispettosi dell'ambiente. 

Abbiamo compiuto ulteriori progressi nel porre rimedio alle carenze, nel sostenere i punti deboli e nel migliorare la qualità dei servizi pubblici.

Ci siamo mossi più rapidamente per affrontare le carenze nell'istruzione pubblica. La spesa pubblica per l'istruzione ha continuato a superare il 4% del PIL, con un aumento dei finanziamenti per rimediare ai punti deboli del sistema e per aiutare le aree in difficoltà finanziarie. Alla fine del 2019 il tasso di mantenimento degli studenti nei nove anni di istruzione obbligatoria ha raggiunto il 94,8%, il tasso di iscrizione per l'istruzione secondaria ha raggiunto l'89,5% e il tasso di iscrizione per l'istruzione superiore ha superato il 50%. Inoltre, è stato raggiunto l'obiettivo di aumentare di 1 milione l'iscrizione alle scuole professionali. I servizi medici e sanitari hanno continuato a migliorare. Abbiamo lanciato l'iniziativa Healthy China, test avanzati per lo sviluppo di centri di servizi medici regionali, abbiamo promosso test per la centralizzazione dell'approvvigionamento e dell'uso dei farmaci, continuando nel contempo a preservare la medicina tradizionale cinese e a promuovere l'innovazione e lo sviluppo in questo campo. Gli obiettivi fissati nel 13° Piano quinquennale per aumentare il numero di posti letto negli ospedali, di medici certificati (e assistenti) e di infermieri registrati ogni mille persone sono stati raggiunti prima del previsto. Sono stati inoltre migliorati i servizi di assistenza all'infanzia e agli anziani. Abbiamo regolamentato l'organizzazione e la gestione delle strutture di assistenza all'infanzia, abbiamo sostenuto gli enti privati nella gestione di un maggior numero di servizi di assistenza all'infanzia di interesse pubblico e abbiamo potenziato i servizi di assistenza ai bambini di età inferiore ai tre anni. Nel frattempo, abbiamo ulteriormente perfezionato le politiche per lo sviluppo dei servizi di assistenza agli anziani e abbiamo guidato gli enti privati nel fornire servizi di qualità a prezzi ragionevoli attraverso mezzi basati sul mercato. 

Abbiamo migliorato in modo significativo la capacità della nostra rete di sicurezza sociale di soddisfare le esigenze di base.

Aderendo alla filosofia dello sviluppo incentrato sulle persone, abbiamo apportato ulteriori miglioramenti al sistema di sicurezza sociale. Alla fine del primo trimestre di quest'anno, l'assicurazione di base per la vecchiaia ha coperto 968 milioni di persone, con un tasso di copertura dell'89%, mentre la quota regolata a livello centrale dei fondi di assicurazione di base per la vecchiaia dei dipendenti delle imprese è stata aumentata dal 3% al 3,5%. Abbiamo iniziato a trasferire una parte del capitale statale ai fondi di previdenza sociale e i pagamenti della pensione di base per i pensionati sono aumentati costantemente. Essenzialmente tutti i residenti urbani e rurali sono ora coperti da un'assicurazione medica di base, con più di 1,35 miliardi di persone incluse. Inoltre, l'assicurazione medica e i sistemi di assicurazione contro le malattie gravi hanno mostrato un continuo miglioramento, e sono stati fatti passi da gigante nel garantire l'assicurazione medica per i poveri. Abbiamo intensificato l'assistenza all'occupazione per i gruppi chiave e per le persone che hanno difficoltà a trovare lavoro. Abbiamo emesso rimborsi per un totale di 55,2 miliardi di yuan dai fondi di assicurazione contro la disoccupazione per aiutare 1,15 milioni di imprese a mantenere stabile l'occupazione, beneficiando 72,9 milioni di lavoratori, abbiamo stanziato più di 100 miliardi di yuan dall'eccedenza dei fondi di assicurazione contro la disoccupazione per programmi di riqualificazione e abbiamo visto che 4,61 milioni di disoccupati hanno ricevuto sussidi di disoccupazione per periodi di durata variabile. Sono stati fatti progressi costanti nella creazione di un sistema unificato per le indennità di sussistenza nelle aree rurali e urbane, è stato perfezionato il sistema per l'adeguamento della soglia delle indennità di sussistenza ed è stato pienamente attuato il sistema per la fornitura di assistenza e di beni di prima necessità alle persone in condizioni di estrema povertà. Abbiamo ulteriormente promosso l'occupazione dei disabili e abbiamo continuato a migliorare il sistema di finanziamento a questo scopo. Infine, l'anno scorso sono iniziati i lavori di ristrutturazione di 3,16 milioni di unità abitative in aree urbane degradate. 

