Intervista a Greg Butterfield

Intervista a Greg Butterfield

Greg Butterfield è un comunista internazionalista statunitense. Ha coordinato la Solidarietà con la Novorossia e l'Ucraina antifascista a New York. E' stato attivo nel sostegno alla sinistra ucraina e alle repubbliche popolari del Donbass sin dal 2014 ...

Continua...
Le destre avanzano in Europa e in Italia. E riscrivono la Storia

Le destre avanzano in Europa e in Italia. E riscrivono la Storia

di Bruno Steri

Da marx21.it: << Al Partito comunista di Ucraina viene impedito di partecipare alle elezioni presidenziali. L’Unione Europea, impegnata a sostenere un golpista fascista in Venezuela ...

Continua...
Dopo i tagli Opec sale il prezzo del petrolio

Dopo i tagli Opec sale il prezzo del petrolio

di Demostenes Floros

In aggiunta all'accordo petrolifero dell'OPEC+ e ai tumulti presenti nello paese Latinoamericano, un ulteriore fattore rialzista è stato il seppur tenue deprezzamento del dollaro e l'impressione che la Federal Reseve non adotterà una ...

Continua...
“Golpe” in Venezuela: chi è davvero Juan Guaidó

“Golpe” in Venezuela: chi è davvero Juan Guaidó

Riceviamo dai dirigenti del Partito della Sinistra Slovena (Levica) e pubblichiamo

Continua...
Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2011 JoomlaWorks Ltd.

Intervista a Greg Butterfield

E-mail Stampa PDF

handsoffvenezuela usaTraduzione a cura di Clara Statello

Greg Butterfield è un comunista internazionalista statunitense. Ha coordinato la Solidarietà con la Novorossia e l'Ucraina antifascista a New York. E' stato attivo nel sostegno alla sinistra ucraina e alle repubbliche popolari del Donbass sin dal 2014, organizzando proteste, incontri e eventi di formazione. Ha visitato due volte la regione, nel 2014 e nel 2016. Butterfield ha scritto ampiamente sulla questione Ucraina, prima per il Work World Newspaper e adesso per Struggle- La Lucha, e ha un blog Red Star Over the Donbass, dove ha pubblicato le traduzioni di notizie e analisi sulla crisi ucraina.

Leggi tutto...

Le destre avanzano in Europa e in Italia. E riscrivono la Storia

E-mail Stampa PDF

falce martello 500di Bruno Steri, Segreteria nazionale Pci

da ilpartitocomunistaitaliano.it

Da marx21.it: << Al Partito comunista di Ucraina viene impedito di partecipare alle elezioni presidenziali. L’Unione Europea, impegnata a sostenere un golpista fascista in Venezuela, non ha nulla da dire quando il governo nazista di Kiev viola spudoratamente le più elementari libertà democratiche, in nome della persecuzione dei comunisti scatenata in seguito al colpo di Stato del 2014, sostenuto dall’imperialismo USA/UE/NATO, e dopo il varo delle odiose leggi che li discriminano e li criminalizzano.>>

Leggi tutto...

Dopo i tagli Opec sale il prezzo del petrolio

E-mail Stampa PDF

oilpricesdi Demostenes Florosaboutenergy.com

English version

In aggiunta all'accordo petrolifero dell'OPEC+ e ai tumulti presenti nello paese Latinoamericano, un ulteriore fattore rialzista è stato il seppur tenue deprezzamento del dollaro e l'impressione che la Federal Reseve non adotterà una politica monetaria fortemente restrittiva come ipotizzato nel recente passato

Il trend petrolifero e valutario

A gennaio, i prezzi del barile sono significativamente aumentati perché i membri dell’OPEC+ hanno iniziato a implementare gli accordi decisi durante il meeting di Vienna del 30 novembre 2018. 

Leggi tutto...

“Golpe” in Venezuela: chi è davvero Juan Guaidó

E-mail Stampa PDF

guaido 1da ilpartitocomunistaitaliano.it

Riceviamo dai dirigenti del Partito della Sinistra Slovena (Levica) e pubblichiamo

A cura del Dipartimento Esteri PCI

Lubiana ( Slovenia).

Una breve nota da “Levica”.

Fino a pochi giorni fa Juan Guaidò era del tutto sconosciuto al popolo venezuelano e al resto del mondo. Ma era ben conosciuto dalla CIA.

Leggi tutto...

