Il Partito Comunista del Venezuela sostiene la candidatura di Maduro alla Presidenza della Repubblica

E-mail Stampa PDF

pcv resolucion presidencialdi Partito Comunista del Venezuela (PCV)

prensapcv.wordpress.com

Traduzione per Resistenze.org a cura del Centro di Cultura e Documentazione Popolare

Risoluzione della 14° Conferenza Nazionale del PCV sulla candidatura alla Presidenza della Repubblica

L'Accordo di seguito annunciato sulla candidatura di Maduro alla presidenza della Repubblica è stato siglato il 27 febbraio [n.d.t.].


La XIV Conferenza Nazionale del Partito Comunista del Venezuela (PCV), riunita a Caracas il 17 e 18 febbraio 2018, integrata dai membri del Comitato Centrale del PCV, da una rappresentanza del Consiglio Centrale della Gioventù Comunista del Venezuela (JCV) e dai delegati di tutto il paese eletti agli effetti di questa Conferenza Nazionale, in conformità con quanto stabilito dall'articolo 53 degli Statuti del PCV, che dà facoltà di scegliere il candidato o candidata per le elezioni alla Presidenza della Repubblica, e dall'articolo 67 della Costituzione della Repubblica Bolivariana del Venezuela, che stabilisce i procedimenti per la selezione di candidati o candidate per i partiti e organizzazioni politiche:

Considerando:

- Che il quadro attuale di escalation aggressiva della politica ingerente dell'imperialismo statunitense e dei suoi alleati europei contro il processo bolivariano venezuelano mette a rischio la prospettiva della liberazione nazionale, i livelli raggiunti di sovranità politica e finanche mette in pericolo la nostra esistenza stessa come Stato-Nazione;

- Che con la servile complicità di governi dell'America Latina e dell'estrema destra venezuelana, l'imperialismo insiste nel strutturare organismi multilaterali contro il nostro paese per giustificare un intervento internazionale, con la concreta possibilità che i governi di destra di Colombia, Brasile o Guyana avviino delle provocazioni alle frontiere nazionali;

- Che la grave situazione socioeconomica che soffre il popolo venezuelano ha la sua origine nell'acutizzazione della crisi del modello di accumulazione capitalista dipendente e rentier del Venezuela, la quale è peggiorata per l'offensiva imperialista e le sue azioni aggressive contro il popolo, il processo bolivariano e il suo governo;

- Che il Partito Comunista del Venezuela (PCV) ha tra i suoi obiettivi quello di costruire un'ampia alleanza antimperialista e antifascista per le elezioni presidenziali, come nucleo della direzione collettiva e unitaria del processo di "Accumulazione di forze rivoluzionarie operaio-contadine, comuneras e popolari", definita dal nostro XV Congresso Nazionale (giugno 2017);

- Che il PCV, dal 7° Plenum del Comitato Centrale (19 dicembre 2017), ha sviluppato un intenso processo di analisi, riunioni e scambi con diverse organizzazioni e personalità del blocco di forze patriottiche e rivoluzionarie, esplorando le possibilità di una candidatura unitaria che esprima un programma antimperialista, antioligarchico, antimonopolista, democratico e popolare;

- Che il PCV incrementerà la sua offensiva politica, ideologica, organizzativa e di massa in un processo di accumulazione di forze che si iscrivono nelle lotte per conquistare un governo di unità rivoluzionaria operaia-contadina, comunera e popolare, indispensabile per una soluzione alla crisi attuale, in favore degli interessi della classe operaia e del popolo lavoratore della città e della campagna;

- Che il PCV continuerà a promuovere le lotte della classe operaia e del popolo lavoratore, per le sue giuste rivendicazioni e in funzione di compiere la sua missione storica di guidare il rovesciamento della borghesia, il trionfo della rivoluzione proletaria e popolare e iniziare la costruzione del socialismo;

Decide:

1° Sulla base della sottoscrizione di un "Accordo unitario del PSUV-PCV" per affrontare la crisi del capitalismo dipendente e rentier del Venezuela con azioni politiche e socioeconomiche antimperialiste, patriottiche e popolari, per promuovere un'ampia coalizione di forze politiche e sociali, come embrione della necessaria direzione collettiva e unitaria del processo che esprima le legittime aspirazioni popolari di lotta antimperialista, per l'unità latinoamericana e lo sviluppo sovrano in difesa della nazione e nell'interesse del popolo venezuelano, di indicare la candidatura del compatriota Nicolas Maduro Moros per l'elezione presidenziale del prossimo 22 aprile 2018.

2° In caso non si sottoscriva un "Accordo unitario del PSUV-PCV", sarà convocata una nuova sessione della XIV Conferenza Nazionale per decidere sulla candidatura del PCV alla Presidenza della Repubblica.

XIV Conferenza Nazionale
Partito Comunista del Venezuela
Caracas, 17 e 18 febbraio 2018