In Sudafrica la riunione prepratoria del X Vertice dei BRICS

In Sudafrica la riunione prepratoria del X Vertice dei BRICS

di Carlos Lopes Pereira

Il 10 ° Vertice dei BRICS si svolgerà a Johannesburg dal 25 al 27 luglio, quando il Sudafrica assumerà la presidenza annuale di questo gruppo ...

Continua...
In migliaia marciano per la pace a Cipro

In migliaia marciano per la pace a Cipro

da avante.pt

Migliaia di ciprioti greci e ciprioti turchi hanno preso parte alla marcia della pace pan-cipriota organizzata dal Consiglio di pace di Cipro, che ha espresso la richiesta di pace a Cipro e nel mondo.

Continua...
La Cina respinge le minacce di Trump sui dazi

La Cina respinge le minacce di Trump sui dazi

di Resistência

Un portavoce del Ministero del commercio cinese ha rilasciato il 19 giugno un comunicato sulle dichiarazioni del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, rilasciate il giorno prima.

Continua...
Frontpage Slideshow | Copyright © 2006-2011 JoomlaWorks Ltd.

In Sudafrica la riunione preparatoria del X Vertice dei BRICS

E-mail Stampa PDF

brics camminodi Carlos Lopes Pereira
da avante.pt

Traduzione di Mauro Gemma

Il 10 ° Vertice dei BRICS si svolgerà a Johannesburg dal 25 al 27 luglio, quando il Sudafrica assumerà la presidenza annuale di questo gruppo di cui fanno parte alcune delle più importanti economie emergenti. L'incontro del blocco che unisce Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica avrà come motto "BRICS in Africa: collaborazione per la crescita inclusiva e la prosperità condivisa nella quarta rivoluzione industriale".

I ministri degli esteri di Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica si sono incontrati a Pretoria all'inizio di questo mese per preparare il summit. Ilsa Rodriguez, giornalista di Prensa Latina, ha reso pubbliche le conclusioni di questo incontro.

Leggi tutto...

In migliaia marciano per la pace a Cipro

E-mail Stampa PDF

cipro marciaperlapaceda avante.pt

Traduzione di Mauro Gemma

Migliaia di ciprioti greci e ciprioti turchi hanno preso parte alla marcia della pace pan-cipriota organizzata dal Consiglio di pace di Cipro, che ha espresso la richiesta di pace a Cipro e nel mondo.

Un sole splendente e il rumore dei caccia britannici che sorvolavano la manifestazione non hanno infranto la volontà dei manifestanti di percorrere i quasi cinque chilometri della marcia verso la base militare britannica ad Akrotiri vicino a Limassol - base da cui i caccia britannici sono decollati per bombardare la Siria e il suo popolo.

Leggi tutto...

Il Partito Comunista Sudafricano al 19° Incontro Internazionale dei Partiti Comunisti e Operai

E-mail Stampa PDF

sacp logo 500pxPartito Comunista Sudafricano (SACP)
solidnet.org

Traduzione per Resistenze.org a cura del Centro di Cultura e Documentazione Popolare

Pietroburgo, 2-3 novembre / Mosca, 5-7 novembre 2017

"A 100 anni dalla Grande Rivoluzione Socialista di Ottobre: gli ideali del movimento comunista per rivitalizzare la lotta contro le guerre imperialistiche, per la pace e il socialismo"

Leggi tutto...

La Cina respinge le minacce di Trump sui dazi

E-mail Stampa PDF

cina bandiera soledi Resistência
da resistencia.cc

Traduzione di Mauro Gemma

Un portavoce del Ministero del commercio cinese ha rilasciato il 19 giugno un comunicato sulle dichiarazioni del presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, rilasciate il giorno prima.

Secondo il portavoce, in seguito alla rivelazione del piano per imporre tariffe addizionali per prodotti cinesi del valore di 50 miliardi di dollari, gli Stati Uniti sono andati ancora oltre, minacciando di aumentare il totale fino a 200 miliardi di dollari in dazi doganali.

Leggi tutto...

Le misure coercitive unilaterali rafforzano la crisi umanitaria in Siria

E-mail Stampa PDF

siria bambinistradadi Idriss Jazairy
da oraprosiria.blogspot.com

Dichiarazione di Idriss Jazairy, relatore speciale del Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite a Ginevra su "gli effetti negativi delle misure coercitive unilaterali sull'esercizio dei diritti umani", alla fine della sua missione nella Repubblica Araba Siriana.

