Associazione Politico-Culturale Marx XXI

L’economia di mercato deve funzionare per la Cina

E-mail Stampa PDF

Tratto da "Il socialismo con caratteristiche cinesi"

di Zhang Boying

Gli inconvenienti dell’economia pianificata vengono alla luce

I dieci anni della Rivoluzione culturale portarono l’economia cinese vicino al collasso e, in quel momento critico, il partito scel­se Deng Xiaoping e il processo di riforma e apertura. Dopo 40 anni di duri sforzi da parte dei cittadini, la Cina ha intrapreso la strada del benessere e della prosperità. Nel 2010, la produzione economica totale della Cina ha superato il Giappone, diventando la seconda economia più grande del mondo. Nel 2013, invece, le esportazioni cinesi sono salite al primo posto.

Guardando indietro al processo di sviluppo economico ottenuto in 40 anni di riforma e apertura, si può dire che sono state percorse molte strade sconnesse e ci si è imbattuti in molte difficoltà, ma i risultati ottenuti hanno fatto inorgoglire il popolo intero.

Leggi tutto...

Bolsonaro tiranno al servizio degli interessi stranieri. Macron neocolonialista

E-mail Stampa PDF

macron bozo splitdi José Reinaldo Carvalho*
da resistencia.cc

Traduzione di Mauro Gemma per Marx21.it

La polarizzazione tra l'occupante del Palazzo Planalto Jair Bolsonaro e l'inquilino dell'Eliseo Emmanuel Macron è falsa.

Bolsonaro guida un governo di tradimento nazionale. Tutti gli accordi che ha firmato con il governo imperialista di Trump lo dimostrano.

Allo stesso modo, la sua politica estera di sottomissione degli interessi nazionali ai disegni dell'imperialismo USA e di prepotente svendita della politica economica.

Leggi tutto...

Il Partito Comunista del Venezuela vuole costruire un'ampia alleanza antimperialista e antifascista

E-mail Stampa PDF

pc venezuela striscionedi Carolus Wimmer, Responsabile del Dipartimento Internazionale del PCV

da avante.pt

Traduzione di Mauro Gemma per Marx21.it

La forte pressione politica, economica, diplomatica e militare che l'imperialismo esercita sulla Repubblica Bolivariana del Venezuela mira a qualcosa di più del semplice cambio di regime, cercando di trasformare il Paese in uno stato fallito, simile a Iraq, Libia e Afghanistan dopo le invasioni USA e NATO. Lo afferma Carolus Wimmer dell'Ufficio Politico del Partito Comunista del Venezuela (PCV) e responsabile del suo dipartimento internazionale.

Leggi tutto...

Lo 'scandalo' Intesa Sanpaolo

E-mail Stampa PDF

intesasanpaolo insegnadi Pasquale Cicalese
da lantidiplomatico.it

Due giorni fa l'amministratore delegato di Intesa Sanpaolo ha anticipato il Piano Industriale per i prossimi anni dichiarando che tra gli obiettivi vi è quello di spostare 240 miliardi di euro di risparmio amministrato, depositi a vista, dunque liquidità dei correntisti, verso il risparmio gestito (funzione di banca d'investimento, private equity, investimenti obbligazionari e azionari), dichiarando inoltre che già 52 miliardi di depositi sono stati dirottati verso il "wealth management", grazie a depositanti convinti di guadagnare di più e avere rendimenti più alti rispetto a quelli miseri dei depositi, mentre la banca si ricostituisce un polmone finanziario alternativo alle obbligazioni bancarie, crollate nel sistema finanziario italiano dopo la normativa del bail in e i casi di Popolare Etruria e popolari venete. 

Leggi tutto...

Vertice NATO: rivalità e concertazione

E-mail Stampa PDF

nato macron londradi Pedro Guerreiro, Segreteria del Partito Comunista Portoghese

da avante.pt

Traduzione di Mauro Gemma per Marx21.it

Annunciato come una "celebrazione", il vertice della NATO, conclusosi il 4 dicembre, è stato caratterizzato da beffe, messaggi, dichiarazioni di intenti e decisioni serie da non trascurare.

Gli episodi più significativi che caratterizzano questo vertice sono stati quelli che si sono verificati attorno alle dichiarazioni del presidente francese Emmanuel Macron, che in precedenza aveva "diagnosticato" che la NATO si trova in uno stato di "morte cerebrale".

Leggi tutto...

Pagina 17 di 1086