Associazione Politico-Culturale Marx XXI

Verso un mondo multipolare, il gioco di tutti i giochi nell'era Trump

E-mail Stampa PDF

fagan mondomultipolaredi Marco Pondrelli per Marx21.it

Recensione al libro di Pierluigi Fagan

Il libro di Pierluigi Fagan potrebbe avere come sottotitolo una frase che compare nell'ultima pagina: “i Pochi hanno fallito, ora tocca ai Molti”. Questa affermazione è significativa ma al contempo rischia di essere troppo semplicistica ed incapace di riportare la complessità del libro.

Al centro dell'opera c'è il mondo ed i difficili tempi che stiamo vivendo, perché l'89 non fu, come qualche avventato politologo aveva vaticinato, la fine della storia. Gli Stati Uniti sono rimasti per un breve periodo storico padroni incontrastati del globo ma oggi è evidente la forza e l'importanza di altre nazioni che chiedono un nuovo ordinamento multipolare.

La finanziarizzazione dell'economia è stata la cifra che ha caratterizzato la governance globale degli Stati Uniti. La leadership statunitense è però oggi messa in discussione, ma se gli USA non sono più l'unica potenza egemone chi si contrappone a loro? Quali sono le altre forze che ci permettono di parlare di un mondo multipolare? È indubitabile che la sfida principale oggi arrivi da Russia e Cina, ovverosia dall'Eurasia.

Leggi tutto...

Bologna, 25 Aprile: Marx21.it è presente (video)

E-mail Stampa PDF

di Giuseppe Agrello

Intervento del compagno Giuseppe Agrello, della redazione di Marx21.it, alla manifestazione “Pratello R’Esiste”

Leggi tutto...

Ebrei e arabi manifestano con il Partito Comunista di Israele contro il massacro di Gaza e per la libertà del popolo palestinese (Video)

E-mail Stampa PDF

israele propalestinadi Partito Comunista di Israele

Thousands of Arabs and Jews protested Tuesday in solidarity with Gaza, calling to stop the Israeli snippers and Israeli policy from continuing the war crimes against the Palestinian people in Gaza and the West Bank.

Our comrades blocked the King George Blvd in TLV for over 2 hours.

Here we gathered some pictures of the demonstrations held yesterday by the Communist Party of Israel and Hadash (the Democratic Front for Peace and Equality) in Tel-Aviv, Jerusalem, Umm ElFahem and many other localities across the country. A video from TLV demonstration.

Leggi tutto...

Deliveroo cede alle proteste dei riders: introdotta l'assicurazione infortuni e danni

E-mail Stampa PDF

riders sfruttamentoda infoaut.org

Deliveroo, una delle più importanti multinazionali di food-delivery, negli ultimi mesi è stata al centro delle mobilitazioni dei riders-i fattorini della gig economy-che attraverso scioperi organizzati e presidi, hanno messo alle strette la dirigenza dell’azienda.

L’azienda ha comunicato ieri a tutti i fattorini, attraverso una email, che nelle prossime settimane sarà attivata una copertura assicurativa. I dettagli di tale assicurazione non sono ancora stati comunicati ai diretti interessati, ma invece diffusi per mezzo delle testate giornalistiche nazionali. La copertura è inerente a infortuni e danni durante i turni lavorativi e l’ora successiva alla loro conclusione, poiché capita spesso che, per portare a termine le consegne, i riders sforino oltre la fine del turno.

Leggi tutto...

Scandaloso! Il console ucraino ad Amburgo si dichiara apertamente fascista, ma nella “democratica” Unione Europea chi si indigna? (video)

E-mail Stampa PDF

Marushchynets Nota del Partito Comunista di Ucraina

da solidnet.org

Traduzione dal russo di Mauro Gemma

Petro Simonenko: lo scandalo con il Console dell'Ucraina ad Amburgo è la chiara dimostrazione dell'essenza fascista del regime nazi-oligarchico instaurato nel paese

“Il fatto che il console dell'Ucraina ad Amburgo Vasily Maruschinets si sia dichiarato apertamente fascista non rappresenta un caso ma il riflesso di quei processi distruttivi per la società, che si manifestano oggi in Ucraina”: la glorificazione dei collaboratori nazisti dell'OUN-OPA, l'introduzione dell'ideologia nazista nei ranghi statali, l'annientamento della verità storica, la trasformazione delle forze dell'ordine in organi di intimidazione e repressione dei dissidenti, il finanziamento da parte delle autorità e degli oligarchi di bande armate e l'utilizzo di queste, dei servizi di sicurezza, del GPU e del ministero dell'interno per la repressione delle manifestazioni di protesta, il terrore nei confronti di coloro che dissentono dalla politica criminale del regime al potere”. Lo ha dichiarato il leader dei comunisti ucraini, rispondendo alle domande dei giornalisti.

Leggi tutto...

Pagina 5 di 878