Venezuela. Anche un italiano nell’attacco a Maduro

Venezuela. Anche un italiano nell’attacco a Maduro

di Geraldina Colotti

Salvatore Lucchese, italiano di nascita, è un ex direttore della polizia di San Diego, nello Stato venezuelano di Carabobo. Anch’egli ha voluto uscire allo scoperto per rivendicare ...

Continua...
A Samir Amin

A Samir Amin

di Andrea Catone

Pechino, 5 Maggio 2018, grandissima sala gremita di giovani e anziani, cinesi e di tutto il mondo. Samir Amin tiene in seduta plenaria la sua conferenza per il grande convegno dedicato a Marx a 200 anni dalla nascita, organizzato dall’università…

Continua...
L'Europa e l'errore strategico di Rifondazione Comunista

L'Europa e l'errore strategico di Rifondazione Comunista

di Alessandro Pascale

da lantidiplomatico.itDi seguito l’intervento di Lucio Magri (19.02.1932 – 28.11.2011) contro la ratifica del Trattato di Maastricht sull’Unione Europea tenuto a nome di Rifondazione Comunista nella seduta della Camera del..

Continua...
Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2011 JoomlaWorks Ltd.

SOROS PAPERS III: Europee 2014: come la Open Society ci spia su Twitter

E-mail Stampa PDF

soros spalledi Francesco Galofaro, Politecnico di Milano

Con questo articolo Marx XXI prosegue la pubblicazione degli approfondimenti sui Soros papers. Questa volta ci occupiamo di un documento riservato della Fondazione Open Society che mostra come la lobby di Soros abbia speso 6 milioni di dollari per intervenire nelle elezioni europee del 2014. Il documento fa parte di un dossier pubblicato da DC Leaks, purtroppo non più on-line. Come sempre riportiamo in nota l'indirizzo al quale ci è stato possibile reperirlo [1]. A quanto ci risulta il documento è passato inosservato alla stampa italiana nonostante sia pubblico dal 2016.

Leggi tutto...

Venezuela. Anche un italiano nell’attacco a Maduro

E-mail Stampa PDF

salvatorelucchese venezueladi Geraldina Colotti
da farodiroma.it

Salvatore Lucchese, italiano di nascita, è un ex direttore della polizia di San Diego, nello Stato venezuelano di Carabobo. Anch’egli ha voluto uscire allo scoperto per rivendicare in un’intervista alla Reuters la sua partecipazione al fallito attentato del 4 agosto contro Maduro. Lucchese fa parte dell’estrema destra venezuelana e, per sua stessa ammissione, si sente “molto vicino” alle posizioni dell’ex presidente colombiano Alvaro Uribe, grande sponsor del paramilitarismo, dentro e fuori il suo paese.

Leggi tutto...

A Samir Amin

E-mail Stampa PDF

samiramin borondi Andrea Catone

Pechino, 5 Maggio 2018, grandissima sala gremita di giovani e anziani, cinesi e di tutto il mondo.
Samir Amin tiene in seduta plenaria la sua conferenza per il grande convegno dedicato a Marx a 200 anni dalla nascita, organizzato dall’università cinese con oltre 330 relatori.

È l’ultima volta che lo incontro: vivace e cordiale come sempre, nulla lascia presagire che ci avrebbe lasciati entro qualche mese. Scambiamo qualche battuta sulla situazione italiana e sull’emergere di movimenti di massa reazionari, di tipo fascista, che egli osserva crescere nelle società europee come conseguenza della crisi capitalistica. Su questo egli scriveva già da alcuni anni diversi articoli e saggi, come quello pubblicato dalla Monthly Review nel 2014, “The Return of Fascism in Contemporary Capitalism”.

Leggi tutto...

L'Europa e l'errore strategico di Rifondazione Comunista

E-mail Stampa PDF

rifondazione1990da lantidiplomatico.it

Di seguito l’intervento di Lucio Magri (19.02.1932 – 28.11.2011) contro la ratifica del Trattato di Maastricht sull’Unione Europea tenuto a nome di Rifondazione Comunista nella seduta della Camera del 29 ottobre 1992. Nel prosieguo i risultati del voto, con i posizionamenti politici, e un commento critico.


IL DISCORSO DI LUCIO MAGRI


“Signor Presidente, i deputati del gruppo di Rifondazione Comunista voteranno contro il disegno di legge di ratifica del trattato di Maastricht. In questa scelta siamo, qui ed ora, molto isolati, una esigua minoranza a fronte di uno schieramento quasi unanime.

Leggi tutto...

