Il risultato delle elezioni presidenziali austriache

E-mail Stampa PDF

elke kahrDichiarazione di Elke Kahr, dirigente della Federazione della Stiria del Partito Comunista Austriaco (KPÖ)

da solidarite-internationale-pcf.over-blog.net

Traduzione di Marx21.it

Elke Kahr è vice-sindaca della città di Graz (Stiria), dove il Partito Comunista Austriaco (KPÖ) è la seconda forza politica alle elezioni con il 20% dei voti.

“Accogliamo con favore il risultato dell'elezione presidenziale. Mi congratulo con il nuovo presidente federale eletto, Van der Bellen”, ha dichiarato la vice-sindaca di Graz, Elke Kahr (KPÖ) dopo l'annuncio dei primi risultati nella sua città.

Allo stesso tempo Elke Kahr ha fatto appello a interpretare bene i risultati della consultazione appena svoltasi, per avere la consapevolezza che occorrono cambiamenti politici in Austria. “E' un imperativo categorico migliorare le condizioni della vita quotidiana della popolazione”.


Per questa ragione Elke Kahr ha esortato il presidente federale eletto ad avere sempre presente in futuro che tra gli interessi sociali delle elités e quelli della grande maggioranza della popolazione esiste uno scarto gigantesco. “La divisione della società tra l'alto e il basso non è una scoperta del KPÖ, ma un fatto. Il risultato delle elezioni del 4 dicembre non rappresenta alcuna diga contro una nuova ondata di destra in Austria.

Se, ad esempio, non giunge in porto alcuna riforma dei diritti dei diritti di chi vive in affitto, con canoni in base al reddito, o se, gli impegni assunti per garantire alloggi accessibili restano lettera morta, o ancora se si avranno sempre meno posti di lavoro, allora la perdita di fiducia nei confronti del sistema politico continuerà a crescere”.