Cultura

Letteratura e lavoro in Italia

E-mail Stampa PDF

di Angelo Ferracuti | da rassegna.it

Il tema del lavoro, il suo immaginario e i suoi conflitti, quella vita della nostra vita che s’innerva nel nostro destino di individui sociali, non ha prodotto nella letteratura italiana, a parte qualche eccezione, grandi capolavori. Noi non abbiamo Tempi difficili di Dickens, Uomini e topi o Furore di John Steinbeck, e neanche La cittadella di Cronin, Martin Eden di Jack London, tanto per citare uno dei suoi titoli, non abbiamo avuto un reporter di grande classe e temperamento come Orwell che in La strada di Wigan Pier va a raccontare i minatori di una contea inglese, li descrive nella condizione di isolamento esistenziale e fatica fisica, e vive nei loro stessi suburbi. Non ci sono stati libri come La condizione operaia di Simon Weil, la filosofa che per capire i lavoratori va come loro ogni mattina a lavorare alla Renault, e annota nei suoi diari quello che vive a ogni turno.

Leggi tutto...

Letteratura e lavoro in Italia

E-mail Stampa PDF

di Angelo Ferracuti | da rassegna.it

Il tema del lavoro, il suo immaginario e i suoi conflitti, quella vita della nostra vita che s’innerva nel nostro destino di individui sociali, non ha prodotto nella letteratura italiana, a parte qualche eccezione, grandi capolavori. Noi non abbiamo Tempi difficili di Dickens, Uomini e topi o Furore di John Steinbeck, e neanche La cittadella di Cronin, Martin Eden di Jack London, tanto per citare uno dei suoi titoli, non abbiamo avuto un reporter di grande classe e temperamento come Orwell che in La strada di Wigan Pier va a raccontare i minatori di una contea inglese, li descrive nella condizione di isolamento esistenziale e fatica fisica, e vive nei loro stessi suburbi. Non ci sono stati libri come La condizione operaia di Simon Weil, la filosofa che per capire i lavoratori va come loro ogni mattina a lavorare alla Renault, e annota nei suoi diari quello che vive a ogni turno.

Leggi tutto...

“La Rivincita di Zord”, Allegoria Fantasy della Rivoluzione

E-mail Stampa PDF

da www.oltremedianews.com

zord"La Rivincita di Zord", primo volume della triologia fantasy "La Città ribelle" di Daniele Cardetta, edito da NettunoLab. La novità fantasy da mettere sotto l'albero.

Con i capolavori di Peter Jackson, non ultimo lo “Hobbit” di Tolkeniana memoria, e con lo straordinario successo della serie televisiva “Games of Thrones” liberamente tratto dal capolavoro di R.Martin: “Cronache del Ghiaccio e del Fuoco”, in molti potrebbero pensare che il genere Fantasy possa essere ormai saturo.

Qualche novità però emerge all’orizzonte in Italia, con la trilogia “La Città Ribelle”, edita da NettunoLab, di Daniele Cardetta. Scrittore emergente di 29 anni, attivo nel sociale e grande appassionato di storia e politica, Cardetta ha immaginato un mondo a metà tra il fantastico e il realistico, un mondo dove si intrecciano le storie di diversi personaggi che assomigliano molto da vicino a esseri umani in carne e ossa. La sua penna ha tratteggiato un mondo dove gli intrighi per il potere sovrastano le magie e i luoghi comuni tipici del fantasy come lo conoscevamo, un mondo cupo dove vengono toccati temi a noi familiari, che fino a oggi non avremmo pensato potessero intrecciarsi all’interno di un mondo fantastico.

Leggi tutto...

“La Rivincita di Zord”, Allegoria Fantasy della Rivoluzione

E-mail Stampa PDF

da www.oltremedianews.com

zord"La Rivincita di Zord", primo volume della triologia fantasy "La Città ribelle" di Daniele Cardetta, edito da NettunoLab. La novità fantasy da mettere sotto l'albero.

