Comunisti oggi

Ucraina: il regime nazional-fascista prepara la messa al bando di uno storico giornale dei lavoratori

E-mail Stampa PDF

RabochayaGazetaNota del Partito Comunista di Ucraina

da solidnet.org

Traduzione di Mauro Gemma per Marx21.it

Il Partito Comunista di Ucraina comunica in una nota indirizzata a “Solidnet“ (la rete dei partiti comunisti e operai, a cui, per l‘Italia, partecipano PCI, PRC e PC) che “Rabochaya Gazeta”, gloriosa storica testata del movimento operaio - perseguitata alla fine dell'800 dalla Okhrana, il servizio di sicurezza zarista - viene ora attaccata dai servizi di polizia del regime nazista ucraino e rischia di vedere insidiata la sua esistenza. E noi ci chiediamo: è mai possibile - tra le tante dichiarazioni rilasciate, nel nostro paese, in occasione della “Giornata mondiale della libertà di stampa” - che, di fronte a questa nuova nefandezza dei fascisti al potere a Kiev fortemente lesiva della libertà di espressione di giornalisti ucraini, non si sia levata una sola voce dei democratici e degli antifascisti italiani? (Marx21.it)

Leggi tutto...

L'UE non è l'Europa e non è riformabile

E-mail Stampa PDF

pcp astrattoDal Programma del Partito Comunista Portoghese per le elezioni europee

da avante.pt

Traduzione di Mauro Gemma per Marx21.it

Il PCP ha presentato il suo programma per le elezioni del Parlamento Europeo, in cui vengono delineati i contenuti essenziali delle proposte che i comunisti avanzano “per un Portogallo con un futuro in un'Europa di cooperazione, progresso e pace”. Del documento proponiamo la parte dedicata al giudizio relativo al ruolo dell'Unione Europea, di cui il PCP sostiene l'irriformabilità.

Leggi tutto...

I comunisti commentano il risultato delle “libere” elezioni in Ucraina

E-mail Stampa PDF

pcucraina muralesda kpu.party

Traduzione dal russo di Mauro Gemma

Senza alcun senso della misura (e del ridicolo) l'OSCE (Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa), nota per avere cercato di far invalidare ogni elezione regolare in molti paesi che non sono graditi all'imperialismo USA e UE, dopo il primo turno delle elezioni presidenziali in Ucraina, non ha esitato a definire la consultazione “libera e competitiva”.

Leggi tutto...

Come uscire dalla UE e dalla NATO?

E-mail Stampa PDF

noue nonato graffitidi Francis ArzalierCollettivo Comunista Polex

Traduzione di Massimo Marcori per Marx21.it

Comunisti fedeli al proprio ideale d’uguaglianza tra gli uomini e tra i popoli, siamo convinti della nocività dell’Unione Europea fin dalla sua nascita, poiché essa rappresenta il volto dell’Europa del capitalismo transnazionale, che ha per scopo quello di realizzare a discapito dei lavoratori d’Europa e delle nazioni di questo continente gli obiettivi di questo capitalismo (destabilizzazione delle classi operaie grazie alle delocalizzazioni, anestesia delle lotte di classe con la xenofobia, distruzione delle conquiste sociali e politiche, ecc.).

Leggi tutto...

Fermiamo la repressione anticomunista nell'Unione Europea! Libero subito il compagno Paleckis!

E-mail Stampa PDF

algirdaspaleckis bannerda slfrontas.lt

Traduzione dal russo di Mauro Gemma

Nel più assoluto silenzio delle istituzioni comunitarie prosegue la repressione contro i militanti comunisti in paesi dell'UE. Questa volta in Lituania. E' il caso, denunciato dal Partito Comunista Unito della Georgia, di Algirdas Paleckis, ex presidente del Fronte Popolare Socialista della Lituania, detenuto da oltre quattro mesi nelle carceri di questo paese baltico con accuse inconsistenti e senza alcuna prova. Nel rivolgere un appello a tutte le organizzazioni antifasciste del nostro paese perché alzino la loro voce contro questo ennesimo violento attacco ai diritti umani e alle libertà democratiche nel nostro continente, esprimiamo la più calorosa solidarietà al compagno Paleckis e ai suoi compagni colpiti dalla feroce repressione delle autorità lituane.