Allo stesso tempo, abbiamo fatto solidi progressi in tutti gli altri compiti legati all'obiettivo di costruire una società moderatamente prospera sotto tutti gli aspetti; abbiamo fatto progressi mantenendo la stabilità economica generale e migliorando costantemente la struttura dell'economia; lo sviluppo tra regioni e aree urbane e rurali è diventato notevolmente più coordinato; la democrazia della gente ha continuato ad espandersi; la riforma e l'apertura sono progredite vigorosamente; il tenore di vita è costantemente migliorato; il reddito pro capite disponibile è cresciuto essenzialmente al passo con il PIL; sono stati fatti solidi progressi nella costruzione del nostro soft power culturale; la gente è diventata più benestante e con una giusta mentalità sociale; i modi di vivere e di lavorare con un basso uso di carbonio e rispettosi dell'ambiente stanno diventando sempre più la norma in tutta la società; i punti di forza istituzionali del socialismo con caratteristiche cinesi si stanno traducendo in una governance nazionale efficiente su una base coerente.

II. Abbiamo percepito con precisione le nuove sfide derivanti dall'epidemia di Covid-19, mantenendo al contempo una risolutezza strategica. 

Nel 2020 l'improvvisa comparsa del nuovo coronavirus ha scosso l'economia e la società. La pressione al ribasso sull'economia è aumentata, le industrie e le imprese si trovano ad affrontare numerose difficoltà operative, le nostre capacità di innovazione scientifica e tecnologica continuano a presentare notevoli carenze, le riforme devono ancora essere intensificate in aree chiave in cui i rischi sono raggruppati e i nostri sforzi per garantire il benessere dei cittadini si trovano ad affrontare sfide significative. Questi problemi hanno aggiunto nuovi ostacoli al nostro lavoro per rimediare alle carenze sul cammino verso una prosperità moderata e quindi devono essere presi molto seriamente. 

La stabilizzazione dell'occupazione tra i gruppi chiave è diventata più difficile. 

A causa dell'impatto dell'epidemia, tra gennaio e aprile 2020 ci sono stati 1,05 milioni di nuovi posti di lavoro urbani in meno rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, con un tasso di disoccupazione urbana che è salito al 6%. La domanda di lavoro delle imprese è diminuita in modo significativo, con le imprese di alcune aree che hanno difficoltà a mantenere i loro dipendenti e le persone che hanno perso il lavoro hanno avuto maggiori difficoltà a trovare un nuovo impiego. Dopo che l'epidemia sarà passata, ci saranno più persone in cerca di lavoro e più persone che vorranno trasferirsi altrove per lavorare, aggravando ulteriormente la pressione occupazionale sulle aree delle regioni centrali e occidentali che sono le principali fonti di manodopera migrante. Inoltre, quest'anno è stato stabilito un altro record per il numero di laureati, con 8,74 milioni di laureati, e questo amplificherà anche la pressione sull'occupazione. 

La lotta contro la povertà si scontra con ostacoli imprevisti. 

