Il Partito Comunista dell'India (Marxista) esalta il significato dell'unità dei partiti comunisti nepalesi

E-mail Stampa PDF

kp oli 2da peoplesdemocracy.in

Traduzione di Marx21.it

A nome del Partito Comunista dell'India (Marxista), Sitaram Yechury, segretario generale, ha inviato messaggi di congratulazione a KP Oli, presidente del Partito Comunista del Nepal (Marxista-Leninista Unificato) e Prachanda Pushpa Kamal Dahal, presidente del Partito Comunista del Nepal (Centro Maoista) per la vittoria della loro alleanza nelle elezioni in Nepal. La lettera è stata inviata il 23 dicembre.

Yechury ha trasmesso i saluti rivoluzionari e le calorose congratulazioni a KP Oli e Prachanda Pushpa Kamal Dahal in lettere separate in merito allo storico successo nelle elezioni recentemente svolte per il parlamento federale e le assemblee provinciali.


“Anche se la dichiarazione finale dei risultati da parte della Commissione Elettorale è ancora attesa, è chiaro fin da ora che l'importante passo politico che avete compiuto formando un'alleanza tra il CPN (UML) e il Partito Comunista del Nepal (Centro Maoista) ha conquistato clamorosamente la fiducia del popolo del Nepal”, scrive Yechury nella sua lettera a KP Oli.

Il CPM (UML) ha conquistato 80 dei 165 seggi eletti direttamente dai collegi elettorali territoriali e altri 41 seggi con il sistema proporzionale di rappresentanza. Insieme ai seggi conquistati dal CPN (MC), l'alleanza dispone di 174 seggi nel parlamento federale, appena al di sotto della maggioranza dei due terzi. L'alleanza comunista ha conquistato la maggioranza in sei delle sette assemblee provinciali.

“Il carattere democratico laico della Repubblica del Nepal eserciterà un'influenza duratura sulla stabilità e la pace non solo in Nepal ma anche nell'intera Asia Meridionale”, ha scritto Yechury aggiungendo che i popoli del Nepal e dell'India condividono strettissimi legami. “Gli indiani e i nepalesi non sono il fratello maggiore e quello minore, ma fratelli gemelli. Gli uni si rallegrano per le vittorie degli altri, e condividono il dolore, in tempo di crisi.

Nella lettera indirizzata a Prachanda Pushpa Kamal Dahal, Yechury scrive di sperare sinceramente che, con l'installazione del nuovo governo, la transizione del Nepal in una Repubblica democratica laica sia completata e che il governo possa occuparsi delle importanti questioni del miglioramento del livello di vita del popolo del Nepal sulla strada del progresso e della prosperità.