Idriss Jazairy, relatore speciale sull'effetto negativo delle misure coercitive unilaterali sul godimento dei diritti umani, ha visitato la Siria dal 13 al 17 maggio 2018 su invito del governo siriano.Alla fine del suo viaggio, era profondamente preoccupato di come vengono applicate le sanzioni unilaterali.Una delle conseguenze è il rifiuto dell'aiuto umanitario di emergenza per il popolo siriano;le sanzioni aggravano la crisi umanitaria in Siria e riguardano soprattutto le popolazioni più fragili.Idriss Jazairy ha annunciato che nel settembre 2018 apparirà il suo rapporto dettagliato contenente i suoi risultati e le sue raccomandazioni.

Leggi tutto...

Una critica marxista al reddito di cittadinanza

E-mail Stampa PDF

reddito di cittadinanzadi Giulio Palermo, economista dell'Università degli Studi di Brescia

da comunistibrescia.org

Riceviamo dalla Federazione del PCI di Brescia e pubblichiamo quale contributo alla discussione.

"Da un punto di vista marxista, l’idea di migliorare le condizioni materiali della popolazione semplicemente distribuendo nuovi redditi nasce dalla confusione teorica tra sfere della produzione e della circolazione. Intervenendo solo nella circolazione il RdC agevola la vendita delle merci ma non modifica di una virgola lo sfruttamento del lavoratore nella produzione. Anzi, nel quadro del processo di riforma del mercato del lavoro, favorisce la generalizzazione del lavoro precario e il conseguente arretramento nelle condizioni lavorative e retributive.

Leggi tutto...

Circuito di morte nel «Mediterraneo allargato»

E-mail Stampa PDF

portaerei cacciadi Manlio Dinucci
il manifesto, 19 giugno 2018

I riflettori politico-mediatici, focalizzati sui flussi migratori Sud-Nord attraverso il Mediterraneo, lasciano in ombra altri flussi: quelli Nord-Sud di forze militari e armi attraverso il Mediterraneo. Anzi attraverso il «Mediterraneo allargato», area che, nel quadro della strategia Usa/Nato, si estende dall’Atlantico al Mar Nero e, a sud, fino al Golfo Persico e all’Oceano Indiano.

Nell’incontro col segretario della Nato Stoltenberg a Roma, il premier Conte ha sottolineato la «centralità del Mediterraneo allargato per la sicurezza europea», minacciata dall’«arco di instabilità dal Mediterraneo al Medio Oriente». Da qui l’importanza della Nato, alleanza sotto comando Usa che Conte definisce «pilastro della sicurezza interna e internazionale».

Leggi tutto...

Trovare la verità in mezzo alle menzogne di Israele

E-mail Stampa PDF

nidalelkhairydi Ilan Pappe
da zeitun.info

30 maggio 2018, The Electronic Intifada

Una tristezza e una sofferenza immense hanno riempito le strade – un convoglio dopo l’altro di profughi che si fanno strada [verso il confine libanese]. Lasciano i villaggi della loro terra e la terra dei loro antenati e si spostano in una terra straniera, sconosciuta, piena di problemi. Donne, bambini, neonati, asini – tutti in cammino, in silenzio e tristemente, verso nord, senza guardare né a destra né a sinistra.

Leggi tutto...

I comunisti e il governo giallo-verde

E-mail Stampa PDF

governo 2018di Bruno Steri

Ringraziamo il compagno Bruno Steri, della Segreteria nazionale del PCI, per avere concesso a Marx21.it l’esclusiva della pubblicazione della sua Relazione per il Convegno su “Il nuovo governo italiano e gli interessi del movimento operaio. Per una vera lotta anticapitalista contro l’euro e l’Unione europea”. Roma, 22 giugno 2018

Il paradosso di un governo di destra votato anche dai lavoratori

Il Pci ha già avuto modo di esprimere in diverse sedi la propria netta opposizione nei confronti dell’attuale governo Conte, nato a seguito di un patto politico tra Movimento 5 Stelle e Lega: un esecutivo scaturito da un’alleanza “post-ideologica” ma che, sin dai primi passi, non ha potuto mimetizzare il suo carattere reazionario e la sua scelta di classe, in particolare includendo nel suo programma la cosiddetta flat tax

Leggi tutto...

Stefano Fassina: “Vi spiego perché la sinistra non ha capito le idee di Paolo Savona”

E-mail Stampa PDF

savona fassinaIntervista a cura di Simone Santucci

da ofcs.report

Pubblichiamo come contributo alla discussione

Tra le varie reazioni all’ormai famigerato scontro tra Quirinale e Paolo Savona non sono passate inosservate le recenti dichiarazioni, decisamente fuori dal coro, di Stefano Fassina, già economista presso il Fondo Monetario Internazionale, Viceministro dell’Economia e attuale deputato di Liberi Uguali.

Leggi tutto...

