Associazione Politico-Culturale Marx XXI

Venezuela. Una vittoria rilevante!

E-mail Stampa PDF

di Ângelo Alves | da www.avante.pt

Nic-las-Maduro-celebrates-005Traduzione di Marx21.it

La destra reazionaria e golpista venezuelana ha visto nella morte del presidente Chavez, nel marzo di quest'anno, l'occasione per fare retrocedere le conquiste che il popolo venezuelano aveva ottenuto nel corso degli ultimi 15 anni di trasformazioni progressiste e rivoluzionarie. Il capitalismo ha toccato il fondo nella società venezuelana, dimostrando quanto criminale, inumano e violento possa essere. Installatisi sulla testa di masse immense di gente povera, senza diritti, indigente, il grande capitale venezuelano e l'imperialismo avevano eretto un sistema di potere che ancora oggi, per diversi aspetti, non è stato distrutto. Un sistema che le stesse classi dominanti hanno sempre usato per ostacolare il processo rivoluzionario in Venezuela.

Leggi tutto...

Mariella Cao: “Salto di Quirra, il poligono della morte”

E-mail Stampa PDF

Nel corso dell’assemblea del Comitato No Guerra No Nato (Firenze, 22 ottobre), Mariella Cao si è soffermata sui danni umani e ambientali prodotti dal poligono sperimentale di Salto di Quirra.

Leggi tutto...

Referendum lavoro, domani ‘flash mob’ contro la censura tv

E-mail Stampa PDF

bocca cernieraL’iniziativa, che si svolgerà domattina a Roma davanti agli studi di viale Mazzini, è stata anticipata da una lettera diffusa dal Comitato promotore della raccolta firme per abrogare le modifiche all’articolo 18 dello Statuto dei lavoratori e l’articolo 8 della manovra economica dell’agosto 2011, targata Berlusconi.

La lettera diffusa dal Comitato promotore (ne fanno parte sedici cittadini, tra cui Antonio Di Pietro, Nichi Vendola, Paolo Ferrero, Oliviero Diliberto, Angelo Bonelli, Nicolosi, Patta, Re David e Rinaldini della Cgil, oltre a giuristi e a Tommaso Fulfaro di ‘Articolo 21'), si rivolge, “in un momento così delicato per la vita del nostro paese, alla vostra (dei giornalisti, ndr) sensibilità democratica, affinchè non sia oscurato un tema che sta coinvolgendo in una libera discussione centinaia di migliaia di persone in tutt’Italia”.

Leggi tutto...

John Pilger intervista Julian Assange

E-mail Stampa PDF

Un passo dell’intervista che Julian Assange ha concesso al giornalista australiano John Pilger: l’ISIS è stato pagato dai governi dell’Arabia Saudita e del Qatar, gli stessi che hanno sempre finanziato la Fondazione Clinton.

Leggi tutto...

Io ci sto se voi ci state: Ingroia illustra il programma politico e augura buona rivoluzione civile a tutti

E-mail Stampa PDF

di Patrizia Maltese | da www.zenzeroquotidiano.it

ingroia costituzioneLi ha chiamati per nome uno per uno: Maurizio Landini (“perché le tue battaglie sono le nostre battaglie”), Luigi Ciotti, Salvatore Borsellino e il Movimento delle Agende rosse, i giornalisti di Articolo 21, i “colleghi” del Fatto, le donne di Se Non Ora Quando, Michele Santoro e Sandro Ruotolo (che nel frattempo aveva già aderito ufficialmente), sintesi delle lotte per i diritti dei lavoratori, di una vera lotta alla mafia che non si limiti a contenerla (o, peggio, a conviverci) ma a sconfiggerla, della libertà di stampa e della legge sul conflitto di interessi, della volontà di cancellare le leggi ad personam e di spazzare via le macerie lasciate dal berlusconismo e dalle politiche neoliberiste di Monti che si sono accanite nei confronti dei più deboli e non hanno risollevato l’Italia ma l’hanno atterrata definitivamente. E’ salito sul palco del teatro Capranica di Roma tenendo in mano la Costituzione italiana Antonio Ingroia per presentare il manifesto “Io ci sto”: “Io sono qui per questo e so che voi siete qui per lei”, “lei”, come se parlasse di una donna, un’altra donna alla quale il berlusconismo prima e il montismo poi hanno cercato di togliere la dignità. E il problema non era la domanda “Ma Ingroia si candida o no?”.

Leggi tutto...

Pagina 877 di 1101