Crescita, il “Paese di mezzo” è in prima linea

E-mail Stampa PDF

demostenes florosdi Demostenes Floros

È considerato il driver principale della crescita globale. La scelta politica di aprire alle società estere, annunciata nell’ultimo Congresso, vedrà entrare gli Stati Uniti nel risparmio cinese ma promuoverà l’internazionalizzazione dello yuan

Le previsioni del World Economic Outlook, pubblicate dall’International Monetary Fund il 23 aprile 2017, stimano che il Prodotto Interno Lordo (PIL) mondiale calcolato in termini nominali raggiungerà i 77.99 trilioni $ nel 2017. Secondo il metodo di calcolo del Purchasing Power Parity (Parità del Potere di Acquisto-PPP) invece – il cui fine è quello di adeguare i diversi livelli di costo della vita tra paesi differenti [1] – il PIL globale 2017 è previsto toccare i 126.69 trilioni $.

Ne consegue che l’economia mondiale calcolata in PPP risulterebbe essere 1,62 volte superiore rispetto a quella quantificata in termini nominali [2].


CONTINUA A LEGGERE