Marx21.it

Leggi tutto...

Quale patria per il ribelle? Parte VI

E-mail Stampa PDF

Pubblichiamo la sesta parte del lavoro di Giambattista Cadoppi

Patriottismo, sovranità nazionale, adattamento nazionale del marxismo e alleanze

Parte I | Parte II | Parte III | Parte IV | Parte V

Lenin, Stalin e la questione nazionale

Lenin riconosce in misura molto maggiore dei suoi predecessori il potenziale rivoluzionario della questione nazionale. Diversamente da Engels, Lenin ritiene che la distinzione di principio sia tra nazioni che opprimono, come Russia e Gran Bretagna, e nazioni oppresse, come Polonia e Irlanda.

Leggi tutto...

Giuliano Prasca, un maestro che ci mancherà.

E-mail Stampa PDF

prascaRiceviamo da Norberto Natali e volentieri pubblichiamo

GIULIANO E’ GIULIANO.

Ci siamo scambiati questa frase, poche ore dopo la sua scomparsa, con la vedova del compagno Prasca, parlando delle ultime settimane di malattia.

È vero: per tanti di noi è stato un maestro ed un esempio di forza, di saldezza e anche di saggezza. Sei o sette anni fa, organizzammo una visita di una folta comitiva di giovani e meno giovani alle Fosse Ardeatine. Lui ci fece da guida, ci raccontò di chi aveva disegnato il monumento, quale fosse il suo significato (ossia dare il senso fisico dell’oppressione che vivevano i romani), ci parlò di molti di quei martiri e delle vicende che precedettero e seguirono quella strage, l’unica del genere compiuta dai nazisti in una capitale europea.

Leggi tutto...

Fermare la frenesia sciovinista in India e Pakistan

E-mail Stampa PDF

pc pakistanComunicato del Partito Comunista del Pakistan

da solidnet.org

Traduzione di Mauro Gemma per Marx21.it

L'attuale escalation della frenesia sciovinista di India e Pakistan ha creato un clima di guerra senza senso in tutta la regione, caratterizzato da pesanti cannoneggiamenti transfrontalieri e bombardamenti aerei, che si traducono in uno spreco totale delle risorse nazionali dei due paesi.

Leggi tutto...

Armenia: i comunisti a sostegno della presenza militare russa

E-mail Stampa PDF

armenia pcusServizio stampa dell'Unione dei Partiti Comunisti-PCUS

da kprf.ru

Traduzione dal russo di Mauro Gemma

Il 23 febbraio scorso, attivisti del Partito Comunista dell'Armenia, in occasione della Giornata del Difensore della Patria, hanno visitato la 102° base militare russa dislocata nella repubblica, accolti dal suo vice comandante per l'addestramento politico-militare, il colonnello Alexandr Shuvalov. Yerdzhanik Kazaryan, Primo Segretario del Comitato Centrale del Partito Comunista dell'Armenia, ha letto una dichiarazione dei manifestanti di condanna dei tentativi di un certo numero di media armeni e di varie organizzazioni politiche e pubbliche filo-occidentali di screditare la presenza russa in Armenia, in particolare della 102° base militare.

Leggi tutto...

Messaggio urgente alle forze comuniste e del lavoro del mondo

E-mail Stampa PDF

pc cuba estesodi Partito Comunista di Cuba

da solidnet.org

Traduzione di Mauro Gemma per Marx21.it

Come sottolinea la Dichiarazione del Governo Rivoluzionario di Cuba del 13 febbraio scorso, "l'escalation di pressioni e azioni del governo degli Stati Uniti per preparare un'avventura militare mascherata da intervento umanitario", non solo costituisce una reale minaccia contro il popolo venezuelano, ma comporta un autentico pericolo per la pace nel mondo.

Leggi tutto...

Pagina 1 di 81