Cipro: brillante risultato del candidato alla presidenza appoggiato dai comunisti di AKEL

E-mail Stampa PDF

Akel Stavros MalasComunicato di AKEL

da solidnet.org

Traduzione di Marx21.it

Nel primo turno (domenica 28 gennaio) delle elezioni presidenziali a Cipro, il candidato indipendente Stavros Malas, che è appoggiato da AKEL (Partito Progressista del Popolo Lavoratore di Cipro, aderente al GUE/NGL, NdT), è passato al secondo turno ottenendo il 30,24% dei voti, insieme all'attuale presidente di destra Nicos Anastasiades, che ha raggiunto il 35,51%.

Nicolas Papadopoulos – presidente del Partito Democratico centrista – si è piazzato al terzo posto con il 25,83% dei voti. Egli era appoggiato da diversi altri partiti. Un risultato estremamente negativo è il 4° posto per il presidente del partito fascista ELAM (partito fratello di Alba Dorata greca).


L'astensione è stata del 28,6%.

L'esito del voto è un risultato importante per AKEL e il candidato appoggiato dal partito, molto al di sopra dei sondaggi condotti nei mesi che hanno preceduto le elezioni, che predicevano una differenza di più del 10% a favore di Nicos Anastasiades.

Il secondo turno delle elezioni presidenziali si terrà domenica 4 febbraio tra Stavros Malas e Nicos Anastasiades. Il risultato sarà in gran parte determinato dal comportamento degli altri partiti e dei loro elettori, e da coloro che si sono astenuti nel primo turno.