Ci sono ancora 52 contee, 2.707 villaggi e 5,51 milioni di persone che non sono ancora uscite dalla povertà. Sebbene si tratti di numeri relativamente piccoli, essi rappresentano la parte meno abbiente della società e l'aspetto più difficile della lotta contro la povertà. Dobbiamo ancora affrontare sfide considerevoli nei nostri sforzi per garantire che le persone che vivono in aree profondamente impoverite abbiano accesso all'istruzione obbligatoria, ai servizi medici di base e a un alloggio sicuro. A causa dell'epidemia, ai membri di molte famiglie povere è stato impedito di andare a lavorare altrove, le vendite di prodotti che fanno parte dei programmi di riduzione della povertà hanno subito un crollo, il turismo rurale e altri modi per guadagnare un reddito aggiuntivo non hanno funzionato normalmente, alcuni progetti di riduzione della povertà sono stati ritardati, e i salari e i redditi da lavoro si sono notevolmente ridotti per la popolazione povera. Inoltre, mentre è aumentata la difficoltà di tirare fuori le persone che vivono ancora in condizioni di povertà, alcune persone che sono già uscite dalla povertà o che si trovano appena al di sopra della soglia rischiano di ricaderci dentro. Consolidare i nostri risultati nella lotta contro la povertà è diventata così la sfida più grande.

Le carenze nel campo dei servizi pubblici sono diventate più marcate. 

L'epidemia ha messo in luce carenze abbastanza evidenti nei nostri sistemi di risposta alle emergenze sanitarie pubbliche. I nostri sistemi di prevenzione e controllo delle malattie richiedono un miglioramento, la nostra capacità di identificare e rispondere alle nuove malattie contagiose è carente, le nostre infrastrutture sanitarie pubbliche sono relativamente deboli a livello di contea e di città e il nostro sistema nazionale di scorte per le forniture non è ancora completo. Ci sono ancora carenze e strozzature nella governance e i sistemi per i servizi pubblici come l'assistenza agli anziani, l'assistenza all'infanzia e l'istruzione non sono all'altezza delle aspettative del pubblico.  

III. Affronteremo le difficoltà con coraggio e lavoreremo sodo per portare a termine i restanti compiti per costruire una società moderatamente prospera sotto tutti gli aspetti. 

Otterremo una vittoria decisiva contro la povertà. 

