I partiti comunisti e della sinistra rivoluzionaria dell’India invitano alla mobilitazione contro la politica di subordinazione all’imperialismo USA del governo Modi

E-mail Stampa PDF

india scioperogeneraleda http://www.solidnet.org

Traduzione di Marx21.it

Il Partito Comunista dell'India, il Partito Comunista dell'India (Marxista), il Partito Comunista dell'India (Marxista-Leninista) - Liberazione, il Partito Rivoluzionario Socialista e l’All India Forward Bloc - hanno congiuntamente fatto appello al popolo affinché:


protesti contro la trasformazione dell’'India in un alleato subordinato degli Stati Uniti e si mobiliti contro la servile sottomissione del governo centrale del BJP ai dettami degli Stati Uniti che ha portato l'India a diventare uno stretto alleato dei progetti strategici imperialisti che si propongono di rafforzare la propria egemonia globale. 

Tutto ciò non è nell'interesse dell'India e del nostro popolo. L'India deve perseguire la sua politica estera indipendente sperimentata nel tempo.

L'India deve correggere il suo corso di politica estera. La sottomissione della politica estera agli USA e all’asse USA-Israele mina la sovranità indiana e nega l'indipendenza dell'India.

D. Raja, Segretario generale, CPI

Sitaram Yechury, Segretario generale, CPI (M)

Debabrata Biswas, Segretario generale, AIFB

Dipankar Bhattacharya, Segretario generale, CPI (ML) - Liberation

Manoj Bhattacharya, RSP