Pino Cabras (M5S), Venezuela: "In Siria e Libia alla delegittimazione del vertice statale sono seguite delle guerre. No all'unilateralismo e all'avventurismo"

E-mail Stampa PDF

cabras m5s parlamentoda lantidiplomatico.it

“In Venezuela c’è una situazione difficile, aggravata negli ultimi tempi dal calo dei prezzi del petrolio, le ingerenze e le sanzioni esterne. L’ultima cosa da fare in una situazione come questa è non riconoscere il presidente democraticamente eletto, comunque frutto della storia costituzionale del paese”. Prende la parola oggi il deputato del Movimento 5 Stelle Pino Cabras sul dibattito improvvisato dalle forze politiche responsabili della distruzione di decine di stati sovrani per eseguire gli ordini di Stati Uniti e vassalli vari. Milioni sono i morti che pesano anche sulle loro coscienze. Milioni sono i profughi che pesano sulle loro coscienze ma della disperazione i vari Pd, Fratelli d'Italia, Forza Italia e derivazioni varie non ne hanno mai abbastanza.


“Riconoscere presidenti ad interim che esulano dal meccanismo costituzionale può aggravare la situazione”, prosegue correttamente Pino Cabras che poi conclude intimando di non seguire unilateralismo e avventurismo. "In Siria e Libia alla delegittimazione del vertice statale sono seguite delle guerre. Non vorrei che si paventasse la strada della guerra contro la popolazione venezuelana”

Vi consigliamo di vedere con molta attenzione questi due minuti: