Gli Stati Uniti rialzano la febbre guerrafondaia contro l'Iran con report falsi

Stampa

Traduzione di Nadia Schavecher per Marx21.it


stopwaroniranSotto la copertura di un resoconto fasullo di una agenzia delle Nazioni Unite, gli U.S.A. ed i suoi alleati stanno preparando il terreno per una attacco militare all’IRAN. Allo scopo di evitare questo pericolo per l’umanità, l’International Action Center vuole smascherare il ruolo perfido dell’agenzia in questione, L’International Atomic Energy Agency (Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica- AIEA). La AIEA si dovrebbe supporre sia un’agenzia investigativa neutrale sullo sviluppo nucleare nel mondo. Invece è diventata uno strumento per l’aggressione imperialista.

 

Il report dell’AIEA, pubblicato l’8 Novembre, pretende di dimostrare che l’”Iran ha portato avanti attività relative allo sviluppo di un dispositivo nucleare” (IAEA.org). Il New York Times, un nemico dichiarato del governo iraniano afferma che il documento conferma “nuove evidenze” e dice che il report costituisce “il più duro giudizio che sia mai stato emesso” nei riguardi del programma nucleare iraniano. (9 Nov)

 

Yukiya Amano, l’attuale direttore della AIEA, che è succeduto alla direzione dell’agenzia delle Nazioni Unite a Mohamed ElBaradei, egiziano, nel 2009. Documenti segreti resi pbblici da Wikileacks rivelano che diplomatici USA descrivono Amano come un “ direttore generale di tutti gli stati, ma in accordo con noi” (The Guardian, 30 Nov. 2010).

 

UN DOCUMENTO FRAUDOLENTO DI UNA AGENZIA PESANTEMENTE INFLUENZATA

 

Una lettura attenta all’ultimo report della AIEA rivela che non vi sono nuovi dati di rilievo. Piuttosto è un rimaneggiamento di vecchie accuse con scarsissimi dati concreti a supporto. Robert Kelly, uno scienziato nucleare e precedentemente direttore ed ispettore dell’AIEA, disse questo sul report in questione: “ è veramente esile, pensavo ci fosse molto di più su quel report” “sono certamente vecchie notizie; è piuttosto sbalorditivo quante poche nuove informazioni ci siano là dentro” (Christian Science Monitor, 9 Nov). Il governo Iraniano ha rigettato ogni accusa. In un discorso a migliaia Shahr-e-Kord nell’Iran centrale, il Presidente Mahmoud Ahmadinejad ha affermato: “questa nazione non indietreggerà di un acca dalla strada che sta percorrendo” ed ha aggiunto:”Perché state distruggendo il prestigio dell’Agenzia (Nucleare delle Nazioni Unite) per le assurde pretese degli Stati Uniti?” (AP 9 Nov.) Washington ed i suoi alleati stanno usando il documento dell’ AIEA per minacciare una guerra incondizionata. Settimane prima che il report fosse pubblicato, Gli Stati Uniti ed Israele stavano già minacciando un attacco militare come risposta diretta al presunto documento segreto.


Gli Stati Uniti possiedono più di 10.000 ordigni nucleari, Israele si stima ne possegga 300. L’Iran non ne possiede alcuno. Gli USA sono l’unico Paese nel mondo che ha usato armi nucleari in una guerra. Entrambi Gli USA ed Israele hanno una lunga storia di invasioni e occupazioni militari di altri paesi.


L’Iran non ha un tale primato.


Quindi è logicamente irragionevole usare questo report come pretesto per una aggressione contro l’Iran, esattamente come non è logico utilizzare inesistenti “armi di distruzione di massa” come pretesto per invadere l’Iraq. Ma è esattamente quello che ha già fatto Washington. Ed entrambe Israele e gli USA stanno preparandosi per una guerra con l’Iran ora.


Ad iniziare da Ottobre, i media israeliani iniziarono a congetturare ampiamente sul fatto che il primo ministro Benjamin Netanyahu stava pesantemente facendo pressioni per un attacco militare ai siti nucleari iraniani. Il 2 Novembre Israele ha testato un missile che si dice capace di trasportare una testata nucleare e raggiungere il territorio iraniano.


La Gran Bretagna e gli USA si dice abbiano aumentato il grado di possibilità di una potenziale azione militare contro l’Iran.


In aggiunta alla Grande Menzogna sulle armi nucleari iraniane, Washington ha diffuso insinuazioni su un “piano iraniano” per assassinare l’ambasciatore Saudita negli Stati Uniti, basata sull’asserzione di un altamente discutibile informatore degli USA. Nel frattempo il Pentagono sta lavorando alacremente alla sua alleanza militare con gli stati del golfo persico, che insieme con gli USA stanno occupando l’Iraq e l’Afghanistan, formando un semi-accerchiamento attorno all’Iran.

 

Per opporsi e resistere alla volontà dell’imperialismo USA e al Sionismo di fomentare una guerra con l’Iran, l’International Action Center condanna la propaganda USA che concorre a formare un pretesto per l’aggressione. Noi speriamo che tutto il popolo nel mondo si unisca a noi in questa lotta.

http://www.stopwaroniran.org/IAEAPhoneyReport.shtml