La Russia si prepara ad ospitare il Festival Mondiale della Gioventù e degli Studenti

E-mail Stampa PDF

alekseybraghindi Aleksey Braghin, Ufficio Stampa del gruppo parlamentare del Partito Comunista della Federazione Russa (PCFR) | da kprf.ru

Traduzione dal russo di Mauro Gemma

In vista dell'apertura, a Mosca, del XIX Festival della Gioventù e degli Studenti, il 28 settembre alla Duma di Stato (il parlamento russo) si è svolta una tavola rotonda sul tema “I 70 anni del movimento dei Festival Mondiali della Gioventù e degli Studenti”.

“Per la pace, la solidarietà e la giustizia sociale!”

Alla tavola rotonda (coordinata dal vicepresidente del Comitato Centrale del PCFR) hanno preso parte rappresentanti di 20 paesi. Come hanno comunicato gli organizzatori del Festival, la sua apertura è prevista per il 15 ottobre 2017. La gioventù progressista di tutto il mondo ha condiviso con entusiasmo l'idea di tenere il Festival nell'anno del 100° anniversario della Grande Rivoluzione Socialista d'Ottobre nella Patria di V.I. Lenin, in Russia.


Ricordiamo che il Festival si svolge ogni quattro anni. Per la prima volta esso si tenne a Praga nel 1947. Mosca ha ospitato l'evento due volte, nel 1957 e nel 1985. Il precedente Festival si è svolto nel 2013 in Ecuador.

Al Festival è prevista la partecipazione di non meno di 30.000 delegati da più di 140 paesi del mondo. Circa 160 organizzazioni giovanili fanno parte della FMGD.

Lo slogan scelto per il XIX Festival è “Per la pace, la solidarietà e la giustizia sociale! Battiamoci contro l'imperialismo e, rispettando il nostro passato, costruiamo il nostro futuro!”.

In considerazione del fatto che contro il nostro paese sono state introdotte sanzioni economiche, questo grandioso evento, che vede la partecipazione di giovani di tutto il mondo, assume un particolare significato: “Dobbiamo spezzare il blocco economico attorno alla Russia. Dobbiamo mostrare a tutto il mondo che esiste un'alternativa”, - hanno dichiarato i partecipanti alla tavola rotonda.