Ucraina, la Nato nella Costituzione

E-mail Stampa PDF

Ucraina NATOdi Manlio Dinucci

Il giorno dopo la firma del protocollo di adesione alla Nato della Macedonia del Nord quale 30° membro, l‘Ucraina ha compiuto un atto senza precedenti: ha incluso nella propria Costituzione l’impegno a entrare ufficialmente nella Nato e allo stesso tempo nell’Unione europea.

Il 7 febbraio, su proposta del presidente Petro Poroshenko – l’oligarca arricchitosi col saccheggio delle proprietà statali, che si ricandida alla presidenza – il parlamento di Kiev ha approvato (con 334 voti contro 35 e 16 assenti) gli emendamenti in tal senso della Costituzione.

Leggi tutto...

La guerra culturale in corso in Italia

E-mail Stampa PDF

mattarella cremlinodi Alessandro Pascale

La guerra di cui si parla avviene nel campo della riscrittura ufficiale della Storia. Quello che Orwell aveva teorizzato in 1984 sta avvenendo in questo periodo storico in Italia.

MATTARELLA NON È IL NOSTRO PRESIDENTE

Poco più di un mese fa Mattarella era osannato da tutti per il suo discorso democristiano di Capodanno. Nel giro di pochi giorni ha ricordato a tutti la sua vera natura, quella di un furbo squalo, servo della borghesia e dell'imperialismo. 

Leggi tutto...

Più che il solo petrolio: perché gli Usa hanno fretta con il Venezuela

E-mail Stampa PDF

mirinodelcapitalismoProponiamo da contropiano questa interessante analisi sulle cause dell'aggressione al Venezuela

di Ruslan Khubiev
da contropiano.org

Il mondo dell’uomo moderno è fatto di informazioni che gli vengono trasmesse. Si può essere ovunque, senza varcare la soglia di casa; ma, in tal caso, si deve guardare il mondo con gli occhi degli altri: attraverso gli occhi dei media occidentali, della stampa e soprattutto della propaganda anglosassone.

Leggi tutto...

Accadrà in Venezuela ciò che Chávez aveva denunciato per la Libia?

E-mail Stampa PDF

chavez gheddafidi Misión Verdad | da misionverdad.com

Traduzione di Mauro Gemma per Marx21.it

Prima e durante l'aggressione internazionale che l'Organizzazione del Trattato del Nord Atlantico (NATO) e il Consiglio di Cooperazione del Golfo (CCG) scatenarono contro la Libia, il Presidente Hugo Chávez aveva in varie occasioni avvertito sulle peculiarità di quel processo.

In uno dei suoi interventi
 aveva commentato la sorpresa di Muammar al-Gheddafi per il tradimento dei leaders che sostenevano di essere suoi amici, concentrando la sua riflessione sulla voracità di petrolio negli Stati Uniti (il 5% della popolazione che consuma il 20% della produzione mondiale ) come sulla dittatura del dollaro.

Leggi tutto...

Lalaland-ini

E-mail Stampa PDF

lalalandPubblichiamo come contributo alla discussione uno stimolante testo di Ugo Boghetta

di Ugo Boghetta | da rinascitaitaliasocialista.it

A proposito dell’ineffabile manifestazione dei sindacati del 9 febbraio.

E così Cgil Cisl Uil sono scesi in piazza, ma le ragioni di questa mobilitazione sfuggono.

Criticano questo o quel taglio ma non una parola sui motivi ed i colpevoli di questi tagli: i tecnocrati di Bruxelles. In effetti, se volevano contare sulla manovra avrebbero dovuto manifestare in autunno, ma in quel tempo sarebbe stato impossibile non criticare anche l’Unione Europea. Ma questo non si può fare. E’ proibito. Anche sindacati cosiddetti radicali si allineano. Ho letto volantini che criticano questa o quella riduzione di stanziamenti, ma non una riga su chi li ha pretesi!

Leggi tutto...

Germania: vent'anni di inutile dominio europeo

E-mail Stampa PDF

germania europa brandeburgoL'editoriale di Guido Salerno Aletta pubblicato su Milano-Finanza di sabato 8 febbraio

“Dormito bene, mio caro?”: così che verrebbe da esclamare, con più di una punta di ironia, leggendo il documento presentato da Peter Altmaier, Ministro tedesco per l’Industria e l’Energia, dal titolo “Strategia industriale nazionale 2030”. Si concentra tutto sulla analisi della situazione competitiva mondiale, in cui la Germania subisce una sorta di attacco concentrico da parte di Cina ed Usa sul piano della innovazione tecnologica, con la erosione dei vantaggi competitivi nei settori tradizionali, illustrando ciò che occorre fare per mantenere le posizione di forza.