Nel 2020 solleveremo dalla povertà tutti gli abitanti delle zone rurali che vivono al di sotto dell'attuale soglia; questo obiettivo è l'impegno solenne che il Comitato Centrale del PCC ha assunto nei confronti del popolo cinese e il punto di riferimento fondamentale per l'obiettivo di costruire una società moderatamente prospera e deve essere raggiunto nei tempi previsti. Con la piena attuazione del meccanismo di lavoro in base al quale il governo centrale è responsabile della pianificazione generale, i governi a livello provinciale si assumono la responsabilità principale, e i governi delle città e delle contee sono responsabili dell'attuazione del programma, continueremo a concentrarci sugli sforzi di riduzione della povertà in aree profondamente impoverite come le "tre regioni" e le "tre prefetture", elencando tutte le contee e i villaggi che non hanno ancora eliminato la povertà al fine di supervisionare i loro sforzi di riduzione della povertà e garantire che i residenti rurali che vivono al di sotto dell'attuale soglia di povertà siano sollevati dalla povertà e che le contee povere siano rimosse dalla lista della povertà. Intensificheremo gli sforzi per alleviare la povertà attraverso l'occupazione e daremo priorità all'aiuto ai lavoratori poveri che ritornano al loro lavoro. Accelereremo il lancio o il rilancio di programmi di riduzione della povertà, incoraggeremo le imprese ad assumere dipendenti provenienti da aree povere e in particolare da famiglie povere e forniremo sostegno alle imprese leader e a workshops per la riduzione della povertà nella creazione di opportunità di lavoro per la popolazione locale. Promuoveremo ulteriormente il consumo come mezzo per alleviare la povertà, garantiremo un migliore collegamento tra produzione e vendita e affronteremo le difficoltà che alcune aree impoverite hanno nel vendere i loro prodotti agricoli a causa dell'epidemia. Nel ridurre la povertà attraverso lo sviluppo delle industrie locali, faremo buon uso dei fondi di assistenza e della microfinanza, permetteremo quest'anno ai governi locali di fare gli opportuni aggiustamenti e miglioramenti ai fondi per la riduzione della povertà e aumenteremo le ricompense e i sussidi per i programmi correlati. Lavoreremo rapidamente per avviare, riaprire e portare avanti i progetti della fase finale per trasferire le persone da aree inospitali e garantire acqua potabile sicura alle popolazioni rurali povere. Istituiremo misure di sostegno dettagliate per le famiglie trasferite e sosterremo i punti deboli dell'istruzione e delle strutture sanitarie nelle grandi aree di reinsediamento. Svolgeremo programmi di aiuto al lavoro in più settori e in più aree per un maggior numero di persone impoverite. Vedremo che l'intera popolazione povera sarà coperta da un'assicurazione medica di base, da un'assicurazione contro le malattie gravi e da sussidi per l'assistenza medica e miglioreremo i meccanismi di sostegno di base per le persone che soffrono di malattie gravi, al fine di affrontare in modo efficace il problema delle persone che cadono in povertà a causa di malattie o malattie epidemiche. Attueremo misure preventive mirate per aiutare i quasi 3 milioni di persone a rischio di povertà e i quasi 2 milioni di persone a rischio di ricaduta nella povertà, e istituiremo meccanismi a lungo termine per promuovere la stabilità dalla povertà e prevenire le ricadute. Rafforzeremo anche gli sforzi per alleviare la povertà in aree mirate e impoverite, sosterremo le vecchie aree rivoluzionarie di base nella riduzione della povertà e nella promozione della rivitalizzazione e dello sviluppo. Faremo solidi progressi per quanto riguarda la strategia di rivitalizzazione rurale e consolideremo i progressi nella riduzione della povertà, sforzandoci di raggiungere l'obiettivo della prosperità comune per le persone che sono uscite dalla povertà.

Faremo ogni sforzo per stabilizzare l'occupazione. 

Per mantenere stabile l'occupazione, dobbiamo infondere fiducia nei nostri oltre 100 milioni di entità di mercato e fare del nostro meglio per aiutare le imprese, in particolare le micro, piccole e medie imprese (PMI) e i lavoratori autonomi a superare questo difficile momento. Dobbiamo potenziare gli effetti di buffering della politica a livello macro, mentre la politica fiscale, monetaria e degli investimenti deve lavorare di concerto per sostenere la stabilizzazione dell'occupazione. Tutte le politiche di riduzione delle tasse e delle imposte devono essere pienamente attuate per le nostre imprese, in modo che possano sostenersi e assicurare il successo per il futuro. Porteremo avanti la riduzione dei costi di produzione e di gestione delle imprese, aumenteremo il sostegno finanziario, aiuteremo le entità del mercato a superare le difficoltà e a raggiungere lo sviluppo, forniremo sostegno alle imprese per mantenere i loro dipendenti, regoleremo i licenziamenti e useremo tutti i mezzi a nostra disposizione per stabilizzare ed espandere l'occupazione. Continueremo ad aumentare il sostegno alle imprese per mantenere i loro dipendenti e per l'offerta di formazione professionale, con particolare attenzione a gruppi chiave come, i laureati, i lavoratori migranti delle zone rurali, i lavoratori provenienti da zone impoverite e il personale militare congedato. Faremo pieno uso dell'assicurazione contro la disoccupazione e di altri meccanismi di assistenza, aumenteremo l'interconnettività con la politica di sicurezza sociale e aumenteremo l'offerta di servizi pubblici per l'impiego in modo che coprano sia i residenti permanenti urbani che quelli rurali. Dobbiamo promuovere l'occupazione basata sul mercato del lavoro per i laureati, accelerare l'attuazione dei vari piani esistenti per aumentare le iscrizioni all'università, spingere le imprese statali (SOE) a continuare ad espandere il reclutamento di laureati, incoraggiare i laureati a trovare lavoro a livello di comunità, ed espandere adeguatamente i programmi per i laureati per fornire servizi a livello di comunità nelle scuole locali, nelle istituzioni agro-tecniche, negli ospedali e negli uffici per la riduzione della povertà nelle township. Sfrutteremo il ruolo delle nuove imprese nel promuovere l'occupazione, lanceremo l'iniziativa per sviluppare i leader dell'innovazione e dell'imprenditorialità rurale, offriremo sostegno alle persone che ritornano o si trasferiscono in campagna per avviare un'attività e faciliteremo un'occupazione flessibile attraverso molteplici canali. Assisteremo le persone con disabilità, le famiglie senza lavoro e altri gruppi che hanno difficoltà ad assicurarsi un lavoro. 

