Associazione Politico-Culturale Marx XXI

Un anno di Guaidò

E-mail Stampa PDF

venezuela maduro fotodi Ângelo Alves, Commissione politica del Partito Comunista Portoghese (PCP)

da http://avante.pt

Traduzione di Marx21.it

Il 23 gennaio 2019, Juan Guaidó si autoproclamava "presidente" del Venezuela, un nuovo passo nella già lunga cospirazione dell'imperialismo per piegare il Venezuela bolivariano e riguadagnare il controllo sul paese e sulla sua immensa ricchezza. L'anno 2019 ha dimostrato bene chi agisce come la mano dell'amministrazione statunitense e ha svelato il suo carattere golpista, criminale, corrotto, anti-patriottico e fascista, esattamente come quello dei suoi mandanti.

Leggi tutto...

Proletari di tutti i paesi, unitevi! La mia esperienza nel fronte della gioventù comunista

E-mail Stampa PDF

2013 karl marx axel kohlhaas 21riceviamo da Pietro Missiaggia questo contributo sulla sua esperienza nel Fronte della Gioventù

Premessa

Questo articolo nasce dopo svariate riflessioni sul mio passato, presente e futuro politico. Molti compagni, amici, conoscenti ed interlocutori sono a conoscenza del mio passato nelle schiere giovanili di un partito autoproclamatosi marxista-leninista, dal quale, dopo alcuni mesi di militanza, sono uscito poiché non condividevo più certe idee che si stavano distaccando dal marxismo-leninismo per sfociare nel "sinistrismo moderno" . Nonostante la giovanile in questione si ritenesse e si ritenga tutt'ora una "avanguardia nella lotta al revisionismo nel movimento comunista internazionale", essa cade però nel più bieco revisionismo, nel dogmatismo e nelle fuorvianti e deleterie concezioni movimentiste sessantottine; sto parlando della giovanile del Partito Comunista di Marco Rizzo (la quale il giorno dopo la stesura di questa prefazione vedrò staccarsi da esso, per proseguire in via indipendente), il Fronte Della Gioventù Comunista. Ho pensato attentamente in questi ultimi giorni, mesi ed anni su come mettere in luce le mie esperienze in modo più obbiettivo ed agevole per il lettore, argomentandole secondo le basi espresse dai dirigenti che hanno forgiato la storia del movimento comunista mondiale. Questa tesi vuole concentrarsi in tre punti principali:

Leggi tutto...

Dichiarazione di condanna della decisione degli Stati Uniti contro il Venezuela

E-mail Stampa PDF

venezuela socialista image 600x399Documento della Segreteria del World Peace Council (Consiglio Mondiale per la Pace)

Traduzione a cura del Comitato Contro La Guerra Milano

Il World Peace Council (WPC) condanna con fermezza la decisione del procuratore generale degli Stati Uniti, per conto dell'amministrazione statunitense, di annunciare accuse penali contro il presidente della Repubblica Bolivariana del Venezuela e altri funzionari di alto rango, con il pretesto della loro presunta partecipazione al traffico internazionale di stupefacenti.

Il procuratore generale degli Stati Uniti minaccia di inserire la Repubblica Bolivariana del Venezuela nella lista degli Stati che “sponsorizzano il terrorismo”. Questa decisione dell'amministrazione USA non solo costituisce una nuova escalation di provocazioni, sanzioni e interferenze contro un Paese sovrano, ma dimostra anche l'approccio cinico e arrogante degli Stati Uniti, che stanno utilizzando il momento critico della pandemia di COVID-19 in tutto il mondo, per imporre ulteriori nuove sanzioni al Paese e al suo popolo.

Leggi tutto...

“Si revochino le sanzioni illegali”: appello di Cina, Russia, Cuba, Venezuela, Nicaragua, RPD di Corea, Siria e Iran al Segretario Generale dell’ONU

E-mail Stampa PDF

onu assembleadi Mauro Gemma per Marx21.it

I rappresentanti permanenti presso le Nazioni Unite di Cina, Russia, Cuba, Venezuela, Nicaragua, RPD di Corea, Siria e Iran si sono appellati congiuntamente al Segretario Generale dell’ONU António Guterres chiedendo la "revoca totale e immediata" delle misure unilaterali coercitive a loro imposte dallo schieramento imperialista (USA/UE/NATO). 

Nella lettera si afferma che tali misure "sono illegali e violano palesemente il diritto internazionale e la Carta. delle Nazioni Unite ”. Nel loro insieme le sanzioni imperialiste colpiscono un terzo degli abitanti dell’intero pianeta.

Leggi tutto...

Klostermarienberg 1945: Inizio della liberazione dell'Austria

E-mail Stampa PDF

bandiere naziste piazzarossaDichiarazione congiunta del Partito del Lavoro Austriaco (PdA) e della Gioventù Comunista Eisenstadt/Burgenland, 29 marzo 2020

da http://parteiderarbeit.at

Tradotto da Lorenzo Battisti

Esattamente 75 anni fa, il 29 marzo 1945, alle 11.05 del mattino, le prime unità dell'Armata Rossa dell'URSS entrarono in territorio austriaco. Questa data rappresenta quindi un passo importante nella liberazione dell'Austria dalla dittatura fascista e dal dominio straniero tedesco. 

Leggi tutto...

Pagina 7 di 1130