Leggi tutto...

Lettera aperta ai compagni e alle compagne dell’ANPI.

E-mail Stampa PDF

cernigoi claudia fbdi Claudia Cernigoi
da Facebook

Sono una militante antifascista dai tempi delle scuole medie (all’epoca ci si politicizzava presto erano gli anni in cui i fascisti mettevano le bombe nelle piazze e sui treni, nelle banche e, a Trieste, persino nelle scuole elementari della minoranza slovena - e qui fortunatamente senza vittime). Ho sempre visto la Resistenza ed i militanti di essa come dei modelli cui tendere, per il coraggio e la forza che avevano dimostrato schierandosi dalla parte “sbagliata” per chi stava loro intorno ma “giusta” in senso assoluto. Uno dei primi libri a segnare la mia crescita politica nell’adolescenza è stato “Senza tregua” di Giovanni Pesce, la cui colonna sonora erano “Un biglietto del tram degli Stormy six”, e “la Gap” di Dario Fo, che ne condividevano le vicende e i contenuti.

Leggi tutto...

Comitato Nazionale ANPI sul Venezuela

E-mail Stampa PDF

anpi bandiera7 Febbraio 2019

Approvato all'unanimità dal Comitato Nazionale ANPI il 6 febbraio 2019

Il Comitato Nazionale dell'Anpi esprime grande preoccupazione per la situazione creatasi in Venezuela e per i suoi contraccolpi internazionali. Vanno tutelati i principi fondamentali della convivenza internazionale: il principio dell'autodeterminazione dei popoli e della non ingerenza negli affari interni di un altro Stato sovrano, la difesa dello stato di diritto, la tutela dei diritti umani, il ripudio di qualsiasi violenza.

Leggi tutto...

Introduzione a Totalitarian Trends Today

E-mail Stampa PDF

epstein totalitarian artsSiamo lieti di annunciare, come redazione di Marx21.it, l'avvio di una collaborazione con Mark Epstein, compagno marxista statunitense di ambito accademico. Ci informerà periodicamente sulle questioni di politica interna ed estera degli USA e sugli sviluppi culturali internazionali. Quella che segue è la sua introduzione al volume “Totalitarian Trends Today”, che offre uno spaccato misconosciuto al pubblico italiano delle ricerche portate avanti da alcuni settori del marxismo statunitense. Sono lieto di annunciare che Epstein ha annunciato di avviare come prossima lettura “Il Totalitarismo liberale. Le tecniche imperialiste per l'egemonia culturale”. Spero che potrà trovarvi quell'analisi marxista del fenomeno totalitario di cui lamenta in questo articolo la mancanza. Questo è stato uno dei miei scopi che credo di aver portato adeguatamente a termine. Alessandro Pascale

Per scaricare il saggio (in lingua inglese) oggetto della presentazione premi qui.

Leggi tutto...

Al Partito Comunista di Ucraina viene impedito di partecipare alle elezioni presidenziali

E-mail Stampa PDF

simonenko petr nikolaevich 500Dichiarazione di Petro Simonenko, Segretario generale del PCU

da kpu.party

Traduzione dal russo di Mauro Gemma per Marx21.it

L'Unione Europea, impegnata a sostenere un golpista fascista in Venezuela, ovviamente non ha nulla da dire quando il governo nazista di Kiev viola spudoratamente le più elementari libertà democratiche, in nome della persecuzione dei comunisti scatenata in seguito al colpo di Stato sostenuto dall'imperialismo USA/UE/NATO del 2014 e dopo il varo delle odiose leggi che li discriminano e li criminalizzano (MG)

Leggi tutto...

Le foibe e il 10 febbraio. "Giorno del ricordo"

E-mail Stampa PDF

foibe veritadi Alessandro Pascale

Il seguente scritto, realizzato a scopi didattici, è stato pubblicato sul sito “Resistenze.org” il 10 febbraio 2018, disponibile su resistenze.org; da allora ha avuto decine di migliaia di visualizzazioni ed è stabilmente il primo risultato sul sito Academia.edu con la chiave di ricerca “giorno del ricordo”. 

Dato che il revisionismo storico non si è fermato nell'ultimo anno, anzi si intensifica di forza, lo ripropongo (sistemato graficamente e in formato scientifico) per il pubblico di Marx21.it. Aggiungerei qui qualche piccola battuta.

Leggi tutto...

Una guerra fatta di occasioni mancate.

