Associazione Politico-Culturale Marx XXI

I popoli del Sahel resistono all’occupazione coloniale (anche dell’Italia)

E-mail Stampa PDF

africanunion flagdi Carlos Lopes Pereira

Avante!”, Settimanale del Partito Comunista Portoghese

da http://www.avante.pt

Traduzione di Mauro Gemma per Marx21.it

L'aggressione militare degli Stati Uniti e dei suoi alleati della NATO contro la Libia, nel 2011, è nota per aver distrutto l'unità dello Stato africano, fomentato guerre intestine durature, spianato la strada a interferenze straniere, rovinato uno dei paesi più sviluppati dell'Africa. Ha provocato un "caos controllato", così come è avvenuto per altri interventi dell'imperialismo USA, dall'Afghanistan e dall'Iraq allo Yemen e alla Siria, per depredare e saccheggiare più agevolmente la ricchezza dei loro popoli.

Leggi tutto...

Il governatore Visco sconfessa Confindustria

E-mail Stampa PDF

banche valutedi Kartana

da https://contropiano.orgc

Per caso Banca d’Italia, dopo la Fed, e dopo 40 anni di idiozie, basa la crescita futura sul plusvalore relativo? 

Lo chiediamo perché sembra che il governatore Visco, ieri a Trieste, abbia detto che non ci si può più basare sulla competitività di costi e prezzi (plusvalore assoluto), come ribadito non più di una settimana fa da Bonomi di Confindustria, ma su sapere, conoscenza, istruzione, investimenti in ricerca e sviluppo, ecc. 

Leggi tutto...

Il Partito Comunista d'Armenia chiede un immediato cessate il fuoco nel conflitto tra Azerbaigian e Armenia!

E-mail Stampa PDF

Armenian Communist Party logo circularda https://www.solidnet.org

Traduzione di Mauro Gemma per 
Marx21.it

Questa dichiarazione, nonostante sia stata fatta prima del necessate il fuoco mediato dal Ministro degli esteri russo Lavrov, rimane uno dei documenti più interessanti prodotti sul conflitto nel Nagorno Karabakh

Domenica 27 settembre, le forze armate azerbaigiane hanno sferrato un attacco su obiettivi all'interno dell'Artsakh (l'enclave del Nagorno-Karabakh) e hanno riacceso un pericoloso conflitto che potrebbe rapidamente degenerare e mettere ulteriormente in pericolo la pace e la stabilità nella già instabile regione. 

Leggi tutto...

Si arrende anche la golpista. In Bolivia torna la democrazia con Luis Arce presidente

E-mail Stampa PDF

arceda https://www.lantidiplomatico.it

L’ex ministro dell’economia del governo Morales, Luis Arce, è il nuovo presidente della Bolivia. I dati sono talmente schiaccianti (52,4% contro il 31,5 % di Carlos Mesa) che il Tribunale Supremo Elettorale, nonostante imbarazzanti ritardi, non potrà che certificare il trionfo del MAS (Movimento al Socialismo).

Leggi tutto...

L'ascesa della Cina: un'ispirazione per la Bolivia nella lotta contro la povertà e l'umiliazione imposte dagli Stati Uniti

E-mail Stampa PDF

America US China 1 e1416904428569dopo la vittoria di Luis Arce questo articolo, scritto precedentemente alle elezioni, rafforza il suo significato e rappresenta uno stimolo di riflessione anche per la sinistra europea

di Fiona Edwards

da https://www.newcoldwar.org

Traduzione di Marco Pondrelli per Marx21.it

La determinazione dell'imperialismo statunitense a dominare l'intero globo sta facendo sprofondare l'umanità in una nuova pericolosa guerra fredda. La classe dirigente statunitense è assolutamente disperata nel tentativo di fermare l'ascesa della Cina e sta aumentando la sua aggressività su molti fronti per raggiungere questo obiettivo - dalla guerra economica all'accerchiamento militare della Cina. Se gli Stati Uniti dovessero riuscire nella loro guerra fredda, le conseguenze sarebbero davvero devastanti non solo per il popolo cinese, ma per tutta l'umanità.

Leggi tutto...

Pagina 7 di 1198