Francia: scioperi su tutti i fronti

E-mail Stampa PDF

francia greve2018di Rémy Herrera per Marx21.it

(domenica 17 giugno 2018)

Traduzione di Lorenzo Battisti

Negli ultimi mesi, dopo l'intensificarsi dei conflitti sociali in Francia, i media dominanti del paese hanno svolto il loro ruolo alla perfezione: hanno costantemente trasmesso propaganda volta a minare il morale dei lavoratori in difficoltà e a trasmettere servilmente i falsi discorsi del governo del presidente Emmanuel Macron - in mano all'alta finanza, nascondendo dietro la parola "riforme" il desiderio di distruggere sistematicamente i servizi pubblici.

Leggi tutto...

Grida al fascismo in Italia ma Varoufakis imbarca i fan dei neo-nazisti ucraini nel suo Movimento

E-mail Stampa PDF

varoufakis femendi Francesco Santoianni

da lantidiplomatico.it

“Questo è un momento fascista nella storia dell’Italia e dell’Europa”. Speriamo non voglia aggravare ulteriormente la situazione Yanis Varoufakis, presentando DiEM25, la lista per le elezioni europee, insieme a Inna Shevchenko. Si, proprio lei.  La leader della congrega “Femen”, formalmente impegnata a “contestare i valori patriarcali che impregnano le società industrializzate e le religioni che opprimono le donne”,  in realtà finalizzata a scatenare la più bieca islamofobia e russofobia e la  crescita di movimenti reazionari.

Leggi tutto...

Appello: Sì alla pace! No alla NATO! No al vertice di Bruxelles della NATO 2018

E-mail Stampa PDF

yestopeace notonato 1Consiglio Mondiale della Pace | wpc-in.org

Traduzione per Resistenze.org a cura del Centro di Cultura e Documentazione Popolare

08/06/2018

Facciamo appello a tutte le organizzazioni e agli attivisti che difendono la causa della Pace in Europa, per promuovere azioni contro la NATO e il suo vertice a Bruxelles, per lo scioglimento di questo blocco politico-militare e in favore della lotta di ogni popolo all'interno di ciascun stato membro della NATO per il ritiro da questa organizzazione militare.

Sappiamo che la NATO esiste ormai da quasi 70 anni e che durante questo intero arco temporale la NATO ha continuato a integrare nuovi membri, espandendo la sua sfera di influenza, la sua aggressività e le sue pretese a danno delle persone.

Leggi tutto...

I fratelli Giambone e la lotta di classe contro il fascismo

E-mail Stampa PDF

giambone fratellidi Alessandro Pascale

[Quello che segue è il discorso tenuto da Alessandro Pascale in occasione della “Celebrazione in ricordo di Eusebio e Vitale Giambone” organizzata dalla sezione ANPI Eusebio Giambone - Banda Lenti di Camagna Monferrato in data 6 maggio 2018; l'intervento si basa principalmente sulle fonti riportate nell'opera “A Cent'anni dalla Rivoluzione d'Ottobre. In Difesa del Socialismo Reale e del Marxismo-Leninismo”, ed in particolar modo sul cap. 21 dedicato all'Italia. Il libro è scaricabile gratuitamente dal sito http://intellettualecollettivo.it/; su tali argomenti è disponibile anche la ripresa video della conferenza sul tema “La lotta di classe e i comunisti in Italia (1919-1956)”, su https://www.youtube.com/watch?v=mn7lSwVBJyE)

Leggi tutto...

Sul vertice dei presidenti della Repubblica Popolare Democratica di Corea e degli Stati Uniti d'America

E-mail Stampa PDF

trump kimjongunNota dell'Ufficio Stampa del Partito Comunista Portoghese (PCP)

da pcp.pt

Traduzione di Mauro Gemma

Tenendo conto dello svolgimento del vertice tra Kim Jong-un, presidente della commissione affari statali della Repubblica popolare democratica di Corea (RDPC) e Donald Trump, presidente degli Stati Uniti d'America, il 12 giugno a Singapore e degli impegni resi pubblici, il PCP ritiene che questo Vertice – che fa seguito alla dichiarazione di Panmunjom firmata il 27 aprile tra la RPDC e la Repubblica di Corea - possa rappresentare un passo verso una soluzione pacifica di un conflitto che si trascina da più di 65 anni a causa della politica intransigente e aggressiva degli Stati Uniti che mantengono un potente apparato militare in Corea del Sud.

Leggi tutto...

