Russia, Putin lancia il progetto dell’Eurasia

E-mail Stampa PDF

putin

Il futuro, per le repubbliche dell’ex blocco sovietico, è quello di ritrovarsi nell’Eurasia. Lo sostiene il primo ministro russo Vladimir Putin in un articolo pubblicato oggi sul quotidiano Izvestiya, nel quale sottolinea come il nuovo soggetto politico-istituzionale non sarebbe una nuova Unione sovietica, quanto un’associazione di Paesi che formi una sorta di “ponte” tra Europa e Asia e che si caratterizzi per un solido coordinamento delle politiche economiche e valutarie. Un progetto, scrive Putin, che ha le sue radici nell’attuale unione doganale tra Russia, Bielorussia e Kazakistan: “La creazione di un’unione doganale e di spazi economici comuni – si legge nell’articolo – apre le porte alla nascita, in futuro, di un’unione economica euroasiatica”. “ Entrare a far parte dell’Unione euroasiatica – spiega -, oltre che comportare benefici economici, consentirebbe ai Paesi membri di integrarsi all’Europa più velocemente e partendo da una posizione di forza”.