Associazione Politico-Culturale Marx XXI

La nuova via della seta come proposta strategica di un mondo multipolare

E-mail Stampa PDF

belt road china africadi Fabio Massimo Parenti [1]

Intervento presentato al IV Forum «Cina e Ue. I nodi politici ed economici nell’orizzonte della “nuova via della seta” e di una “nuova mondializzazione”», Roma, 13 ottobre 2017.

Modelli a confronto per una scelta strategica

Nell’attuale contesto internazionale, i soggetti pubblici e privati di varie potenze statuali si trovano ancora una volta di fronte a scelte strategiche fondamentali, almeno nella misura in cui si assuma l’effettivo dispiegarsi di un processo di transizione da un mondo unipolare ad uno multipolare. Qui esaminiamo un caso emblematico: il significato e l’influenza della Belt and Road Initiative (BRI) nella ridefinizione dei rapporti tra Europa ed Asia e quindi l’urgenza europea di decidere se e come ricollocarsi nella geopolitica mondiale. L’Europa, il Mediterraneo e l’Italia possono decidere di preservare la propria posizione geopolitica, rimanendo sotto prevalente influenza US-Nato, oppure guardare ed agire a favore di un’integrazione eurasiatica. Con focus sulla Cina.

Leggi tutto...

Rivoluzione d’Ottobre. Un punto di riferimento storico nella lotta per l’emancipazione delle donne.

E-mail Stampa PDF

donne sovietda “Avante!”, Settimanale del Partito Comunista Portoghese

Traduzione di Marica Guazzora per Marx21.it

Uguaglianza. La Rivoluzione d’Ottobre del 1917 inaugurò la costruzione di una società nuova che, nella sua profonda trasformazione, iscrisse fin dalla prima ora,  la consacrazione dell’uguaglianza nella legge e nella vita, costituendo un punto decisivo nella lotta di liberazione delle donne.

La Rivoluzione d'Ottobre introdusse un profondo cambiamento nella situazione delle donne.

E costituì un tale  punto decisivo per l’emancipazione, da averne ripercussioni mondiali. Il carattere rivoluzionario di questa trasformazione fu di tale portata che la grande maggioranza di queste lotte si mantenne nel tempo e si ritrova attualmente  nelle lotte delle donne e dei popoli.

Leggi tutto...

Il Partito Comunista del Vietnam (PCV) al 19° Incontro Internazionale dei Partiti Comunisti e Operai

E-mail Stampa PDF

TranDacLoida solidnet.org

Traduzione per Resistenze.org a cura del Centro di Cultura e Documentazione Popolare

Intervento di Tran Dac Loi, Vicepresidente in carica della Commissione centrale per le Relazioni Estere del Partito Comunista del Vietnam.

Cari compagni, 

1. Prima di tutto vorrei portare a tutti i compagni russi e ai rappresentanti di tutti i partiti fratelli il saluto più caloroso e la solidarietà da parte del Partito Comunista del Vietnam. Abbiamo altamente apprezzato l'enorme sforzo del Partito Comunista della Federazione Russa nell'ospitare il 19mo Meeting Internazionale dei Partiti Comunisti ed Operai e vorrei esprimere i nostri sinceri ringraziamenti per la vostra calda accoglienza ed ospitalità. Siamo particolarmente felici di essere in questa storica città in occasione del centenario della Grande Rivoluzione Socialista d'Ottobre.

Leggi tutto...

La sovranità nazionale e la centralità della lotta antimperialista

E-mail Stampa PDF

Korzhev Raising the Bannerdi Alessandro Pascale* per Marx21.it

Con il contributo del compagno Alessandro Pascale, continua la nostra rassegna dedicata alla riflessione sul tema “i comunisti e la questione nazionale”. 

È molto importante che Marx21.it abbia lanciato una discussione su un tema importante e assolutamente non marginale come quello riguardante la sovranità nazionale. Nel tracciare le righe seguenti sintetizzerò alcune conclusioni a cui sono giunto nell'opera “In Difesa del Socialismo Reale e del Marxismo-Leninismo” (scaricabile gratuitamente su intellettualecollettivo.it), che si intrecciano profondamente con questa questione.

Leggi tutto...

Le prove della guerra economica contro il Venezuela

E-mail Stampa PDF

usa venezuela ziosamdi Alfredo Serrano Mancilla - CELAG
da lantidiplomatico.it

Questa realtà è innegabile e nessun paese è soggetto a questo tipo di assedio economico, ad alta intensità e persistenza  

Proibito vedere l’ovvio. Questa frase trovata su un murales si addice alla perfezione a chi continua a ignorare l’aggressione economica che sta soffrendo il Venezuela negli ultimi anni. Si può legittimamente essere a favore o contro le decisioni economiche prese dal presidente Nicolás Maduro. Ogni dibattito in campo economico è il benvenuto. Tuttavia, disconoscere l’insieme di azioni orchestrate da più ambiti contro l’economia venezuelana annulla qualsiasi tipo di analisi. Ignorare le multiple aggressioni che il Venezuela sta affrontando in materia economica rappresenta un atto di deliberata irresponsabilità.

Leggi tutto...

Pagina 8 di 826