La Turchia deve ritirare le sue truppe dalla Siria

E-mail Stampa PDF

Dichiarazione comune di 31 partiti comunisti e operai di tutto il mondo

da solidarite-internationale-pcf.over-blog.net

Traduzione di Marx21.it

31 partiti comunisti e operai di tutto il mondo hanno diffuso una dichiarazione comune contro l'impegno militare della Turchia in Siria, in cui si denuncia il sostegno di Ankara ai gruppi fondamentalisti e si invita la Turchia a ritirarsi da ogni tipo di operazione militare in Siria.

Sotto la direzione di Erdogan, la Turchia ha fornito sostegno politico e materiale a gruppi terroristici in Siria ed è stata complice di tutti i massacri perpetrati e della devastazione umanitaria ed economica inflitta a questo paese fin dall'inizio dell'intervento imperialista. Anche oggi, sfidando tutti gli accordi e le regole internazionali, la Turchia conduce operazioni militari in Siria con il pretesto dell' “anti-terrorismo”.


Noi, i partiti comunisti e operai firmatari, con la presente dichiarazione protestiamo contro la presenza militare della Turchia in Siria e chiediamo l'immediata cessazione delle sue operazioni militari.

Le manovre di politica estera di Erdogan, finalizzate unicamente al mantenimento del proprio status personale e al soddisfacimento degli obiettivi che si propone la classe capitalista turca, non sono in alcun modo al servizio degli interessi delle masse lavoratrici della Turchia e della regione.

I partiti comunisti e operai firmatari, sebbene non simpatizzino con le pressioni esercitate dagli Stati Uniti e dagli altri paesi della NATO contro Erdogan e si oppongano a qualsiasi tentativo di “rivoluzione colorata” in Turchia, non intendono comunque considerare le politiche reazionarie e antipopolari perseguite dal governo turco come qualcosa di positivo o persino antimperialista.

Saranno i lavoratori ad avere l'ultima parola in Turchia, in Siria e ovunque nel mondo. In quanto partiti comunisti e operai, noi rimaniamo fedeli a questa parola d'ordine e faremo tutto il possibile per rafforzarla.

I partiti firmatari:

Parti Algérien pour la Démocratie et le Socialisme

Parti du Travail d'Autriche

Parti communiste du Brésil (PCdoB)

Parti communiste de Grande-Bretagne

Parti communiste du Canada

AKEL, Chypre

Parti communiste unifié de Géorgie

Parti communiste allemand

Parti communiste de Grèce

Parti des travailleurs hongrois

Parti communiste d'Inde

Parti communiste d'Inde (marxiste)

Parti des travailleurs d'Irlande

Parti communiste (Italie)

Parti Tudeh d'Iran

Parti communiste d'Israël

Parti communiste du Luxembourg

Parti communiste du Mexique

Parti communiste Palestinien

Parti communiste de Pologne

Parti communiste Portugais

Parti communiste ouvrier de Russie

Parti communiste Sud-africain

Parti communiste du Sri Lanka

Parti communiste de Suède

Parti communiste de Syrie

Parti communiste de Syrie (unifié)

Parti communiste de Turquie

Parti communiste d'Ukraine

Parti communiste d'Uruguay

Parti communiste du Venezuela