Comunisti oggi

Ucraina: negata dal regime ai comunisti anche la possibilità di partecipare alle prossime elezioni parlamentari

E-mail Stampa PDF

pc ucraina logoLettera aperta del Presidium del Comitato Centrale del Partito Comunista di Ucraina

da kpu.ua

Traduzione dal russo di Mauro Gemma

Mentre cresce preoccupante l’ondata di russofobia, preludio dell’inasprimento della tensione e dell’escalation delle manovre aggressive di USA/UE/NATO ai confini della Federazione Russa che stanno rischiando, nell’irresponsabile indifferenza delle opinioni pubbliche occidentali, di far precipitare il mondo in una spirale di guerra dalle conseguenze imprevedibili e devastanti, in Italia nessuna voce (anche di certa “sinistra” che non sembra provare vergogna) si è fatta sentire per denunciare questa nuova nefandezza contro i comunisti e le libertà democratiche commessa dalla cricca nostalgica del collaborazionismo con Hitler, impadronitasi in modo criminale del potere nel 2014 anche con la complicità di chi allora governava il nostro paese. (MG)

Leggi tutto...

Il Partito Comunista Portoghese sul processo di costituzione del GUE/NGL al Parlamento Europeo

E-mail Stampa PDF

pcp grupppoparlamentariUfficio Stampa degli europarlamentari del PCP

da avante.pt

Traduzione di Mauro Gemma per Marx21.it

Si sta sviluppando in seno al Gruppo Confederale della Sinistra Unitaria Europea/Sinistra Verde Nordica (GUE/NGL) nel Parlamento Europeo un vivace dibattito, al momento non ancora concluso in ragione della presenza di valutazioni non coincidenti sulla sua costituzione e organizzazione interna. I comunisti portoghesi chiariscono la loro posizione.

Leggi tutto...

I comunisti della Georgia: le relazioni diplomatiche con la Russia devono essere immediatamente ripristinate

E-mail Stampa PDF

pipia temur pravdaruIntervista a Temur Pipia, presidente del Partito Comunista Unito della Georgia

da pravda.ru

Traduzione dal russo di Mauro Gemma

È possibile risolvere il conflitto tra Georgia, Abkhazia e Ossezia del Sud? Come raggiungere la pace nel Caucaso? Cosa sta succedendo adesso in Georgia? Ci sono stati dei cambiamenti dopo l'espulsione di Saakashvili? E come riconciliare Russia e Georgia? A queste domande di Pravda.ru risponde il presidente del Partito Comunista Unito della Georgia, Temur Pipia.

Leggi tutto...

Appunti per una discussione tra comunisti

E-mail Stampa PDF

togliatti1946Riceviamo e pubblichiamo

di Aginform

Se non prendiamo sul serio il PC di Rizzo per le motivazioni che abbiamo esposto anche in occasione di queste elezioni europee, dobbiamo anche ammettere che in Italia non esiste un punto di riferimento credibile per i comunisti. Non che non esistono dei compagni che si ritengono comunisti e che in vario modo si esprimono, ma il loro essere comunisti non ha prodotto finora una forma credibile di rappresentanza politica.

Leggi tutto...

Il V Congresso del Partito Comunista della Repubblica Popolare di Donetsk

E-mail Stampa PDF

pcrpd congressoda wpered.su

Traduzione dal russo di Mauro Gemma

L'8 giugno si è tenuto a Donetsk il quinto congresso del Partito Comunista della Repubblica Popolare di Donetsk.

Oltre ai delegati, hanno preso parte al congresso i rappresentanti del Partito Comunista della Federazione Russa, del Partito Comunista della Repubblica Popolare di Lugansk, del Comitato Regionale di Donetsk del Partito Comunista dell'Ucraina e del Partito del Lavoro Turco (EMEP) . Anche il Partito Comunista Tedesco, il Partito Comunista dei Popoli di Spagna, il Nuovo Partito Comunista Britannico, il Partito Socialista dei Lavoratori della Croazia hanno inviato i loro saluti.

Leggi tutto...

I comunisti armeni dicono no a Soros e si schierano a difesa delle relazioni armeno-russe

E-mail Stampa PDF

pc armeniaDichiarazione di Yerdzhanik Kazaryan, Primo Segretario del Partito Comunista dell'Armenia

da skpkpss.ru

Traduzione dal russo di Mauro Gemma

I comunisti armeni hanno aderito all'azione del movimento sociale e politico "VETO" per chiedere la chiusura dell'ufficio della Fondazione Soros nel centro di Erevan.