Aufstehen: la sinistra tedesca guarda alla France Insoumise di Melenchon

E-mail Stampa PDF

wagenknechtIl Simplicissimus

da lantidiplomatico.it

Formazioni come France Insoumise e adesso Aufstehen potrebbero avere grande importanza per la sinistra europea e per la sua capacità di tornare a essere protagonista per il futuro

Ormai è ufficiale: la Linke il partito più a sinistra del panorama politico tedesco è in via di probabile scissione con nascita del movimento Aufstehen (alzarsi o svegliarsi) guidato da Sarah Wagenknecht con caratteri molto diversi da quelli del tradizionale compromesso a sinistra e molto vicini invece a quelli di France Insoumise di Melenchon.

Leggi tutto...

Cosa succede in Turchia

E-mail Stampa PDF

turchia liradi Marco Pondrelli

La situazione turca è arrivata ad occupare le prime pagine dei giornali. Gli stessi che poco tempo fa riconoscevano in Erdogan un leader riformista e democratico capace di guidare la Turchia verso l'Europa, lo descrivono oggi come un autocrate, augurandosi una sua uscita dalla Nato.

Cos'è cambiato? Davvero Erdogan è passato da una politica democratica (ad esempio verso i curdi) ad una politica dittatoriale nel giro di pochi mesi? Assolutamente no, è l'ex sessantottino Bernard-Henri Lévy (la stampa 11 agosto) a spiegarci dove sta il problema: “Ed evoco giusto per la memoria il fatto che, la settimana scorsa, a Johannesburg, si è tenuto il decimo summit dei Brics, dove lo stesso Erdogan ha avuto il singolare privilegio di essere ricevuto come «invitato d’onore» e dove ha preso in considerazione, molto ufficialmente, un ravvicinamento strategico con la Cina di Xi Jinping e, ancora una volta, con la Russia di Putin”.

Leggi tutto...

Contraddizioni inter-imperialiste

E-mail Stampa PDF

imperialismo lenin copertinadi Albano Nunes

da “Avante!”, Settimanale del Partito Comunista Portoghese

Traduzione di Mauro Gemma per Marx21.it

Albano Nunes è figura storica del Partito Comunista Portoghese e tra i protagonisti della lotta antifascista del suo popolo contro il sanguinario regime fascista di Salazar e Caetano.

"L'imperialismo, fase suprema del capitalismo", l'opera preziosissima di Lenin che all'inizio del ventesimo secolo sviluppa le analisi di Marx sul sistema capitalista dovrebbe essere riletta. Non perché si trovino risposte pronte alla complessa e pericolosa situazione internazionale che stiamo vivendo oggi, ma semplicemente per aiutare la sua comprensione.

Leggi tutto...

Dichiarazione del Partito Comunista del Venezuela (PCV)

E-mail Stampa PDF

pc venezuelaDichiarazione del Partito Comunista del Venezuela (PCV)

da kprf.ru

Traduzione di Mauro Gemma per Marx21.it

L'Ufficio politico del Comitato centrale del Partito comunista del Venezuela (PCV) condanna il crimine perpetrato contro il presidente Nicolás Maduro Moros e le più alte autorità dello Stato e del governo della Repubblica Bolivariana del Venezuela, il 4 agosto dell'anno corrente, nel corso dell'evento commemorativo dell'81° anniversario della Guardia nazionale bolivariana (GNB).

Leggi tutto...

Il X Vertice dei BRICS rafforza la loro cooperazione

E-mail Stampa PDF

brics2018daAvante!, Settimanale del Partito Comunista Portoghese

Traduzione di Mauro Gemma per Marx21.it

I leader delle cinque economie emergenti che fanno parte dei BRICS hanno deciso di rafforzare la cooperazione tra loro e con gli altri partner per far fronte alle sfide del mondo di oggi.

I leader di Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica si sono incontrati a Johannesburg dal 25 al 27 luglio al 10 ° Summit del Gruppo e hanno affrontato temi chiave come la guerra commerciale guidata dagli Stati Uniti, i conflitti in Medio Oriente, la necessità di combattere efficacemente il terrorismo e l'importanza di sostenere lo sviluppo dell'Africa.

Leggi tutto...

SOROS PAPERS II: Geografia politica degli eurodeputati affidabili

E-mail Stampa PDF

soros bndi Francesco Galofaro – Politecnico di Milano

Con questo articolo Marx XXI prosegue la pubblicazione degli approfondimenti sui Soros Papers. Il lettore troverà la prima parte dell’inchiesta a questo indirizzo.

