Associazione Politico-Culturale Marx XXI

Esuberi & rottamazioni…che fare?

E-mail Stampa PDF

safilo esuberiRiceviamo e volentieri pubblichiamo

di Francesco Cappello

Esuberi più recenti, come riportati dalla stampa, senza pretesa di completezza

SAFILO annuncio di 700 esuberi in Italia e chiusura stabilimento di Martignacco (Udine) 

Nonostante la previsione di vendite in leggera crescita nei prossimi cinque anni, l'azienda ha avviato un programma di ristrutturazione industriale. L'amministratore delegato Angelo Trocchia ha affermato che punterà su “una crescita più significativa del nostro business e-commerce direct-to-consumer“.

Leggi tutto...

C’era una volta l’URSS

E-mail Stampa PDF

cccp monumentodi Pietro Missiaggia

Prefazione

Questa recensione nasce dopo la lettura del testo di Dominique Lapierre Il Était une fois lU.R.S.S[1], libro poi pubblicato in lingua italiana dalla casa editrice NET. Perché ho deciso di trattare questo testo, benché non sia un saggio storico, ma un semplice diario di viaggio dell’autore? Perché credo che, nonostante il testo in questione non intenda dare un ritratto storico definitivo sullURSS1, sia interessante poiché mette in luce aspetti della vita quotidiana sovietica poco noti, e soprattutto credo che siano degni di analisi i pregiudizi (in parte presenti nel libro) del mondo occidentale verso quell’esperienza politica che fu l’URSS. Nonostante qualche preconcetto, l’opera di Lapierre rimane ottima e degna d’essere letta.

Leggi tutto...

Il leninismo e la lotta di liberazione nazionale: l'esempio di Amilcar Cabral

E-mail Stampa PDF

cina africa bandieredi Carlos Lopes Pereira

"O Militante", rivista teorica del Partito Comunista Portoghese, n° 356 settembre-ottobre 2018

da http://www.omilitante.pcp.pt

Traduzione di Mauro Gemma per Marx21.it

Il 20 gennaio 1973, ad opera di sicari al servizio del regime fascista portoghese (sostenuto, ricordiamolo opportunamente, dalla NATO, di cui era membro fondatore) veniva assassinato Amilcar Cabral, una delle figure più importanti del movimento di liberazione africano, leggendario leader del Partito Africano dell’Indipendenza della Guinea e Capo Verde (PAIGC).

Marx21.it intende ricordare questo grande rivoluzionario e il suo fecondo rapporto con il leninismo, proponendo un contributo di Carlos Lopez Pereira pubblicato in “O Militante”, la rivista teorica di quel Partito Comunista Portoghese che tanto si spese nella solidarietà politica e materiale con la lotta dei movimenti di liberazione delle colonie sottoposte al giogo del regime di Salazar e Caetano. 

Amilcar Cabral (1924-1973), fondatore e leader del Partito Africano dell'Indipendenza della Guinea e Capo Verde (PAIGC), è stato uno dei rivoluzionari africani più importanti del ventesimo secolo.

Leggi tutto...

Gli Stati Uniti sono in una battaglia epocale per fermare l’integrazione dell’Eurasia

E-mail Stampa PDF

Belton road 2di Pepe Escobar

Traduzione: Luciano Lago

da https://www.controinformazione.info

Gli Stati Uniti si trovano in una “battaglia per i secoli” contro la Russia / Cina per fermare l’integrazione eurasiatica – Le cose andranno molto peggio

I turbolenti anni venti sono iniziati con il botto dell’assassinio mirato del generale iraniano Qasem Soleimani.

Eppure un botto più grande ci attende per tutto il decennio: la miriade di declinazioni del Nuovo Grande Gioco in Eurasia, che mette gli Stati Uniti contro la Russia, la Cina e l’Iran, i tre principali nodi dell’integrazione dell’Eurasia.

Ogni atto rivoluzionario in geopolitica e geoeconomia nel prossimo decennio dovrà essere analizzato in relazione a questo epico scontro.

Leggi tutto...

Soleimani è morto, viva Soleimani!

E-mail Stampa PDF

soleimaniriceviamo e pubblichiamo

di Bollettino Culturale

da https://bollettinoculturale.blogspot.com/

Il 2020 inizia sotto il segno della guerra. In Libia, armati di scarponi e droni, stanno arrivando i turchi per sostenere Sarraj e i fondamentalisti islamici, in cambio del riconoscimento degli interessi turchi sui giacimenti di gas ciprioti in contrapposizione alla autorizzazioni date dal governo cipriota all’italiana Eni e alla francese Total per l'esplorazione dell’area interessata, a Tripoli. Sfideranno gli assalti del generale Haftar, sostenuto dalla maggioranza del mondo arabo sunnita, la Francia, gli USA e la Russia che ha già inviato i propri mercenari in suo soccorso.

Stiamo parlando di una nuova escalation che colpirà la popolazione libica senza pietà, soprattutto ora che le truppe di Haftar stanno assediando nuovamente Tripoli.

Leggi tutto...

Pagina 4 di 1100