La scomparsa del compagno Domenico Losurdo

E-mail Stampa PDF

losurdo 500pxAbbiamo appreso con immenso dolore la notizia della morte del compagno Domenico Losurdo, intellettuale marxista di fama internazionale, militante comunista in prima fila nella lotta per la pace e antimperialista e Presidente dell'Associazione politico-culturale Marx XXI, che ha collaborato con il nostro sito, attraverso numerose riflessioni e segnalazioni.

Ci associamo al cordoglio della sua famiglia e dei compagni del suo partito, riprendendo quanto ha scritto il compagno Ruggero Giacomini nel sito del PCI.

Mauro Gemma e la redazione di Marx21.it





di Ruggero Giacomini

E’ con immenso dolore che apprendiamo la notizia della morte di Domenico Losurdo, compagno e amico, uomo di cultura tra i più grandi del nostro Paese, intellettuale marxista di fama internazionale, militante politico rivoluzionario, tra i fondatori e dirigenti del nostro partito, membro del Comitato Centrale.

Colpito da un male inesorabile scoperto di recente e che ha avuto una rapida precipitazione, il compagno Losurdo ha tenuto la sua ultima iniziativa pubblica proprio in Ancona, il 7 aprile scorso, con una conferenza alla sala Anpi gremita di pubblico attentissimo su “Marxismo e comunismo a 200 anni dalla nascita di Marx”. Egli ha voluto caratterizzare il suo discorso in tale occasione con una sottolineatura particolare del carattere universalistico e altamente morale del movimento comunista che da Marx ha preso le mosse, e che ha affermato e afferma l’unità del genere umano, contro ogni forma di discriminazione, di classe di sesso e di popoli; e ha richiamato all’impegno contro le guerre neocoloniali, il neo-nazismo e il neo-razzismo, pericolosamente avanzanti in Europa e anche in Italia.

Originario della Puglia, Losurdo si era stabilito nelle Marche, in provincia di Pesaro, fin dai primi anni Sessanta del Novecento, ha insegnato prima all’Istituto magistrale di Urbino e poi a lungo all’Università.

Ai familiari che lascia, alla moglie e cara compagna Hute e al figlio Federico, esprimiamo in questo triste e doloroso momento il nostro cordoglio e la nostra fraterna sentita vicinanza.

Il Segretario
Ruggero Giacomini