Si tratta di documenti riservati della Open Society Foundation che fa capo al discusso finanziere naturalizzato statunitense George Soros, pubblicati dal sito DC Leaks. Nella prima parte ci siamo occupati della fonte e abbiamo spiegato la tecnica usata dai lobbisti della fondazione. In questa seconda parte approfondiremo meglio la geografia politica dei parlamentari considerati affidabili dalla lobby di Soros.

Leggi tutto...

La “Ferrovia della Seta” porta a Pyongyang

E-mail Stampa PDF

Valori Kim Yong Nam Presidente Assemblea Suprema del popolo02 696x505di Giancarlo Elia Valori
da ildenaro.it

La cooperazione ferroviaria tra le due Coree, sancita il 26 giugno scorso, oltre ad ammodernare l’intera rete della penisola, consentirà la connessione alla Transiberiana, che può essere definito il punto di partenza di quella che viene chiamata “La Via della Seta del XXI Secolo”, per essere più precisi, la realizzazione di una nuova “Ferrovia della Seta”, quale ponte di collegamento tra due mondi. Con un chiaro riferimento all’antica Via della Seta che univa la Cina ai territori dell’Impero Romano. Invece questa rete ferroviaria collegherà la Corea del Sud con la Corea del Nord e, attraverso la Transiberiana, l’Eurasia, per consentire il trasferimento veloce di persone, merci e risorse.

Leggi tutto...

Riorientare l'Europa in un mondo che cambia

E-mail Stampa PDF

eu newdi Fabio Massimo Parenti*

Riceviamo e volentieri pubblichiamo

Articolo pubblicato sul Global Times il 02 agosto 2018

L'articolo di Krastev sulla rivista Foreign Policy, "Le 3 versioni dell'Europa stanno crollando allo stesso tempo", merita attenzione. La sua analisi è parte di un ampio dibattito sulle fragilità europee e occidentali degli ultimi 20 anni.

I problemi europei, sotto l'emergere di nuove forze politiche e debolezze dell'Unione monetaria, hanno suscitato rivendicazioni per la riforma dell'Unione europea o l'abbandono del blocco.

Leggi tutto...

Dalla pressione allo scandalo di stato

E-mail Stampa PDF

macron banalladi Rémy Herrera
(Domenica 29 Luglio)

per Marx21.it

Tradotto da Lorenzo Battisti

Negli ultimi mesi, la repressione antisociale è aumentata di diversi gradi in Francia. Lo stato di emergenza, sostituito nel novembre 2017 da una legge antiterrorismo, ha svolto un ruolo importante. Ma è soprattutto il moltiplicarsi delle lotte operaie, in molti settori della società, che spiega l'estensione delle operazioni di polizia e militari.

Leggi tutto...

Domenico Losurdo. Filosofo della storia, geografo dell’anticolonialismo.

E-mail Stampa PDF

losurdo bndi Marcos Aurélio da Silva*

Questo articolo è tratto da 'Gramsci Oggi' che ringraziamo

              Domenico Losurdo, l’eminente filosofo italiano che tante volte ha visitato il Brasile e qui è stato ampiamente pubblicato, ci ha lasciato la mattina del 28 giugno scorso. Assieme alle lacrime per la perdita di un intellettuale di tanta levatura, ci possiamo però felicitare per l’enorme eredità che Losurdo ci ha lasciato attraverso le sue molte opere. Da queste possiamo ricavare molti insegnamenti su come leggere la storia e prendere posizione nel dibattito delle idee volte a superare questo mondo “grande, terribile e complicato”, come diveva Gramsci (Lettere dal carcere, 1926-1937. Org.A.A. Santucci, Palermo: Sellerio, 1996, p.421). Quel Gramsci che fu una delle principali fonti di ispirazione di Losurdo e del quale fornì un’interpretazione rigorosa e di grande interesse.

Leggi tutto...

Attentato a Maduro, l'oligarchia fascista venezuelana tenta il colpo di stato

E-mail Stampa PDF

venezuela attentato dronidi Clara Statello

La sempre più disperata opposizione sceglie la via cilena e fa le prove generali del colpo di stato. Ieri, alle 17.41 alcuni droni carichi di esplosivo, sono stati abbattuti da francotiratori dell'esercito bolivariano. Bersaglio: il legittimo presidente Nicolas Maduro, acclamato alle ultime elezioni presidenziali dell scorso maggio, mentre teneva un discorso in occasione delle celebrazioni per l'81° anniversario dalla fondazione della Guardia Nacional Bolivariana, a Caracas. L'attentato ha causato otto feriti tra i cadetti della scuola militare.

Leggi tutto...

Abolire le armi nucleari! Mai più Hiroshima e Nagasaki!