Sebbene le autorità armene abbiano collocato un cordone di polizia contro i partecipanti al meeting, in difesa della rappresentanza locale di questa struttura occidentale, si sono verificati diversi scontri.

Leggi tutto...

In difesa del popolo e del Paese! Per un'Europa dei lavoratori e dei popoli!

E-mail Stampa PDF

pcp simbolo 500pxDichiarazione degli europarlamentari del Partito Comunista Portoghese

da pcp.pt

Traduzione di Mauro Gemma per Marx21.it

I deputati del Partito Comunista Portoghese al Parlamento europeo svolgeranno il loro mandato rispettando gli impegni assunti nei confronti del popolo portoghese, di un intervento fermo e permanente nella difesa intransigente dei diritti e degli interessi dei lavoratori, del popolo e del Paese: per assicurare progressi e combattere le battute d'arresto; per rompere con il corso di disuguaglianza, dipendenza e abdicazione nazionale che è stato imposto al popolo portoghese e al Portogallo; per affrontare la sottomissione all'euro e le imposizioni e i vincoli dell'Unione Europea e recuperare gli strumenti necessari alla risoluzione dei problemi del popolo e allo sviluppo sovrano del Paese; per progredire nella costruzione di un'alternativa patriottica e di sinistra; per spianare la strada a un'Europa di cooperazione, progresso e pace.

Leggi tutto...

Venga garantita la partecipazione dei comunisti alle prossime elezioni legislative in Ucraina

E-mail Stampa PDF

simonenko petr nikolaevich 500Dichiarazione di Petro Simonenko, Segretario generale del Partito Comunista di Ucraina

da kpu.life

Traduzione dal russo di Mauro Gemma

La dichiarazione del neoeletto presidente Vladimir Zelensky sull'inammissibilità della repressione politica, rilasciata prima del suo insediamento, deve essere messa alla prova. Lo ha affermato il leader dei comunisti ucraini Petro Simonenko.

Leggi tutto...

PCF: i primi passi sono i più difficili. Dopo il 38° Congresso, un passo importante

E-mail Stampa PDF

pcf logo 2019Introduzione a cura di Lorenzo Battisti

Dopo la svolta all’ultimo Congresso, i Pcf ha deciso di presentarsi da solo alle elezioni, cambiando la strategia elettorale della partecipazioni a liste di unione a sinistra. Una strategia che aveva causato un offuscamento della visibilità del partito e un affievolimento dell’identità per molti militanti, che non riuscivano più a vedere la differenza tra il proprio partito e altre formazioni a sinistra. Dopo una lotta pluridecennale, la sinistra del partito è riuscita a riaffermare alcune posizioni. Il Pcf ha preso il 2,5% a livello nazionale, alla prima prova elettorale dopo più di un decennio. Vista dall’Italia, questa lunga lotta impressiona: militanti comunisti sono rimasti per decenni in un partito di cui non condividevano le posizioni, in continua mutazione verso un partito di sinistra e in cui erano marginalizzati. E alla fine sono riusciti ad ottenere una riaffermazione dell’identità comunista del partito, un cambiamento della linea e della strategia. Questo dovrebbe fare riconsiderare l’esperienza italiana caratterizzata dal nomadismo continuo dei militanti tra un’organizzazione e l’altra e da continue scissioni che hanno solo indebolito la posizione comunista in Italia.

Leggi tutto...

Ucraina: il regime nazional-fascista prepara la messa al bando di uno storico giornale dei lavoratori

E-mail Stampa PDF

RabochayaGazetaNota del Partito Comunista di Ucraina

da solidnet.org

Traduzione di Mauro Gemma per Marx21.it

Il Partito Comunista di Ucraina comunica in una nota indirizzata a “Solidnet“ (la rete dei partiti comunisti e operai, a cui, per l‘Italia, partecipano PCI, PRC e PC) che “Rabochaya Gazeta”, gloriosa storica testata del movimento operaio - perseguitata alla fine dell'800 dalla Okhrana, il servizio di sicurezza zarista - viene ora attaccata dai servizi di polizia del regime nazista ucraino e rischia di vedere insidiata la sua esistenza. E noi ci chiediamo: è mai possibile - tra le tante dichiarazioni rilasciate, nel nostro paese, in occasione della “Giornata mondiale della libertà di stampa” - che, di fronte a questa nuova nefandezza dei fascisti al potere a Kiev fortemente lesiva della libertà di espressione di giornalisti ucraini, non si sia levata una sola voce dei democratici e degli antifascisti italiani? (Marx21.it)

Leggi tutto...

Pagina 1 di 81