I comunisti greci si mobilitano contro l'attacco imperialista alla Siria (foto e video)

E-mail Stampa PDF

kke prosiria2018da solidnet.org

Traduzione di Marx21.it

Con la parola d'ordine “No all'intervento in Siria! USA-NATO-UE stanno spargendo il sangue dei popoli. Il governo appoggia questo crimine” migliaia di manifestanti ad Atene e in altre città hanno partecipato alle mobilitazioni organizzate dal Partito Comunista di Grecia (KKE) e dalla Gioventù Comunista di Grecia (KNE), venerdì 13 aprile. La manifestazione si è conclusa di fronte all'ambasciata degli Stati Uniti, con la richiesta del ritiro delle basi della NATO dal paese, e che la Grecia non partecipi in nessun modo agli interventi.


Alla manifestazione ha partecipato il Segretario Generale del CC del KKE, Dimitris Koutsoumpas, che ha così commentato: “Purtroppo, stanno aumentando i pericoli della guerra imperialista generalizzata. Il governo greco ha grandi responsabilità contro gli interessi del nostro popolo. Deve smarcarsi dai piani imperialisti degli USA e della NATO nella regione e non deve concedere l'utilizzo delle loro basi militari sul territorio greco, che possono anche diventare il bersaglio di attacchi”.



GALLERIA FOTOGRAFICA 1
GALLERIA FOTOGRAFICA 2