E-mail Stampa PDF

abolicao das armas nucleares hiroxima e nagasaqui nunca mais 1 20180801 1410212925In occasione dei bombardamenti atomici su Hiroshima e Nagasaki avvenuti il 6 e 9 agosto 1945 il Consiglio Mondiale della Pace rilancia l'appello per l'abolizione delle armi nucleari.

di Consiglio Mondiale della Pace della regione Europa
da cppc.pt

Traduzione di Mauro Gemma per Marx21.it

A seguito delle iniziative decise nel corso della riunione delle organizzazioni che fanno parte del Consiglio Mondiale della Pace della regione Europa, tenutasi a Londra il 26 maggio, e la successiva consultazione di queste organizzazioni divulghiamo il testo "Abolire le armi nucleari – Mai più Hiroshima e Nagasaki" per celebrare i 73 anni del combardamento statunitense d queste due città giapponesi.

Abolire le armi nucleari! Mai più Hiroshima e Nagasaki!

Leggi tutto...

Fake news, Petrocelli (M5S): "Ben venga inchiesta su bufale che hanno giustificato guerre"

E-mail Stampa PDF

fake newsda politicamentecorretto.com

Riportiamo questo condivisibile commento di Petrocelli (M5S) rispetto alle richieste del Pd di istituire una commisisone d'inchesta sulle fake news




Roma, 3 agosto 2018 - "il Pd vuole una commissione d’inchiesta sulle fake news? Bene. Anzi benissimo, ma partiamo da tutte quelle informazioni false che hanno permesso, avallato e giustificato le tante guerre neo-coloniali degli ultimi anni". Lo dichiara il presidente della Commissione Affari Esteri del Senato, Vito Petrocelli, commentando la proposta annunciata ieri da Emanuele Fiano, responsabile sicurezza del Pd.

Leggi tutto...

La guerra delle parole

E-mail Stampa PDF

ph 1121di Carlo Galli
da ragionipolitiche.wordpress.com

1. Strategie

Dopo la sconfitta del 4 marzo le élites politiche, economiche e mediatiche hanno reagito in modo diversificato. L’analisi del Pd è racchiusa nelle due affermazioni di Renzi: «la ruota gira» e «pop corn per tutti», che – per non ricorrere a giudizi impegnativi come quelli di nichilismo, cinismo, vuoto intellettuale – è quantomeno da definire una manifestazione di irresponsabile perdita di contatto con la realtà e di fatalistica attesa degli errori altrui.

La risposta delle élites tecnocratiche ed economiche della Ue, poi, è di alternare lusinghe e minacce, offrire 6.000 euro per ogni immigrato accolto, e minacciare con lo spread se ci saranno troppi sforamenti dei parametri dell’euro.

Leggi tutto...

Fascismo. Misurare la parola

E-mail Stampa PDF

togliattidi Palmiro Togliatti

"FASCISMO. MISURARE LA PAROLA. Il fascismo, la sua essenza, le sue origini, il suo sviluppo, come oggetto di studio, sembrano interessare sempre di più il mondo del lavoro e i partiti che costituiscono l’Internazionale comunista. Tuttavia non penso che a questo bisogno di conoscere corrisponda sempre una concezione esatta del fenomeno fascista esaminato sotto i suoi vari aspetti; credo che questo desiderio di sapere non sia sempre accompagnato dalla ferma intenzione di arrivare al sapere studiando attentamente il fascismo quale si manifesta concretamente in Italia e negli altri paesi. Mi pare anzi che invece ci si lasci andare a sostituire allo studio approfondito di questo fenomeno l’esposizione di generalizzazioni del tutto astratte e non corrispondenti dunque completamente alla realtà.

Leggi tutto...

Fulvio Scaglione sulla Siria

E-mail Stampa PDF

siria aleppoAbbiamo rivolto alcune domande a Fulvio Scaglione, giornalista professionista, collaboratore di importanti testate giornalistiche e grande conoscitore del Medio Oriente.

Mesi fa alcuni personaggi pubblici furono protagonisti di una campagna sui social network per denunciare l'uso di armi chimiche da parte di Assad. Questa campagna tentò di dare legittimazione morale al bombardamento occidentale in Siria. Possiamo, oggi, scrivere una parola definitiva su quello che è veramente successo a Douma?

Per essere onesti, una "parola definitiva" su quanto avvenne a Douma nell'aprile scorso non possiamo ancora dirla, perché gli ispettori dell'Opac hanno per ora solo pubblicato una relazione provvisoria.

Leggi tutto...

Pagina 1 di 227