Con i capolavori di Peter Jackson, non ultimo lo “Hobbit” di Tolkeniana memoria, e con lo straordinario successo della serie televisiva “Games of Thrones” liberamente tratto dal capolavoro di R.Martin: “Cronache del Ghiaccio e del Fuoco”, in molti potrebbero pensare che il genere Fantasy possa essere ormai saturo.

Qualche novità però emerge all’orizzonte in Italia, con la trilogia “La Città Ribelle”, edita da NettunoLab, di Daniele Cardetta. Scrittore emergente di 29 anni, attivo nel sociale e grande appassionato di storia e politica, Cardetta ha immaginato un mondo a metà tra il fantastico e il realistico, un mondo dove si intrecciano le storie di diversi personaggi che assomigliano molto da vicino a esseri umani in carne e ossa. La sua penna ha tratteggiato un mondo dove gli intrighi per il potere sovrastano le magie e i luoghi comuni tipici del fantasy come lo conoscevamo, un mondo cupo dove vengono toccati temi a noi familiari, che fino a oggi non avremmo pensato potessero intrecciarsi all’interno di un mondo fantastico.

Leggi tutto...

Jack London e la "Guerra alla Cina"

E-mail Stampa PDF

di Diego Angelo Bertozzi | da www.linkiesta.it

guerraallacina jacklondonE' disponibile in libreria il racconto di Jack London "Guerra alla Cina. L'inaudita invasione". La pubblicazione va a merito della casa editrice ObarraO di Milano e del direttore della collana "Gli antecedenti" Marco Dotti. Il racconto è predecuto da una mia prefazione dal titolo "Tra smentite e conferme: la storia di fronte alla profezia di Jack London".

Presentazione

Nel 1904 Jack London viene inviato in Corea come corrispondente della guerra russo-giapponese. Colpito dall’intraprendenza economica dei cinesi, realizza che negli anni a venire l’Occidente dovrà confrontarsi con “il risveglio dell’Est”. Questo fantascientifico racconto del 1910 estremizza le paure più profonde diffuse nei paesi occidentali nei confronti del “pericolo giallo” narrando di una futura guerra preventiva contro la Cina che sfocerà in una radicale “soluzione finale”. London, con il suo potente stile visionario, anticipa scenari geopolitici, sociali e bellici impensabili agli inizi del secolo scorso, e ipotizza un apocalittico scontro tra civiltà e sistemi di pensiero che oggi, alla luce della formidabile ascesa della Cina a potenza mondiale, non può che lasciare stupefatti.

Leggi tutto...

Jack London e la "Guerra alla Cina"

E-mail Stampa PDF

di Diego Angelo Bertozzi | da www.linkiesta.it

guerraallacina jacklondonE' disponibile in libreria il racconto di Jack London "Guerra alla Cina. L'inaudita invasione". La pubblicazione va a merito della casa editrice ObarraO di Milano e del direttore della collana "Gli antecedenti" Marco Dotti. Il racconto è predecuto da una mia prefazione dal titolo "Tra smentite e conferme: la storia di fronte alla profezia di Jack London".

Presentazione

Nel 1904 Jack London viene inviato in Corea come corrispondente della guerra russo-giapponese. Colpito dall’intraprendenza economica dei cinesi, realizza che negli anni a venire l’Occidente dovrà confrontarsi con “il risveglio dell’Est”. Questo fantascientifico racconto del 1910 estremizza le paure più profonde diffuse nei paesi occidentali nei confronti del “pericolo giallo” narrando di una futura guerra preventiva contro la Cina che sfocerà in una radicale “soluzione finale”. London, con il suo potente stile visionario, anticipa scenari geopolitici, sociali e bellici impensabili agli inizi del secolo scorso, e ipotizza un apocalittico scontro tra civiltà e sistemi di pensiero che oggi, alla luce della formidabile ascesa della Cina a potenza mondiale, non può che lasciare stupefatti.

Leggi tutto...

Pagina 5 di 7