Lisbona, 6 giugno 2015. "Diamo speranza a questa forza immensa”

E-mail Stampa PDF

pcp 6giugno2015 corteoPartito Comunista Portoghese
da solidnet.org | Traduzione di Marx21.it

La Marcia Nazionale “La Forza del Popolo” svoltasi il 6 giugno, è stata una straordinaria manifestazione popolare che ha riunito più di 100.000 persone. Promossa dalla Coalizione Democratica Unitaria (CDU), coalizione elettorale che riunisce il Partito Comunista Portoghese, il Partito Ecologista “I Verdi” e migliaia di indipendenti, la Marcia ha rappresentato una poderosa affermazione di fiducia nella possibilità di rompere con 38 anno di politica di destra e 29 di integrazione capitalista europea e realizzare l'alternativa patriottica e di sinistra che il PCP e la CDU propongono al popolo portoghese. Nella pagina web del PCP si può leggere:

Più di 100.000 per un Portogallo con futuro

“Diamo speranza a questa forza immensa”

“Nessuno è padrone dei voti dei portoghesi. E' nelle mani di questo immenso mare di gente la possibilità di dare forza alla realizzazione di una politica patriottica e di sinistra”, ha detto Jeronimo de Sousa nel comizio che ha chiuso la Marcia Nazionale “La Forza del Popolo”, promossa dalla CDU il 6 giugno.


Il Segretario Generale del PCP ha guidato un'azione di massa che per due ore e mezza, ininterrottamente, ha fatto traboccare la Avenida da Liberdade, inondandola di bandiere della Coalizione Democratica Unitaria PCP-PEV. E di parole d'ordine, fondate su ragioni giuste, espresse nei cartelli e negli striscioni, come la difesa delle funzioni sociali dello Stato, la ricusazione delle privatizzazioni e della vendita al dettaglio del Portogallo, il rifiuto della morsa del debito da cui deriva l'imposizione dell'aumento dello sfruttamento e dell'impoverimento, la crescente sottomissione del paese agli interessi del grande capitale.

“Una grande dimostrazione della forza del popolo”, ha sottolineato Jeronimo de Sousa all'arrivo ai Restauradores al termine della Marcia che è stata, allo stesso tempo, una dimostrazione straordinaria del rifiuto della politica di umiliazione e corruzione, e una poderosa affermazione della volontà e della fiducia in una politica patriottica e di sinistra, per la liberazione del Paese, per la produzione nazionale e l'occupazione, per i servizi pubblici, per la giustizia fiscale, lo sviluppo, la sovranità e la democrazia.

Sono stati migliaia e migliaia, venuti da Nord a Sud del Portogallo – uomini, donne, giovani, lavoratori, pensionati e disoccupati in numero sufficiente per riempire la piazza Restauradores e tre avenidas da Liberdade, come ha pure sottolineato il Segretario Generale del Partito – a dimostrare la forza del progetto e delle convinzioni, della verità, dell'onestà e della dignità, che espressa dalla CDU con una grande campagna di chiarificazione e di massa che la Coalizione e i suoi attivisti realizzeranno fino alle elezioni legislative, permette di affermare con fiducia che il Portogallo ha un futuro. Con la forza del popolo.