Sulla crisi e la possibile scomparsa dell'ordine internazionale liberale

E-mail Stampa PDF

cina bandiera connessionidi Fabio Massimo Parenti

Pubblicato sul Global Times il 18 aprile 2018

Riceviamo dal professor Parenti e volentieri pubblichiamo un suo articolo per il cinese “Global Times”

La Cina sta sovvertendo l'ordine mondiale? La Cina è in procinto di governare il mondo? La Cina e gli Stati Uniti entreranno in conflitto diretto per la leadership mondiale? Ogni volta che studiosi, politici e giornalisti discutono della trasformazione del sistema internazionale - almeno negli ultimi 20 anni - l'attenzione si concentra sulle relazioni tra USA e Cina e sulla loro competizione in termini di confronto bilaterale. Questo è solo parzialmente corretto.

Leggi tutto...

16 giugno: la nostra piazza. Casa, reddito, lavoro, stato sociale, cura del territorio per combattere le disuguaglianze sociali

E-mail Stampa PDF

usb roma16giugnoda usb.it

Bisogna rompere i vincoli UE

L'appuntamento è a Roma alle ore 14.00 Piazza della Repubblica

Manifestazione nazionale 16 giugno a Roma ore 14.00 Piazza della Repubblica.

Scorre il sangue nelle campagne di Rosarno. Non è legittima difesa ma omicidio deliberato di un lavoratore, di uno di noi, Soumaila Sacko, che voleva mettere assieme lamiera e cartone per costruirsi un rifugio. Non una casa, come spetterebbe ad ogni lavoratore agricolo ed alla quale dovrebbero provvedere i padroni delle terre, ma una semplice baracca dove riposare dopo le tante ore passate al lavoro.

Leggi tutto...

Usa e Ue in lite, ma uniti contro Russia e Cina

E-mail Stampa PDF

G7 SUMMIT CANADA 0di Manlio Dinucci
il manifesto, 12 giugno 2018 

Mentre si spacca il G-7 per effetto della guerra dei dazi, gli stessi litiganti si ricompattano rafforzando la Nato e la sua rete di partner. 

La proposta tattica di Trump di ripristinare il G-8 – mirante a imbrigliare la Russia in un G-7+1, dividendola dalla Cina – è stata respinta dai leader europei e dalla stessa Ue, che temono di essere scavalcati da una trattativa Washington-Mosca. La ha approvata invece il neo-premier Conte, definito da Trump «un bravo ragazzo» e invitato alla Casa Bianca.

La strategia resta però comune. Lo confermano le ultime decisioni prese dalla Nato, di cui sono principali membri Stati uniti, Canada, Germania, Francia, Gran Bretagna e Italia, più il Giappone quale partner, ossia tutte le potenze del G-7. 

Leggi tutto...

Soumaila ucciso da sfruttamento e razzismo

E-mail Stampa PDF

soumaila cartellidi Carmine Tomeo
da lacittafutura.it

Nella sua lotta per l’emancipazione dalle condizioni di sfruttamento, Soumaila ha incontrato la violenza e l’odio allevati con la propaganda razzista e l’istigazione all’abuso della legittima difesa.

È stato ammazzato un uomo. Un lavoratore ridotto in schiavitù. Un uomo povero costretto a vivere in una tendopoli. È stato ammazzato mentre aiutava altri uomini come lui, lavoratori come lui ridotti come lui in schiavitù, a recuperare lamiere per migliorare le baracche dove vivono, ai margini delle campagne calabresi. È stato ammazzato un immigrato che aveva scelto la lotta sindacale e di classe con l’Usb. Ora che è stato ammazzato conosciamo anche il suo volto ed il suo nome: SoumailaSacko, maliano di 29 anni, ucciso da sfruttamento e razzismo.

Leggi tutto...

Le provocazioni e le minacce dei paesi della NATO contro la Russia si intensificano

E-mail Stampa PDF

NATO Russia Councildi “Pravda”, organo del Partito Comunista della Federazione Russa

da kprf.ru

Traduzione dal russo di Mauro Gemma

Il Consiglio Russia-NATO, che si è tenuto il 31 maggio a Bruxelles a livello di ambasciatori, era atteso da molti con impazienza. Dopo il 2014, le relazioni di Mosca con l'Alleanza del Nord Atlantico erano state ridotte al minimo. Ciò è avvenuto anche con il formato del Consiglio Russia-NATO. Se in precedenza si tenevano almeno una volta al mese, negli ultimi quattro anni si sono svolti solo pochi incontri. L'attuale incontro è stato il primo dall'ottobre dell'anno scorso. Tuttavia, chi contasse su una svolta si sbaglia. Le parti si sono scambiate solo opinioni sulle questioni più dolorose, compresa l'Ucraina, e hanno anche discusso delle prossime importanti esercitazioni militari.

Leggi tutto...

Pagina 1 di 223