I comunisti russi presenti al congresso del Partito dei Socialisti della Repubblica di Moldova

Stampa

dorokhinda kprf.ru

Traduzione dal russo di Mauro Gemma

“Il PCFR appoggia l'intenzione del nuovo presidente della Moldavia di rafforzare le relazioni con la Federazione Russa”, ha dichiarato P.S.Dorokhin, capo della delegazione dei comunisti russi presente al XIV Congresso del Partito dei Socialisti della Repubblica di Moldova, che si è tenuto a Kishinev il 17 e 18 dicembre 2016. 

Alla vigilia del congresso la delegazione del Partito Comunista della Federazione Russa ha incontrato nella sua residenza il Presidente neoeletto della Moldavia I.N. Dodon. Nel corso dell'incontro Dorokhin si è congratulato con il Presidente per la meritata vittoria, a nome del Partito Comunista della Federazione Russa.

Il segretario del Comitato Centrale del PCFR ha sottolineato il fatto che la ragione principale della vittoria dei socialisti e del loro leader è da cercare nella politica della verità e della difesa dei lavoratori dai politici ladri e dagli oligarchi.


Dorokhin è intervenuto al congresso dei socialisti congratulandosi personalmente e ha letto un messaggio del Presidente del Comitato Centrale del PCFR, G.A. Zyuganov.

Ecco il testo:

Ai delegati e agli ospiti del XIV Congresso del Partito dei Socialisti della Repubblica di Moldova

Cari compagni, amici!

A nome della direzione del Comitato Centrale del Partito Comunista della Federazione Russa e del popolo fratello, e da parte mia mi congratulo con voi all'inizio dei lavori del XIV Congresso del Partito dei Socialisti della Repubblica di Moldova.

In una complessa situazione, Voi insieme al vostro Partito e al suo leader Igor Nikolaevich Dodon avete partecipato con successo alle recenti elezioni presidenziali e ancora una volta avete dimostrato impegno nella difesa dei Vostri punti di vista e approcci che permettono di affrontare i compiti sociali, economici e politici di questo non facile momento.

Nel suo lavoro “Sui compromessi” V. I. Lenin scrisse: “Il compito del partito è quello di essere in grado, pur tra tutti i compromessi che sono inevitabili, di rimanere fedele ai propri principi”. E questi principi consentono, attraverso il loro consolidamento, di difendere gli interessi dei lavoratori!

Sono convinto che l'energia e l'impegno che state profondendo Vi permetteranno di continuare a realizzare progressi a beneficio di una forte e prospera Moldavia!

G. A. Zyuganov, Presidente del Comitato Centrale del Partito Comunista della Federazione Russa

***

Dorokhin si è congratulato con i delegati del Congresso anche a nome del vicepresidente dell'Unione dei Partiti Comunisti-PCUS K.K. Taysaev.

In segno di solidarietà con i socialisti della Moldavia, il segretario del CC del PCFR ha consegnato una sciarpa rossa con l'emblema del PCFR al leader dei socialisti ed oggi anche presidente della Moldavia.

Dorokhin ha poi dichiarato: “Il nostro incontro è stato molto caloroso e proficuo e abbiamo concordato di rafforzare la collaborazione interparlamentare e interpartitica a beneficio dei nostri paesi”.