Associazione Politico-Culturale Marx XXI

La fiamma del Festival Mondiale della Gioventù e degli Studenti resta viva

E-mail Stampa PDF

papademetrioudi Nikolas Papademetriou, Presidente della Federazione Mondiale della Gioventù Democratica (WFDY) | wfdy

Traduzione da senzatregua.it

Il Festival Mondiale della Gioventù e degli Studenti (WFYS) per 70 anni si è affermato nella coscienza di milioni di persone. Nel 1947, in un periodo in cui le persone stavano ancora provando a stare in piedi tra le macerie del fascismo e del nazismo lasciate dalla Seconda Guerra Mondiale, migliaia di giovani progressisti di tutto il mondo, sentendo la necessità di un'unità internazionale hanno dato vita al Festival.

Il primo Festival è stato ospitato nella Cecoslovacchia socialista, nella bellissima città di Praga nel 1947. Molti si precipitarono a condannare il Festival ed il suo scopo, cercando di ridurlo completamente alla politica estera dell'Unione Sovietica. Ma la realtà era un'altra, dal momento che il Festival stesso, che poi si trasformò in un movimento, lotto contro questi personaggi inviando al contempo un forte messaggio di pace, amicizia e solidarietà.

Leggi tutto...

Il capitalismo provoca il cancro. Gli interessi della Monsanto e la Commissione europea

E-mail Stampa PDF

glifosato monsantodi Francesco Galofaro* per Marx21.it

*Politecnico di Milano

Lo scorso 24 ottobre il Parlamento europeo si è espresso, con un parere non vincolante, per vietare del tutto entro il 2022 l’uso del glifosato, un potente erbicida prodotto dalla Monsanto e che si impiega, tra l’altro, in associazione agli OGM [1]. Ma il giorno seguente, 25 ottobre, la Commissione europea, riunita per discutere il rinnovo della licenza, ha dibattuto, discettato e discusso, e infine ha rinviato tutto. La posizione degli Stati membri è diversificata. Italia, Belgio, Svezia, Austria e Grecia sono per la messa al bando; Francia e Spagna sono per il rinnovo [2]. A scanso di equivoci, non parliamo qui di OGM, ma di un diserbante attualmente impiegato anche nel nostro Paese.

Monsanto, la multinazionale recentemente acquisita dalla Bayer – e nel mirino dell’Antitrust europeo - è già nota per aver prodotto il Napalm: l'arma chimica che gli americani usavano in Vietnam, presentandola come un defoliante. Il meccanismo del glifosato è noto: l'erbicida è generalmente letale per ogni forma di vita, ma le piante brevettate dalla Monsanto sono geneticamente modificate per resistergli. Tuttavia, sul glifosato grava da tempo il fondato sospetto di causare il cancro.

Leggi tutto...

La scuola siciliana va alla guerra

E-mail Stampa PDF

esercito gambedi Antonio Mazzeo
da antoniomazzeoblog.blogspot.it

Nel sistema educativo sembra non esserci più cittadinanza per la pace. Quella vera, disarmata e giusta. Nessuna intenzione di riflettere sul ruolo della Sicilia negli scenari di guerra planetari, sull'iperdronizzazione di Sigonella o sul MUOStro di Niscemi. Da Messina a Trapani, Catania o Comiso, "militari Usa brava gente". E l'inno dei sommergibilisti prende piede. Sembrava avessimo chiuso con la retorica colonial-fascista-razzista e subito ci si imbarca nel sommergibile, pattugliatore o nave o velivolo da guerra con istruttori del 60° Stormo. Non mancano esercitazioni e addestramenti. Si osservano i droni militari. Torna prepotente il mito del supereroe combattente. Musica e propaganda bellica, scuola e forze armate: binomi utili e perfetti da replicare ovunque con la compiacenza di generali e ammiragli, presidi e docenti. Si aspettano tempi migliori per l'educazione alla pace.

Leggi tutto...

Ascesa e declino del welfare state in America

E-mail Stampa PDF

dollari cadutadi James Petras | globalresearch

Traduzione per Resistenze.org a cura del Centro di Cultura e Documentazione Popolare

Lotta di classe e guerre imperialiste come forza motrice della storia degli Stati Uniti

Il welfare state americano, fu creato nel 1935 e continuò a svilupparsi fino al 1973. Da allora, durante lunghi anni, la classe capitalista ha costantemente smantellato l'intero stato sociale.

Tra la metà degli anni '70 a oggi (2017) le leggi sul lavoro, i diritti e i benefici del welfare e la costruzione e i sussidi per alloggi a prezzi accessibili sono stati svuotati. Il "workfare" (sotto il presidente "Bill" Clinton) ha posto fine al welfare per i poveri e i diseredati. Nel frattempo il passaggio alla tassazione regressiva e il costante declino del salario reale hanno aumentato i profitti aziendali in misura astronomica.

Leggi tutto...

La pietà a senso unico per Vittorio Emanuele III

E-mail Stampa PDF

Re Vittorio Emanuele IIIdi Paolo Vinella[1] per Marx21.it

uno tra i frutti avvelenati dell’alleanza, in chiave reazionaria ed antipopolare, 
tra borghesia e aristocrazia in Italia, maturati alla mala pianta del buonismo ipocrita

La traslazione dei resti di Vittorio Emanuele III di Savoia (1869-1947) dall’Egitto in Italia – a 70 anni dalla sua morte, ma anche dall’entrata in vigore della Costituzione della Repubblica Italiana – impone una riflessione sul ruolo dei Savoia e del suo ultimo re all’interno della storia non solo italiana: fu re d’Italia (1900-46), imperatore d’Etiopia (1936-43), re d’Albania (1939-43) ed ebbe ruoli e responsabilità di primissimo piano nell’avvento del fascismo e nelle tragedie delle due guerre mondiali che condussero l’umanità intera fin sull’orlo dell’autodistruzione. 

Leggi tutto...

Pagina 2 di 826