Covid-19: dichiarazione dei Partiti Comunisti dell’America del Sud

E-mail Stampa PDF

americalatina 1b0589c2da http://pca.org.ar

Traduzione di Marx21.it

I partiti comunisti dell’America del Sud evidenziano con orgoglio di classe il ruolo decisivo dei lavoratori di diversi settori e in particolare di quello sanitario, nella lotta contro la pandemia di Covid-19 che sta devastando il mondo.

Accogliamo con favore la teleconferenza dei ministri della sanità e dei ministri degli affari esteri convocati dalla presidenza messicana pro tempore della CELAC (Comunità di Stati Latinoamericani e dei Caraibi), poiché rappresenta l'unico ambito in cui tutti i paesi della Nostra America possono incontrarsi con l'inestimabile presenza di Cuba, l'avanguardia mondiale nell’innovazione medica e biochimica e nell’etica umanistica, con il coinvolgimento anche della Organizzazione Panamericana della Salute e di una delegazione ad alto livello della Repubblica Popolare Cinese.


La pandemia di Covid-19 evidenzia tragicamente le profonde carenze dei sistemi di sanità pubblica nella maggior parte dei paesi della regione, che erano noti già prima della comparsa del coronavirus. Queste carenze sono il risultato di politiche anti-popolari applicate dai governi al servizio del grande capitale per commercializzare e privatizzare la salute, a sostegno dei profitti dei gruppi monopolistici.

Queste politiche, inoltre, hanno minato le capacità scientifiche e tecnologiche da mettere a disposizione delle esigenze di prevenzione e attenzione nei confronti della popolazione. L'esperienza attuale evidenzia la natura antisociale e parassitaria del neoliberismo e mette in evidenza la superiorità dell'intervento statale nelle aree vitali di qualsiasi nazione e della pianificazione incentrata sui bisogni popolari, e dimostra che essi non possono essere soddisfatti dalla logica meschina del capitalismo. Ciò, in materia di salute, implica la fornitura di cure primarie e di prevenzione, ospedali dignitosi, laboratori attrezzati, medici e infermieri, medicine, respiratori, test ed esami e tutto ciò che è necessario per soddisfare le necessità costanti e urgenti dei popoli.

Riteniamo essenziale garantire i diritti dei lavoratori, dei disoccupati e sottoccupati, degli strati sociali più poveri, quale gesto umano e solidale che, allo stesso tempo, garantisca il mantenimento dell'attività economica essenziale. Il pagamento dei salari deve essere garantito, così come un reddito minimo per tutti i lavoratori informali. Non sono loro che devono pagare per la crisi. A tal fine, le politiche di austerità fiscale devono essere bloccate e lo Stato deve assumersi responsabilità straordinarie per mantenere l'attività economica, anche garantendo che a tal fine contribuiscano i sistemi bancari e finanziari.

È necessario, una volta per tutte, porre fine al blocco e ad altre misure unilaterali coercitive contro Cuba e il Venezuela, e alle azioni contro il Nicaragua, il cui carattere lesivo della solidarietà, discriminatorio e ingiusto viene ancora di più evidenziato in presenza di questa situazione critica. A questo proposito, apprezziamo le parole del presidente dell'Argentina, Alberto Fernández che, oltre ad adottare una serie di misure adeguate in caso di emergenza, si è pronunciato con dignità a questo proposito.

È doveroso e urgente condonare definitivamente il debito estero dei nostri paesi con l'FMI e le banche internazionali usuraie.

Ringraziamo sinceramente i medici e gli infermieri, il personale degli ospedali, delle unità sanitarie che stanno lottando e affrontando grandi difficoltà. Esprimiamo la nostra solidarietà a tutte le persone colpite dalla pandemia di Covid-19 e auguriamo loro una pronta guarigione dalla malattia.

Salutiamo i paesi che stanno realizzando azioni di solidarietà con i paesi più colpiti, con l'invio di materiale protettivo, ventilatori e di operatori sanitari, come Cina, Cuba e Russia, in contrasto con le azioni degli Stati Uniti e della NATO che persistono nello schieramento di truppe, come è successo recentemente in diversi paesi in Europa, con lo stanziamento di enormi bilanci militari che negano la salute e il benessere sociale.

Lottiamo per trasformazioni profonde quale risultato dell'unione di lavoratori e popoli. Prendiamo posizione con responsabilità e con senso di umanità. Siamo presenti nella lotta per adottare misure immediate allo scopo di proteggere la salute e salvaguardare i diritti di tutti i popoli in ogni angolo del pianeta.

Partido Comunista de la Argentina

Partido Comunista de Bolivia

Partido Comunista do Brasil

Partido Comunista Brasileiro

Partido Comunista Colombiano

Partido Comunista de Chile

Partido Comunista del Ecuador

Partido Comunista Paraguayo

Partido Comunista del Perú – Patria Roja

Partido Comunista Peruano

Partido Comunista de Uruguay

Partido Comunista de Venezuela