Ci muoveremo più velocemente per rimediare alle carenze in materia di salute pubblica.

Rafforzando il nostro sistema di risposta alle emergenze sanitarie pubbliche, costruiremo una rete di sicurezza e una barriera protettiva per mantenere la sicurezza sanitaria pubblica e salvaguardare la salute delle persone. Miglioreremo il sistema dei servizi sanitari pubblici e rafforzeremo le garanzie legali in questo settore, aumentando adeguatamente i sussidi governativi per i servizi sanitari pubblici di base e intensificando lo sviluppo del personale sanitario pubblico e la capacità di prevenzione e controllo a livello primario. Miglioreremo i sistemi e i meccanismi per la prevenzione e il controllo delle grandi epidemie, perfezioneremo il sistema nazionale di risposta alle emergenze sanitarie pubbliche, aumenteremo la capacità dei centri per il controllo delle malattie in tutte le province e ci sforzeremo di garantire la disponibilità di laboratori di bio-sicurezza di livello 3 in tutte le province. Metteremo in atto un meccanismo di mobilitazione in cui gli ospedali specializzati in malattie infettive, così come i reparti di malattie infettive e respiratorie degli ospedali completi, svolgeranno il ruolo principale e altre istituzioni mediche fungeranno da riserva, e faremo piani per le basi nazionali per il trattamento delle grandi epidemie. Accelereremo la ricerca e lo sviluppo di vaccini, medicine e tecnologie di test rapidi, e faciliteremo la rivitalizzazione della medicina tradizionale cinese. Porteremo avanti l'iniziativa "Cina sana" e condurremo ampie campagne patriottiche per la salute.  

Affronteremo efficacemente i principali problemi di inquinamento ambientale nelle regioni chiave.