E-mail Stampa PDF

markov prizrakRiceviamo dal comitato Ucraina Antifascista di Bologna e volentieri pubblichiamo

COMITATO UCRAINA ANTIFASCISTA BOLOGNA·MARTEDÌ 5 FEBBRAIO 2019

I poeti e bardi Andrej Sciroglazov e Galina Sciapkina hanno incontrato e conversato con il comandante del battaglione della Milizia popolare della LNR Alexei Markov.  

Articolo apparso su Literaturnaia Gazeta Traduzione a cura del Comitato Ucraina Antifascista di Bologna con il supporto di Riccardo Sotgia Alena Afanasyeva

Leggi tutto...

Fine di un’epoca

E-mail Stampa PDF

capitalista bricioledi Vladimiro Giacché*
da contropiano.org

La crisi del 2007 ha dimostrato che la crescita e i profitti nel capitalismo non possono più essere garantiti dalla speculazione finanziaria. È necessario un cambio di sistema.

Per capire la prossima crisi, dovremmo guardare alle origini e all’evoluzione della precedente: dal 2000 al 2005, a causa dei bassi tassi di interesse, negli Stati Uniti emerse una consistente bolla finanziaria. Sul mercato immobiliare locale, i prezzi e il numero di contratti di mutuo raddoppiarono. A partire dal 2006, i prezzi iniziarono a scendere. Iniziò a sussistere un problema di eccesso di offerta, ovvero un problema di sovrapproduzione nel settore delle costruzioni. Nel 2007 si evidenziarono i primi problemi con i prodotti finanziari, che avevano a che fare con alcuni prestiti ipotecari statunitensi rischiosi (i cosiddetti mutui subprime).

Leggi tutto...

I comunisti portoghesi condannano il "riconoscimento" da parte del governo portoghese dell'autoproclamato presidente fantoccio del Venezuela

E-mail Stampa PDF

pc portogalloDichiarazione del PCP

da pcp.pt

Traduzione di Mauro Gemma per Marx21.it

Il Partito Comunista Portoghese condanna il "riconoscimento" e il sostegno annunciati dal governo del Partito Socialista (PS), con il supporto del PSD e del CDS, al "presidente" fantoccio nominato dall'Amministrazione Trump per il Venezuela, che è stato immediatamente sostenuto da Bolsonaro in un intollerabile affronto alla sovranità e indipendenza della Repubblica Bolivariana del Venezuela, del popolo venezuelano, della Carta delle Nazioni Unite e del diritto internazionale.

Leggi tutto...

Il PCI giudica gravissime le affermazioni di Mattarella sul Venezuela e continua la propria lotta a fianco della Rivoluzione Bolivariana

E-mail Stampa PDF

venezuela maduro fotoRiceviamo e pubblichiamo

Dipartimento Esteri PCI

Il PCI giudica particolarmente grave e irresponsabile la posizione assunta dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella sulla questione del Venezuela. Ha affermato il Presidente della Repubblica, sulla crisi venezuelana : “Non ci può essere incertezza né esitazione, perché la scelta è tra la volontà popolare e la richiesta di autentica democrazia da un lato e dall'altro la violenza della forza”. Attraverso queste poche ma densissime parole, Mattarella esce totalmente ed in modo costituzionalmente errato e inopportuno dal proprio ruolo di garante degli equilibri istituzionali e democratici, entrando prepotentemente in campo sul piano politico e a favore di una parte politica, come fosse il Presidente di un solo fronte politico del Paese e il fustigatore di un’altra parte, quella governativa e di maggioranza parlamentare.

Leggi tutto...

Appello - 4 aprile contro gli euromissili e contro le basi NATO

E-mail Stampa PDF

appello 4aprilecontroglieuromissilida peacelink.it

Gli USA stracciano l’INF: dal 2 febbraio potranno tornare in Europa gli euromissili. Ma il movimento disarmista non deve mollare. Un appello per il 4 aprile contro le basi NATO con primo firmatario Alex Zanotelli

Sottoscrivi l'appello online

Gli Usa per bocca del segretario di stato americano, Mike Pompeo hanno appena annunciato il ritiro dallo storico trattato INF: firmato da Reagan e Gorbachev nel 1987, l’accordo bilaterale con la Russia proibisce armi nucleari di medio raggio (dai 500 ai 5.500 km) basate a terra. "La Russia ha violato per anni senza scrupoli il trattato e non ha mostrato alcun serio impegno nel volerlo rispettare", ha detto Pompeo precisando che “gli Usa sono comunque pronti a un nuovo accordo con Mosca entro sei mesi".

Leggi tutto...

Pagina 1 di 243