Ecco perché la Russia non è un paese imperialista

E-mail Stampa PDF

da albainformazione.com
di Sukant Chandan – Sons of Malcolm

Pubblichiamo come contributo alla discussione

Come dimostrato da Marx, Lenin e dall’analisi de-coloniale.

1° ott 2015. - In riferimento alla Siria e approfondendo il perché Russia (e anche Cina, India, Brasile, Iran, ecc…) NON sono “imperialisti” e nemmeno “sub-imperilisti”.

La Russia è stata invitata dal governo di Damasco ad aumentare il sostegno al fine di fermare e distruggere gli squadroni della morte della Gran Bretagna, della Francia e degli Stati Uniti nel paese, e con la relativa intensificazione della difesa della Siria che continua la resistenza all’aggressione imperialista globale combinata da più di 4 anni, le principali potenze della NATO indicano la Russia quale paese “imperialista”, o parlano di “militarismo” russo, solo per citare un noto attuale leader inglese di sinistra.

Niente di tutto questo. Provo con queste righe a dimostrare perché non è così, e perché la sinistra in occidente – in realtà imperialista e neo-coloniale – prova ad affermare il contrario: Colonialismo, imperi e ‘imperialismo’ sono avvenimenti di vecchia data, la natura comune di questi comprende l’annessione predatoria di terre ulteriori rispetto alla terra di origine, facendo ricorso alla violenza, ma il grado di violenza e di istituzionalizzazione dipende dai casi, e differisce in funzione all’impero e al dato momento storico. 


CONTINUA A LEGGERE