La costruzione di un'eco-civiltà è vitale per sostenere lo sviluppo della nazione cinese e il pubblico attende con ansia un più rapido miglioramento della qualità ambientale. Pur mantenendo l'orientamento e l'intensità dei nostri sforzi, affronteremo i problemi alla fonte, controlleremo l'inquinamento in modo mirato, porteremo un miglioramento duraturo dell'ambiente e accelereremo la creazione di un moderno sistema di governance ambientale. Consolideremo i nostri successi nelle campagne per mantenere i nostri cieli azzurri, le nostre acque limpide e il nostro territorio privo di inquinamento. Istituiremo meccanismi a lungo termine per il riscaldamento invernale pulito nella Cina settentrionale, garantendo al tempo stesso l'accesso al riscaldamento, potenzieremo un maggior numero di imprese siderurgiche in modo che raggiungano l'obiettivo di emissioni ultra-basse, controlleremo l'inquinamento causato dai camion diesel, costruiremo linee ferroviarie speciali e continueremo a portare avanti il trasferimento del trasporto merci dalle autostrade alle ferrovie. Prenderemo misure per migliorare ulteriormente il trattamento delle acque reflue urbane, ripulire i corpi idrici scuri e fetidi delle città, migliorare l'ambiente idrico nella regione del Mare di Bohai attraverso misure globali, controllare l'inquinamento nelle aree agricole e rurali, proteggere le fonti d'acqua, e far avanzare l'attuazione di una serie di grandi progetti per proteggere l'ambiente nei bacini fluviali dello Yangtze e del Giallo. Elaboreremo un piano nazionale per intraprendere grandi progetti per proteggere e ripristinare importanti ecosistemi, perfezionare i sistemi fluviali e lacustri, continuare il nostro approccio olistico alla conservazione degli ecosistemi di montagna, fiume, lago, foresta, terreni agricoli e pascoli, e lavorare per affrontare il problema dell'eccessiva estrazione delle acque sotterranee attraverso misure globali. Miglioreremo i meccanismi di compensazione ecologica, redigeremo regolamenti per la compensazione degli sforzi di conservazione ecologica, condurremo prove complete di compensazione ecologica e svilupperemo zone pilota. Svilupperemo industrie verdi, pubblicheremo il Catalogo delle tecnologie verdi e sosterremo la partecipazione di terzi al controllo dell'inquinamento nei parchi industriali. Intensificheremo gli sforzi per puntellare i punti deboli delle infrastrutture ambientali, come le strutture per il trattamento delle acque reflue urbane, dei rifiuti, per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti medici e dei rifiuti pericolosi. Promuoveremo la raccolta differenziata dei rifiuti in tutto il Paese, studieremo misure per controllare l'inquinamento creato dagli imballaggi per la consegna espressa e il problema dell'eccesso di imballaggi e aumenteremo la percentuale di rifiuti domestici urbani che vengono smaltiti in modo da non danneggiare l'ambiente.

Faremo passi concreti per garantire il benessere delle persone e soddisfare le loro esigenze di base. 

Per raggiungere l'obiettivo di una società moderatamente prospera sotto tutti i punti di vista, dobbiamo affrontare in modo efficace le questioni di maggiore preoccupazione per le persone che hanno un impatto diretto sulla loro vita quotidiana, per vedere che le persone godranno di sentimenti sempre più forti di appagamento, sicurezza e felicità. Svilupperemo un'istruzione più equa e di qualità superiore intensificando lo sviluppo delle scuole di contea e delle università situate nelle città e nelle township, consolidando gli sforzi per rendere universalmente disponibile l'istruzione superiore, fornendo un'istruzione di qualità per le esigenze speciali e l'istruzione continua, aumentando l'offerta di istruzione prescolare di interesse pubblico attraverso molteplici canali ed espandendo l'iscrizione ai college nelle aree rurali e povere, assicurando così che tutte le famiglie e i bambini abbiano accesso alle risorse educative. Garantiremo il benessere di base delle persone attraverso una combinazione di misure, tra cui l'aumento delle prestazioni pensionistiche di base per i pensionati, l'aumento delle prestazioni pensionistiche minime di base per i residenti urbani e rurali, la garanzia che le prestazioni siano ricevute in tempo e per intero, l'ampliamento della copertura dell'assicurazione contro la disoccupazione e degli assegni di sussistenza, e l'assistenza a chiunque si trovi in difficoltà temporanea a causa di un disastro o di una malattia. Adotteremo misure efficaci per controllare i prezzi, stabilizzare la produzione e garantire l'approvvigionamento dei principali prodotti agricoli in momenti importanti, implementeremo meccanismi per aumentare l'assistenza previdenziale e i pagamenti delle prestazioni in linea con l'aumento dei prezzi e ridurremo l'impatto dell'aumento dei prezzi sulla qualità di vita di base per le persone in difficoltà finanziarie.